Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano una formulazione probiotica novella con l'alta potenza anti-SARS-CoV-2

Un gruppo degli scienziati internazionali recentemente ha condotto un test clinico ripartito con scelta casuale per valutare i profili di efficacia e della sicurezza di una formulazione probiotica novella nei pazienti sintomatici di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19).

I risultati indicano che la formulazione probiotica è altamente efficace nella diminuzione della severità di sintomo in pazienti COVID-19 senza causare alcuni eventi avversi. Lo studio è attualmente disponibile sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv*.

Sfondo

Il coronavirus 2 (SARS-CoV-2), l'agente patogeno causativo di sindrome respiratorio acuto severo di COVID-19, è un virus a RNA avvolto che appartiene alla beta-coronavirus famiglia umana. Essere un virus respiratorio, SARS-CoV-2 soprattutto attacca le vie respiratorie superiori e successivamente si propaga alle vie respiratorie più basse, causare delicato alle complicazioni respiratorie severe.

Tuttavia, in una percentuale significativa di pazienti COVID-19, il virus è stato trovato per causare le infezioni gastrointestinali manifestate dalla nausea, dal vomito e dalla diarrea. Ciò indica l'istituzione di un asse di comunicazione del intestino-polmone in pazienti COVID-19. C'è prova emergente che indica che la comunità microbica dell'intestino può potenzialmente modulare le risposte immunitarie del polmone innescando le celle immuni dell'intestino e migrandole all'epitelio del polmone.       

Probiotics è microrganismi in tensione con le indennità-malattia conosciute. Alcuni studi hanno suggerito che il probiotics potrebbe essere utile nelle infezioni respiratorie delicate, quale il raffreddore. Il probiotics più comune è batteri lattici, che sono conosciuti per svolgere un ruolo nel mantenimento del microbiota dell'intestino.

Nello studio corrente, gli scienziati hanno valutato la sicurezza e l'efficacia di una formulazione probiotica novella in pazienti COVID-19. La formulazione comprende tre macchie plantarum del L. (KABP022, KABP023 e KABP033) ed uno sforzo di acidilacti del P. (KABP021).    

Progettazione di studio

Gli studi sono stati intrapresi su 150 pazienti sintomatici con l'infezione RT-PCR-confermata SARS-CoV-2. I partecipanti sono stati chiesti di consumare una volta giornalmente una capsula probiotica attiva per i 30 giorni consecutivi. Un gruppo placebo-trattato di 150 pazienti COVID-19 egualmente è stato incluso come comandi sperimentali.

Osservazioni importanti

Di complessivamente 300 pazienti (intervallo di età: 18 - 60 anni), 293 hanno terminato lo studio. Tre pazienti nel gruppo probiotico e 4 pazienti nel gruppo del placebo non potrebbero terminare lo studio.

Efficacia di trattamento

Confrontato a soltanto 28% dei pazienti nel gruppo del placebo, circa 53% dei pazienti nel gruppo probiotico ha mostrato alla remissione completa dell'infezione i 30 giorni dopo l'inizio del trattamento. In tutto lo studio, nessun'ospedalizzazione, ammissione dell'unità di cure intensive, o morte si sono presentate in entrambi i gruppi.

I pazienti nel gruppo probiotico hanno riferito il ripristino più veloce dai sintomi, compreso febbre, la tosse, l'emicrania, il dolore dell'organismo e la dispnea. Sebbene il consumo di acetaminofene sia permesso durante il periodo di studio, i partecipanti al gruppo probiotico hanno riferito l'assunzione più bassa della medicina che quelle nel gruppo del placebo.

Un caricamento virale rinofaringeo significativamente più basso ed i livelli elevati significativamente del siero di IgG e gli anticorpi IgM-specifici anti-SARS-CoV-2 sono stati osservati in pazienti probiotico-trattati confrontati a quello in pazienti placebo-trattati. Una riduzione significativa dei livelli C-reattivi del D-dimero e della proteina egualmente è stata osservata di pazienti probiotico-trattati confrontati a quello di pazienti placebo-trattati. In pazienti con le complicazioni del polmone, un miglioramento significativo nei risultati radiografici è stato osservato all'inizio probiotico del trattamento del paletto del giorno 15 e del giorno 30.

Profilo di sicurezza

Sebbene nessuno dei partecipanti di studio mostrino tutte le complicazioni avverse serie, circa 27% e 42% dei partecipanti al gruppo del placebo e probiotico, rispettivamente, hanno esibito gli eventi avversi trattamento-emergenti, compreso febbre, la tosse, il dolore dell'organismo, la congiuntivite ed inghiottire della difficoltà. Poiché l'incidenza degli eventi avversi era più alta nel gruppo del placebo, gli scienziati ritengono che questi eventi siano il più probabilmente associati con COVID-19.

Significato di studio

Lo studio descrive lo sviluppo di una formulazione probiotica con tre macchie di L. Plantarum (KABP022, KABP023 e KABP033) ed uno sforzo di acidilacti del P. (KABP021), che ben-è tollerato in pazienti non ospedalizzati con delicato per moderare COVID-19. La formulazione esibisce l'alta efficienza nella diminuzione del caricamento virale, diminuire e patologie del polmone di abbassamento la durata di sintomo. Inoltre, la formulazione è capace dell'induzione dei livelli dell'anticorpo anti-SARS-CoV-2 in pazienti COVID-19.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Sanchari Sinha Dutta

Written by

Dr. Sanchari Sinha Dutta

Dr. Sanchari Sinha Dutta is a science communicator who believes in spreading the power of science in every corner of the world. She has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree and a Master's of Science (M.Sc.) in biology and human physiology. Following her Master's degree, Sanchari went on to study a Ph.D. in human physiology. She has authored more than 10 original research articles, all of which have been published in world renowned international journals.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dutta, Sanchari Sinha. (2021, May 25). I ricercatori sviluppano una formulazione probiotica novella con l'alta potenza anti-SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on September 22, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210525/Researchers-develop-a-novel-probiotic-formulation-with-high-anti-SARS-CoV-2-potency.aspx.

  • MLA

    Dutta, Sanchari Sinha. "I ricercatori sviluppano una formulazione probiotica novella con l'alta potenza anti-SARS-CoV-2". News-Medical. 22 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210525/Researchers-develop-a-novel-probiotic-formulation-with-high-anti-SARS-CoV-2-potency.aspx>.

  • Chicago

    Dutta, Sanchari Sinha. "I ricercatori sviluppano una formulazione probiotica novella con l'alta potenza anti-SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210525/Researchers-develop-a-novel-probiotic-formulation-with-high-anti-SARS-CoV-2-potency.aspx. (accessed September 22, 2021).

  • Harvard

    Dutta, Sanchari Sinha. 2021. I ricercatori sviluppano una formulazione probiotica novella con l'alta potenza anti-SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 22 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210525/Researchers-develop-a-novel-probiotic-formulation-with-high-anti-SARS-CoV-2-potency.aspx.