Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il programma di vaccinazione diminuisce le malattie in relazione con HPV in gay, uomini bisessuali

Uno studio dalla Monash University e dalla salubrità di Alfred ha trovato una riduzione di 70 per cento in un tipo di papillomavirus umano (HPV) in uomini gay e bisessuali dopo l'attuazione del programma di vaccinazione scolastico di HPV.

Lo studio HYPER2, pubblicato nelle malattie infettive di The Lancet e piombo dal cibo di Eric di professore associato, trovato là era una riduzione significativa di tutti e quattro i genotipi vaccino-evitabili uomini gay/bisessuali di 16-20 anni che seguono l'introduzione del vaccino per i ragazzi nel 2013.

L'Australia è una del prima e pochi paesi che hanno sia i ragazzi che programmi di vaccinazione delle ragazze per HPV. Il vaccino riguarda quattro genotipi: 6/11/16/18. Genotipi 6/11 di causa circa 90 per cento delle casse della verruca genitale e genotipi 16/18 di causa circa 70 per cento dei cancri cervicali ed anali.

Ciò è il primo studio per indicare che l'attuazione del programma non sessista può diminuire HPV anale ad alto rischio e potenzialmente diminuire l'incidenza di cancro anale in uomini gay e bisessuali.

Questo studio rappresentativo ripetuto ha reclutato 400 gay e gli uomini bisessuali con un'età media di 19 anni dalle cliniche di salubrità sessuali e la comunità a Melbourne.

I risultati sono paragonati al gruppo HYPER1 di 200 gay/pre-vaccinazione bisessuale degli uomini nel 2010-2012 ed al gruppo HYPER2 di 200 gay/post-vaccinazione bisessuale degli uomini nel 2017-2018.

Ha mostrato una riduzione dei genotipi quadrivalenti anali da 28 per cento giù a 7,3 per cento e dei genotipi quadrivalenti del pene egualmente più in basso del gruppo della post-vaccinazione 6,1 per cento confrontati a 11,9 per cento.

L'incidenza anale del cancro è aumentato globalmente fra gli uomini durante le ultime tre decadi. È sovrarappresentata fra gli uomini gay e bisessuali, specialmente quelli viventi con il HIV.

Una meta-analisi ha stimato l'incidenza di cancro anale per essere 45,9 per 100.000 fra MSM HIV positivo. I risultati dallo studio HYPER2 indicano che la vaccinazione maschio può piombo ad una riduzione potenziale del cancro anale fra gli uomini gay e bisessuali in Australia, che è simile alla riduzione del cancro cervicale fra le donne australiane dopo il programma di vaccinazione di HPV varato nel 2007.

L'Australia ha un programma di vaccinazione molto riuscito di HPV per sia i ragazzi che le ragazze con alta copertura vaccino.„

Cibo di Eric, professore associato, Monash University

“Il vaccino è efficace nella diminuzione delle malattie in relazione con HPV e nella mostra deuna certa prova di promessa che questo può piombo ad una riduzione del cancro in relazione con HPV in futuro.„

Source:
Journal reference:

Chow, E. P. F., et al. (2021) Prevalence of human papillomavirus in young men who have sex with men after the implementation of gender-neutral HPV vaccination: a repeated cross-sectional study. The Lancet Infectious Diseases. doi.org/10.1016/S1473-3099(20)30687-3.