Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo zucchero semplice ha potuto svolgere un ruolo chiave nello sviluppo del ms del progressivo

La sclerosi a placche, o il ms in breve, si manifesta leggermente diversamente in ogni persona - che è perché alcune lo chiamano “la malattia di mille fronti di taglio.„ La manifestazione peggiore del ms è discutibilmente il suo modulo progressivo cronico. A differenza della variante dirimessa più comune (RRMS), in cui le vittime sono spesso senza sintomi per i mesi o persino gli anni, i pazienti con il modulo progressivo primario della malattia (PPMS) vedono costantemente il loro stato deteriorarsi senza le remissioni.

I neuroni male isolati muoiono fuori

Gli odierni approcci terapeutici sono basati sul presupposto che il sistema immunitario sta facendo un errore e sta intraprendendo un attacco inadeguato al livello di mielina che circonda ed isola le cellule nervose lunghe, rami del tipo di cavo chiamati assoni. “nel ms del progressivo, i trattamenti neurodegenerative costantemente moltiplicano e causano sempre più i neuroni nel cervello ed il midollo spinale da morire,„ spiega il Dott. Alexander Brandt, autore principale dello studio che ora è stato pubblicato in neurologia di JAMA del giornale. “Tuttavia, ancora non conosciamo che cosa causa esattamente questa variante di malattia.„

Insieme al professor Friedemann Paul dal centro di ricerca sperimentale e clinico (ECRC), un'istituzione unita di Charité - Universitätsmedizin Berlino e il Delbrück massimo concentrano per medicina molecolare nell'associazione di Helmholtz (MDC) come pure undici colleghi da Berlino, da Irvine e da Toronto, di Brandt speranze che ora ha fatto un po'più di indicatore luminoso sull'oggetto. Come il gruppo riferisce nel loro studio, sembra che lo zucchero semplice N-acetylglucosamine, o GlcNAc in breve, potrebbe svolgere un ruolo importante nello sviluppo di sig.ra progressiva dentro un organismo, GlcNAc e l'altra attaccatura delle molecole dello zucchero alle proteine sulla superficie delle cellule sotto forma di catene. Questo meccanismo, che è conosciuto come glicosilazione, gestisce le varie funzioni delle cellule formando le strutture ramificate da queste catene dello zucchero.

La molecola dello zucchero ha potuto servire da biomarcatore

Abbiamo studiato 120 oggetti da Irvine e potevamo indicare che, in questo modulo particolarmente severo della malattia, ci sono concentrazioni significativamente più basse di N-acetylglucosamine nel siero di sangue che là siamo in gente o in pazienti in buona salute con sig.ra dirimessa„

Dott. Alexander Brandt, l'autore principale dello studio

Ai tempi di questo studio, il medico era capo del laboratorio di traduzione di Neuroimaging nel gruppo clinico del Neuroimmunology di Paul a Charité. Brandt da allora si è mosso verso la scuola di medicina all'università di California, Irvine (UCI) come professore associato della neurologia, ma rimane un ricercatore dell'ospite a Charité.

“In un altro studio di 180 pazienti da Berlino con la ricadere-rimessa o il ms del progressivo, egualmente abbiamo trovato che i bassi livelli del siero di GlcNAc sono associati con lo sviluppo del modulo progressivo della malattia, dell'inabilità clinica e del neurodegeneration,„ aggiungiamo l'autore corrispondente dello studio, il professor Michael Demetriou di Uc Irvine. “Questo apre i nuovi viali potenziali per l'identificazione, ad una fase iniziale, quali pazienti sono all'elevato rischio del ms del progressivo e di regolazione del loro trattamento di conseguenza.„

Studi umani di trattamento ora nella conduttura

Indietro in autunno 2020, Brandt, Demetriou ed altri ricercatori lavoranti con il Dott. di allora Michael Sy dell'autore principale da Uc Irvine hanno pubblicato uno studio nel giornale della biochimica. Avevano amministrato GlcNAc ai mouse dell'allattamento ed avevano trovato che gli animali sono passato su questo zucchero semplice, che fortuito egualmente è contenuto in latte materno umano, alla loro prole. Ciò ha stimolato il myelination primario degli assoni di un neurone nei giovani animali. “Egualmente abbiamo osservato negli esperimenti del mouse che N-acetylglucosamine attiva le celle del progenitore della mielina, così promuovendo sia il myelination primario che la riparazione di mielina nociva,„ diciamo Brandt.

I ricercatori quindi sperano che GlcNAc non solo abbia potenziale come biomarcatore adatto per il ms del progressivo, ma potrebbero anche aprire la strada per le nuove strategie terapeutiche. “La nostra speranza è che possiamo usare GlcNAc ed il meccanismo associato della glicosilazione per promuovere la riparazione della mielina e per diminuire così il neurodegeneration,„ riassume Brandt. Un'iniziale, prova come-ancora-non pubblicata di fase I è stata completata appena con intorno 30 oggetti, in cui gli scienziati hanno studiato la sicurezza di cattura del GlcNAc in determinate dosi. Se è indicato per essere sicuro, la speranza degli scienziati di potere intraprendere ulteriori studi nell'efficacia possibile di questo zucchero semplice come terapia del ms.

Source:
Journal reference:

Brandt, A.U., et al. (2021) Association of a Marker of N-Acetylglucosamine With Progressive Multiple Sclerosis and Neurodegeneration. JAMA Neurology. doi.org/10.1001/jamaneurol.2021.1116.