Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I farmaci hanno prescritto comunemente per la schizofrenia collegata a danno conoscitivo

Scrivendo nell'edizione del 14 maggio 2021 del giornale americano della psichiatria, un gruppo dell'multi-istituzione degli scienziati piombo dai ricercatori al rapporto della scuola di medicina di San Diego dell'università di California che i farmaci prescritti comunemente per diminuire la severità dei sintomi di salute mentale e di fisico medica connessi con la schizofrenia possono avere un effetto cumulativo del peggioramento della funzione conoscitiva in pazienti.

I farmaci psicotropici sono spesso necessari ed utili, ma possiedono altri beni secondari che direttamente non sono collegati con la diminuzione dei sintomi, compreso i beni anticolinergici.

Cioè oltre ai loro effetti progettati reali, egualmente inibiscono l'acetilcolina, un neurotrasmettitore che è importante nella segnalazione del cervello ed in una serie di altre funzioni dell'organismo. Oltre alla schizofrenia, che è stimata per pregiudicare approssimativamente 1,5 milione Americani, le droghe con i beni anticolinergici sono usate per trattare un'ampia varietà di termini, compreso l'incontinenza urinaria, il disordine polmonare ostruttivo cronico ed alcuni disordini del muscolo.

Molti farmaci hanno effetti anticolinergici e stiamo diventare sempre più coscienti circa i loro rischi a lungo termine potenziali.„

Yash Joshi, MD, autore principale di studio e assistente universitario, dipartimento di psichiatria, scuola di medicina, università di California - San Diego

Infatti, le droghe anticolinergiche sono state collegate a danno conoscitivo ed al rischio aumentato di demenza in adulti in buona salute. Per esempio, uno studio 2020 dai ricercatori della scuola di medicina di Uc San Diego ha trovato un'associazione fra i farmaci anticolinergici ed ha aumentato il rischio di morbo di Alzheimer. Un altro studio citato dagli autori ha riferito che catturando appena un forte farmaco anticolinergico per tre anni è stato associato con un aumento di 50 per cento nelle probabilità di demenza di sviluppo durante il periodo di studio di 11 anno.

Le persone che vivono con la schizofrenia incontrano comunemente le difficoltà significative con l'attenzione, l'apprendimento, la memoria, la funzione esecutiva (quali ragionamento e la progettazione) e la cognizione sociale. Poiché questi trattamenti mentali sono critici per molte attività quotidiane, il danno conoscitivo nella schizofrenia può piombo all'inabilità significativa.

Nell'ultimi studio, Joshi e colleghi cercati per caratterizzare completamente come il carico anticolinergico cumulativo dalle classi differenti di farmaci urta la cognizione in pazienti con la schizofrenia.

“Abbiamo voluto capire meglio come il carico anticolinergico del farmaco ha urtato il funzionamento conoscitivo nelle persone che possono incontrare già alcune difficoltà conoscitive dovuto la schizofrenia,„ lui ha detto.

I ricercatori hanno valutato le cartelle sanitarie, compreso i farmaci prescritti, di 1.120 partecipanti di studio con la schizofrenia. Hanno trovato che 63 per cento dei partecipanti hanno avuti un punteggio conoscitivo anticolinergico (ACB) di carico almeno di 3.

“Questo direzione perché gli studi precedenti hanno indicato che un punteggio di ACB di 3 in un adulto in buona salute e più anziano è associato con disfunzione conoscitiva e un rischio aumentato 50 per cento per sviluppare la demenza,„ hanno detto Joshi.

Considerevolmente, approssimativo un quarto dei pazienti della schizofrenia nello studio ha avuto massa di ACB di 6 o più.

Gli autori hanno scritto che mentre tali numeri possono essere alti per le persone che vivono senza alcuna malattia psichiatrica, non sono difficili da raggiungere in pazienti che ricevono la cura psichiatrica sistematica, che include spesso i farmaci con i beni anticolinergici. Per esempio, un paziente ha prescritto il olanzapine quotidiano per i sintomi di psicosi già comincia con un punteggio di ACB di 3; aggiunga il hydroxyzine per ansia e l'insonnia nello stesso paziente e nei loro doppi del punteggio di ACB. Molti pazienti con la schizofrenia sono curati con le droghe psicotropiche multiple -- altri farmaci per altri stati di salute hanno potuto aumentare questo carico ulteriormente.

“È facile anche affinchè i clinici benintenzionati contribuisca involontariamente al carico anticolinergico del farmaco con la routine e cura appropriata,„ ha detto l'indicatore luminoso di Gregory, il PhD, professore della psichiatria e l'autore senior. “L'individuazione unica qui è che questo carico viene dai farmaci che non pensiamo solitamente come ad agenti anticolinergici tipici.„

Gli autori hanno detto ACB dovrebbe essere considerato quando i medici prescrivono i farmaci per i pazienti con la schizofrenia, notando che i dati emergenti suggeriscono che diminuendo il carico anticolinergico è associato non solo con il vantaggio conoscitivo, ma una qualità di vita migliore.

“La salubrità del cervello nella schizofrenia è un gioco dei pollici e perfino i leggeri effetti negativi sul funzionamento conoscitivo con il carico anticolinergico del farmaco possono avere grandi impatti sulle vite dei pazienti,„ ha detto Joshi.

“Ognuno che si preoccupa per quelli che vivono con la schizofrenia -- fornitori di salute mentale, fornitori di pronto intervento, specialisti e cari -- dovrebbe essere vigilante nella prova di diminuire l'anticolinergico caricano in un modo olistico in moda da poterci essere noi buoni amministratori della salubrità conoscitiva a lungo termine dei nostri pazienti. Se clinicamente fattibile e sicuro, questo potesse comprendere la diminuzione del numero dei farmaci psicotropici, cambiando alcuni farmaci psicotropici ad altri con i beni anticolinergici più bassi, o usando gli approcci complementari per migliorare funzionamento conoscitivo.„

Source:
Journal reference:

Joshi, Y. B., et al. (2021) Anticholinergic Medication Burden–Associated Cognitive Impairment in Schizophrenia. The American Journal of Psychiatry. doi.org/10.1176/appi.ajp.2020.20081212.