Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Riattivando la vaccinazione globale di infanzia fa una campagna durante la pandemia COVID-19

La nuova ricerca pubblicata sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv* suggerisce che la vaccinazione di infanzia per impedire altre malattie infettive sia disceso durante la pandemia. La diminuzione sembra provenire dalla sospensione delle campagne di salubrità che promuovono l'immunizzazione e dal rischio di cattura del coronavirus 2 (SARS-CoV-2), l'agente patogeno causativo di sindrome respiratorio acuto severo della malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus.

Piombo dal segno Jit del banco di Londra dell'igiene e della medicina tropicale, il Regno Unito, il gruppo di ricerca trovato catturare le precauzioni - maschere d'uso, ottenenti un test diagnostico COVID-19 se sintomi presenti - e la sincronizzazione di campagna può ridurre il rischio di vaccinazione SARS-CoV-2 a tutte le parti in causa.

I ricercatori scrivono:

Troviamo che i rischi di infezione SARS-CoV-2 per i vaccinators, i vaccinees ed i loro badante da una campagna vaccino condotta durante l'epidemia COVID-19 possono variare considerevolmente secondo le circostanze nell'ambito di cui una campagna è condotta… i nostri risultati supporta la continuazione delle campagne della vaccinazione facendo uso di diminuzione adeguata di rischio durante la pandemia COVID-19, piuttosto che annullandole interamente.„

Riunire i loro dati

I ricercatori hanno svolto uno studio modellante facendo uso dei reticoli della età-struttura e del contatto della popolazione da Burkina Faso, dall'Etiopia e dal Cile. I paesi sono stati selezionati per avere l'età media della popolazione più bassa, mediana e più alta fra i paesi con una campagna della vaccinazione del morbillo pianificazione per 2020. Hanno combinato i loro dati con un modello della trasmissione SARS-CoV-2 per valutare il livello di rischio quando subisce la vaccinazione.

Il modello ha funzionato per due anni, con la prima settimana di simulazione che descrive l'inizio della pandemia. “Il nostro obiettivo non era di predire le epidemie reali SARSCoV-2 sperimentate da questi paesi particolari, ma piuttosto generare gli scenari plausibili facendo uso dei reticoli alternativi del contatto e della demografia per esaminare le implicazioni per il rischio si è associato con le campagne della vaccinazione,„ ha scritto il gruppo.

I fattori che sono stati considerati hanno compreso la diffusione di SARS-CoV-2, il numero delle vaccinazioni disponibili, quanto tempo la campagna erano, schermando per COVID-19 e l'efficacia di dispositivi di protezione individuale (PPE).

Che cosa hanno trovato

I loro risultati modellanti hanno mostrato le simili incidenze SARS-CoV-2 con 29%-39% infettato per la fine del primo anno.

Avendo un'alta prevalenza delle infezioni SARS-CoV-2 in comunità locale ed ai tempi della campagna della vaccinazione ha aumentato il rischio di infezione per la gente che amministra i vaccini, i bambini ed i badante.

Non avere il PPE adeguato o la selezione insufficiente dei sintomi potenziali COVID-19 ha provocato un rischio stimato di infezione di 58% - di 32% per i vaccinators e un 0,30% - 0,90% per i bambini ed i loro badante.

Avendo un'efficacia di 75% nel usando il PPE, il rischio di infezione cade a 10% - 22% per i vaccinators e 0,15% - 0,41% per i bambini ed i badante.

La selezione sintomatica in assenza del PPE leggermente ha diminuito l'infezione, ma non tanto quanto avendo PPE disponibile. Le selezioni hanno causato un rapporto di riproduzione di 6% - di 3% rischio di infezione di vaccinators' e le 0,02% - 0,16% riduzioni per i bambini ed i badante.

Avere PPE che era 90% efficaci nel blocco della trasmissione SARS-CoV-2 più ulteriormente ha ridotto il rischio a 3.6%-8% in vaccinators. Tuttavia, la riduzione di rischio ha diminuito soltanto piuttosto il rischio di infezione per i vaccinees.

L'esecuzione della vaccinazione alla famiglia di una persona ha ridotto il rischio di infezione per sia i vaccinators che i vaccinees. I ricercatori suggeriscono che questo sia perché la gente sta diminuendo i contatti della comunità che viaggiano a o che presentano nel sito locale della vaccinazione.

Avere PPE con il più alta efficacia a bloccare SARS-CoV-2 era il più utile nella diminuzione del rischio di infezione per i vaccinees ed i badante. Dopo l'efficace PPE, altri fattori che diminuiscono il rischio comprendono una più breve campagna della vaccinazione, un più breve periodo contagioso, o un periodo latente più esteso di infezione.

Limitazioni di studio

Mentre ridurre il rischio di infezione COVID-19 è più alto quando ci sono meno SARS-CoV-2 che circolano nell'area, i ricercatori riconoscono che i paesi bassi e con reddito medio possono avere inesattezze nei loro dati locali di segnalazione per i casi COVID-19 - con la gente che conta più sui conti aneddotici. Sostengono che i numeri estesi a tutto il paese ufficiali non possono tradurre alle incidenze locali in varie parti della regione.

Una seconda limitazione di studio è che i risultati della ricerca rimangono poco chiari su che tipo di PPE pensa all'efficacia di una maschera N95 contro una maschera del panno contro una maschera chirurgica - sia il più utile nel rischio attenuarsi. C'è egualmente una mancanza di specificità su che tipo disu addestramento e di aderenza è necessaria per la limitazione del pericolo dell'infezione durante le campagne della vaccinazione.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Jocelyn Solis-Moreira

Written by

Jocelyn Solis-Moreira

Jocelyn Solis-Moreira graduated with a Bachelor's in Integrative Neuroscience, where she then pursued graduate research looking at the long-term effects of adolescent binge drinking on the brain's neurochemistry in adulthood.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Solis-Moreira, Jocelyn. (2021, May 20). Riattivando la vaccinazione globale di infanzia fa una campagna durante la pandemia COVID-19. News-Medical. Retrieved on September 19, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210520/Resuming-global-childhood-vaccination-campaigns-during-the-COVID-19-pandemic.aspx.

  • MLA

    Solis-Moreira, Jocelyn. "Riattivando la vaccinazione globale di infanzia fa una campagna durante la pandemia COVID-19". News-Medical. 19 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210520/Resuming-global-childhood-vaccination-campaigns-during-the-COVID-19-pandemic.aspx>.

  • Chicago

    Solis-Moreira, Jocelyn. "Riattivando la vaccinazione globale di infanzia fa una campagna durante la pandemia COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210520/Resuming-global-childhood-vaccination-campaigns-during-the-COVID-19-pandemic.aspx. (accessed September 19, 2021).

  • Harvard

    Solis-Moreira, Jocelyn. 2021. Riattivando la vaccinazione globale di infanzia fa una campagna durante la pandemia COVID-19. News-Medical, viewed 19 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210520/Resuming-global-childhood-vaccination-campaigns-during-the-COVID-19-pandemic.aspx.