Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I campioni di sangue norvegesi rivelano le varianti di Escherichia coli che sono resistenti a parecchi antibiotici

Uno su dieci Escherichia coli campiona le varianti contenute che sono resistenti a parecchi generi di antibiotici, una nuova analisi sui campioni di sangue norvegesi rivelatori. La percentuale di batteri multi-resistenti di Escherichia coli si è raddoppiata dal 2002-2009 a 2010-2017.

I ricercatori all'università di Oslo hanno analizzato 3200 campioni di sangue dai pazienti in Norvegia con Escherichia coli (un'abbreviazione per Escherichia coli). Hanno esaminato se i batteri erano multi-resistenti, significando che parecchi tipi di antibiotici non funzionano contro di loro.

Dal 2002 e nel corso di seguenti 8 anni, ogni ventesimo campione è stato indicato per essere resistente agli antibiotici. Quando hanno analizzato i campioni a partire dai 8 anni successivi - su fino al 2018 - hanno trovato i batteri multi-resistenti in ogni decimo campione. Cioè la percentuale di batteri multi-resistenti si era raddoppiata.

La loro ricerca recentemente è stata pubblicata nel microbo di The Lancet.

Il trattamento dell'Escherichia coli può diventare difficile

È importante capire come e perché la resistenza a antibiotici è aumentante e rendente le infezioni più difficili trattare. Come nel caso di molti tipi di infezioni, la più giovane e più vecchia esecuzione il più grande rischio di caduta seriamente malato e di noi deve avere antibiotici che possono trattare questi batteri. Ecco perché è così importante riflettere lo sviluppo di resistenza a antibiotici. Questo insieme dei dati ci fornisce una comprensione più profonda della situazione attuale, dice Rebecca Gladstone.

È un collega postdottorale al dipartimento delle scienze mediche di base ed ha condotto la ricerca sui campioni norvegesi insieme al professor Jukka Corander.

Nello studio, i ricercatori hanno esaminato i campioni di Escherichia coli che avevano fornito il sangue dagli intestini, in cui gli antibiotici svolgono un ruolo importante. Escherichia coli è per esempio una causa comune delle infezioni di apparato urinario.

Escherichia coli egualmente riesce a penetrare suo lo stomaco di molta gente via alimento che non è stato cucinato giustamente. Escherichia coli è presente negli intestini di entrambi gli esseri umani ed animali e normalmente non causa alcun danno. Tuttavia, alcuni gruppi di Escherichia coli possono causare le infezioni serie, particolarmente nella gente che soffre dalle malattie di fondo o da un sistema immunitario debole.

L'anno scorso, un bambino è morto seguenti complicazioni causate dai batteri di Escherichia coli. C'era uno scoppio importante di infezioni di Escherichia coli in Norvegia nel 2006, quando 18 persone sono caduto seriamente malato dopo il cibo del tipo di essiccato, salsiccia di maiale. Un bambino è morto.

La Norvegia ha una prevalenza più bassa di Escherichia coli multi-resistente

Il livello di batteri multi-resistenti di Escherichia coli in Norvegia non è una causa per l'allarme ora, spiega Gladstone, che sottolinea che la Norvegia sta facendo meglio su questo punteggio che una serie di altri paesi in Europa.

- Tuttavia, dobbiamo continuare a riflettere con attenzione gli sviluppi in moda da prepararci noi se la situazione peggiora. Prevediamo che la resistenza a antibiotici aumenti col passare del tempo.

Diffusione più veloce di Escherichia coli multi-resistente in Gran Bretagna

I ricercatori a Oslo hanno collaborato con gli scienziati in Gran Bretagna per confrontare lo sviluppo di resistenza a antibiotici nei due paesi. In Gran Bretagna, c'è una diffusione più veloce dei batteri di Escherichia coli che sono resistenti agli antibiotici.

- Questo può essere dovuto il fatto che la popolazione è più grande in Gran Bretagna, ma anche alle differenze nel tipo e nell'uso di antibiotici. In Norvegia, l'uso degli antibiotici è stato gestito più rigorosamente che in una serie di altri paesi. Inoltre, abbiamo trovato le differenze fra la Norvegia e la Gran Bretagna per quanto riguarda le varianti di Escherichia coli che causano le infezioni nel sangue. Nella fase iniziale, la Norvegia ha avuta una variante in particolare che ha dominato ed outcompeted le altre varianti multi-più resistenti, dice il ricercatore postdottorale.
 

Source:
Journal reference:

Gladstone, R. A., et al. (2021) Emergence and dissemination of antimicrobial resistance in Escherichia coli causing bloodstream infections in Norway in 2002–17: a nationwide, longitudinal, microbial population genomic study. The Lancet Microbe. doi.org/10.1016/S2666-5247(21)00031-8.