Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'apprendimento dell'approccio sistematico di salubrità può contribuire a diminuire il rischio di lesioni ospedale-acquistate di pressione

Presto nella pandemia COVID-19, i sistemi sanitari hanno rimescolato per modificare i trattamenti di cura paziente - specialmente quando è venuto alle strategie puntate su diminuendo il rischio di complicazioni in relazione con l'ospedale. Uno sguardo a come un ospedale ha applicato la sua struttura di sistema d'apprendimento (LHS) di salubrità per rispondere ad un aumento di COVID-19-related nelle lesioni ospedale-acquistate di pressione (HAPIs) è presentato nel giornale di maggio/giugno per qualità di sanità (JHQ), il giornale pari-esaminato dell'associazione nazionale per qualità di sanità (NAHQ). Il giornale è pubblicato nel portafoglio di Lippincott da Wolters Kluwer.

“Dato le sfide significative che fanno pressione sulle lesioni può posare al paziente, ai fornitori di cure mediche ed alle guide ospedalizzati sono affrontati al compito di diminuzione di rischio di HAPI che scompone negli sconosciuti della pandemia di COVID,„ scrivono il karitè Polancich, il PhD, la Marina militare ed i colleghi dell'università di Alabama a Birmingham. La loro esperienza mostra come un approccio di LHS può supportare i sistemi sanitari nella diminuzione del rischio di HAPIs e di altre complicazioni evitabili, con gli effetti benefici su cura paziente e sul risarcimento.

Facendo uso del modello di LHS ha migliorato la consegna di cura - persino durante una pandemia

Il Dott. Polancich e colleghi ha esaminato i dati elettronici della cartella medica di 772 pazienti che sono stati scaricati da marzo al luglio 2020 dal loro centro medico accademico per guadagnare le comprensioni nella prevalenza di HAPIs e nell'efficacia degli sforzi di quattro anni di miglioramento del HAPI dell'organizzazione, in base ad un modello di LHS. Circa 29 per cento dei pazienti inclusi nell'analisi sono stati diagnosticati con COVID-19.

Dopo l'inizio della pandemia, i numeri di HAPI hanno cominciato ad aumentare costantemente: da 56 casi a marzo ad un picco di 90 casi a maggio. I ricercatori ritengono che l'aumento in HAPIs sia stato collegato con i cambiamenti in flusso di lavoro organizzativo ed i trattamenti per la valutazione delle ferite nelle settimane in anticipo della pandemia. Per esempio, per diminuire l'esposizione COVID-19 e per conservare i dispositivi di protezione individuale, il gruppo della ferita, di Ostomy e di continenza (WOC) ha usato i iPads fuori delle stanze pazienti per la valutazione remota.

La capacità limitata direttamente di osservare, toccare ed i pazienti dell'ossequio possono provocare l'meno efficace gestione delle lesioni di pressione. Le visite limitate dai membri della famiglia o da altri badante - un insieme importante “degli occhi e delle orecchie„ al lato del letto del paziente - potrebbero anche contribuire all'aumento in HAPIs.

Come il gruppo della direzione di professione d'infermiera ha identificato le opportunità per miglioramento, flusso di lavoro ed i trattamenti di cura si sono adattati rapidamente. Quarantadue per cento dei casi di HAPI nei pazienti di COVID interessavano potenzialmente il posizionamento o le unità che pregiudica la fronte di taglio, la testa ed il collo - possibilmente collegato a collocare i pazienti di COVID nella posizione incline per aumentare l'aerazione dei polmoni. Il problema è stato affrontato usando i condimenti adesivi del silicio per alleviare i punti di pressione nelle aree sopra il collo.

Con i cambiamenti nella pratica di professione d'infermiera ed in un rendimento graduale alle operazioni normali dell'ospedale, il caso di HAPI numera cominciato diminuire a giugno, raggiungendo un minimo di 51 evento da ora alla fine di luglio. Quello ha corrisposto ad una diminuzione di 45 per cento nel numero totale di HAPIs.

Circa 37 per cento di COVID-19-related HAPIs erano fase 3 o sopra. Gli ospedali non sono ammissibili ricevere il risarcimento completo dai centri per Assistenza sanitaria statale e dai servizi di Medicaid per la avanzato-fase HAPIs - rendendo a lesioni di pressione una gestione importante miri a.

“Le fluttuazioni e le variazioni nel numero di HAPIs durante il periodo di studio probabilmente hanno accaduto dovuto l'apprendimento organizzativo circa come gestire i pazienti con COVID 19,„ i ricercatori scrivono. Quanto segue il modello di LHS, il loro ospedale poteva identificare la cura del ricoverato di lacune in tempo reale ed applicare le informazioni istruite per migliorare la consegna di cura futura.

Questo studio finalizzato dimostra l'importanza dei sistemi di salubrità che possono valutare e documentare un problema, spiegare le risorse per fissare il problema come pure valutare rapidamente l'efficacia di un intervento.„

Karitè Polancich, PhD, Marina militare e colleghi dell'università di Alabama a Birmingham

Source:
Journal reference:

Polancich, S., et al. (2021) Learning During Crisis: The Impact of COVID-19 on Hospital-Acquired Pressure Injury Incidence. Journal for Healthcare Quality. doi.org/10.1097/JHQ.0000000000000301.