Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio utilizza gli avanzamenti nell'imaging biomedico per prevedere le vie della materia bianca in feti

I ricercatori dal progetto di sviluppo Connectome dell'essere umano £12 milione hanno utilizzato gli avanzamenti drammatici nell'imaging biomedico che il progetto ha fornito per prevedere e studiare le vie della materia bianca, i collegamenti che connettono le reti di sviluppo del cervello, nel cervello umano mentre si sviluppa nell'utero.

Pubblicato oggi negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze degli Stati Uniti d'America, lo studio ha usato le immagini a risonanza magnetica (MRI) con risoluzione senza precedenti da più di 120 feti sani attraverso i secondi e terzi acetonidi della gravidanza definire come le connessioni strutturali nei loro cervelli in primo luogo si sviluppano.

Ciò è il più grande e - insieme di dati fetale disponibile pubblicamente dettagliato di MRI che sia rilasciato con il progetto di sviluppo Connectome dell'essere umano con l'altro SIG. fetale avanzato dati compreso le immagini anatomiche e funzionali.

I dati della diffusione acquistati erano significativamente più ricchi di tutti i dati precedenti in questa popolazione, dando a ricercatori la molto più sensibilità e specificità riguardo alla posizione, alla forma ed alla struttura dei tratti della materia bianca.

Sian Wilson, studente di PhD di MRC-Sackler nel banco delle scienze della rappresentazione & di assistenza tecnica biomedica all'College Londra di re ha detto che il lavoro è significativo poichè sempre più è riconosciuto che molte lesioni che hanno luogo spesso durante lo sviluppo fetale della materia bianca di influenza di periodo.

Da un punto di vista clinico, i risultati contribuiscono a capire che cosa le traiettorie normali dell'assomigliare della materia bianca così alle loro possono essere usate come riferimento per quando i problemi sorgono.

Fondamentalmente, prima che questo il SIG. avanzato metodi fosse possibile, questo genere di comprensione potrebbe essere raggiunto soltanto through studiando un piccolo numero di campioni post mortem e pochissimo è stato conosciuto circa come la maturazione si presenta nel cervello fetale sano.

I risultati dimostrano che i tratti differenti della materia bianca nel cervello maturano alle tariffe differenti ed hanno traiettorie distinte dello sviluppo. Ciò implica le differenze importanti nella sincronizzazione della vulnerabilità per i tratti differenti della materia bianca. La comprensione della questa vulnerabilità ha implicazioni affinchè il migliore momento provi e di trattare le malattie che pregiudicano la materia bianca di sviluppo come quelle che pregiudicano gli infanti prematuri.

“I simili studi nei feti inclusi passati con i traumi cranici nei loro gruppi di dati, significanti la caratterizzazione dello sviluppo normale non erano„ sig.ra possibile Wilson hanno detto.

“In questo gruppo, la nostra popolazione non ha avuta alcune anomalie in modo da dà la comprensione unica in come lo sviluppo normale ha luogo e sopra un calendario in via di sviluppo quando la maggior parte dei cambi spettacolari nella struttura della materia bianca stanno avendo luogo.„

Il Dott. Tomoki Arichi, scienziato del clinico di MRC e professore di seconda fascia clinico nel ministero della rappresentazione & della sanità perinatali al banco delle scienze della rappresentazione & di assistenza tecnica biomedica all'College Londra di re, hanno detto che lo studio ed il gruppo fetale è un avanzamento enorme in che cosa è conosciuto circa lo sviluppo della materia bianca nel cervello umano.

Lo studio è il punto del lavoro da 5 anni sul DHCP da costruire verso un punto in cui possiamo ottenere i dati realmente robusti della diffusione MRI da questa popolazione incredibilmente provocatoria ed in modo da rappresenta un punto di riferimento per la fornitura della visualizzazione in vivo di come la materia bianca in primo luogo si sviluppa nel cervello umano.

Le applicazioni dei risultati sono emozionanti perché possiamo ora paragonare queste traiettorie inerenti allo sviluppo normali a quelle da altri grandi gruppi attuali alle anomalie come prematuro sopportato bambini.„

Dott. Tomoki Arichi, scienziato del clinico di MRC e professore di seconda fascia clinico nel ministero di rappresentazione & della sanità perinatali al banco delle scienze di rappresentazione & di assistenza tecnica biomedica all'College Londra di re