Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati identificano molte nuove varianti del gene che aumentano il rischio per la depressione

Nella più grande analisi genetica della depressione fin qui, i ricercatori di affari dei veterani hanno identificato molte nuove varianti del gene che aumentano il rischio per la depressione. Lo studio approfondito aiuta meglio i ricercatori a capire la base biologica della depressione e potrebbe piombo per migliorare i trattamenti della droga.

Lo studio ha compreso i dati genetici su più di 300.000 partecipanti del programma del veterano del VA milione (MVP), con più di milione oggetti da altri biobanks, compreso 23andMe. Con così grande raggruppamento del partecipante, i ricercatori potevano macchiare le tendenze relative al rischio genetico di depressione non precedentemente conosciuto.

Il Dott. coprimario Joel Gelernter, un ricercatore del ricercatore con il sistema sanitario di VA Connecticut e la scuola di medicina di Yale University, ha spiegato il significato dei risultati. “Questo studio ha scoperto più dell'architettura genetica della depressione che precedentemente è stato conosciuto,„ ha detto. “Questo implica le nuove regioni del genoma per ricerca mirata a e che permette che noi usiamo questi informazioni per identificare le droghe che corrente sono approvate per altre indicazioni e potrebbero essere repurposed per il trattamento della depressione.„

I risultati compaiono nell'emissione del 27 maggio 2021 della neuroscienza della natura del giornale.

Il disordine depressivo principale è il disordine psichiatrico più comune. Circa 20% della popolazione degli Stati Uniti avverte la depressione. Oltre 300 milione di persone universalmente, 4% della popolazione globale, hanno depressione. Per i veterani degli Stati Uniti, quella tariffa è 11%.

La ricerca precedente ha indicato a quel gioco della genetica un grande ruolo nel rischio della depressione. Per guadagnare più comprensione in esattamente che geni sono implicati, i ricercatori di VA ed i colleghi hanno montato un grande gruppo di dati per svolgere uno studio genoma di ampiezza di associazione (GWAS). Un GWAS confronta i codici genomica di molta gente per vedere che gente di varianti del gene con uno stato particolare tende ad avere in comune. Questo progetto era il primo studio genomica sulla depressione per includere più di milione partecipanti.

I ricercatori in primo luogo hanno analizzato i genoma oltre di 250.000 partecipanti del MVP dell'ascendenza europea. Poi hanno combinato i risultati con le analisi precedenti da parecchie altre repository genetiche--il Biobank, il FinnGen e il 23andMe BRITANNICI. Gli altri biobanks hanno aggiunto più oggetti, per complessivamente più di 1,2 milione partecipanti, allo studio primario.

L'analisi ha rivelato 178 luoghi--parti specifiche del genoma--quello è compreso nel rischio di una persona per la depressione. L'individuazione comprende 77 luoghi non individuati nella ricerca precedente.

L'analisi egualmente ha identificato 223 singoli - polimorfismi del nucleotide (SNPs) a queste 178 posizioni che sembrano pregiudicare il rischio della depressione di una persona. Uno SNP è una variazione specifica di singola particella elementare del DNA.

I ricercatori egualmente hanno esaminato i genoma di quasi 60.000 veterani dell'ascendenza africana nel database del MVP. Hanno trovato che 125 dello SNPs identificato nel gruppo europeo dell'ascendenza (61%) direttamente hanno pregiudicato il rischio dei partecipanti africani dell'ascendenza per la depressione.

Il gruppo ha convalidato i risultati controllandoli contro 1,3 milione campioni supplementari da 23andMe, una società genetica privata di test. Questo assegno ha confermato i risultati dell'analisi iniziale. Combinando tali grandi database, i ricercatori potevano trarre le più vaste e conclusioni più accurate.

Uno degli elementi poco apprezzati di GWAS è quanto riproducibile i risultati sono. Ora che abbiamo raggiunto la potenza adeguata, stiamo trovando che la grande consistenza nei risultati dai gruppi differenti studia. Speriamo che questa consistenza fornisca le fondamenta stabili per le nuove scoperte che possono migliorare i trattamenti.„

Dott. Daniel Levey, autore del Co-Cavo di studio, sistema sanitario di VA Connecticut e scuola di medicina, Yale University

Ulteriore analisi ha rivelato la sovrapposizione genetica fra la depressione e parecchie altre circostanze psichiatriche, che è stata suggerita da altri studi. I fattori di rischio genetici delle azioni della depressione con i disordini di ansia e PTSD come pure con comportamento rischioso e cannabis usano il disordine, lo studio trovato.

I risultati hanno potuto essere usati per identificare le nuove terapie farmacologiche per il trattamento della depressione, secondo i ricercatori. Identificando che geni sono compresi nella depressione, i ricercatori possono potere alle droghe attuali del repurpose che sono conosciute per agire su questi geni. Per esempio, il riluzole, una droga usata per trattare la sclerosi laterale amiotrofica (ALS), ha potuto essere di interesse per la depressione. Lavora ad uno dei geni identificati dallo studio del MVP.

Gelernter ha spiegato come il MVP permette gli studi approfonditi come questo. “Questo studio, come molti prima di, evidenzia il valore del campione del MVP nell'identificazione dei geni per i tratti genetici comuni, particolarmente quelli che sono importanti nella popolazione del veterano. Un altro valore unico del MVP è che permette che noi studiamo le popolazioni all'infuori degli europei. Non abbiamo trovato quasi tanto negli oggetti dell'Africano-ascendenza quanto nell'Europeo-ascendenza, ma abbiamo fatto un buon inizio ed i nostri risultati saranno grande valore negli sforzi futuri di meta-analisi,„ ha detto. “Questo è un vantaggio critico del MVP.„

Insieme, i risultati notevolmente aggiungono alla comprensione di come la depressione funziona e di chi è la maggior parte al rischio. Come i ricercatori spiegano, “questo studio fa luce nell'architettura genetica della depressione e fornisce la nuova comprensione nel interrelatedness dei tratti psichiatrici complessi.„

Source:
Journal reference:

Levey, D. F., et al. (2021) Bi-ancestral depression GWAS in the Million Veteran Program and meta-analysis in >1.2 million individuals highlight new therapeutic directions. Nature Neuroscience. doi.org/10.1038/s41593-021-00860-2.