Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'analisi trova le disparità sostanziali nelle tariffe COVID-19 fra i pazienti su emodialisi in New York

In un'analisi dei pazienti su emodialisi in New York, c'erano disparità razziali/etniche sostanziali nelle tariffe COVID-19 che non sono state spiegate dalla vulnerabilità del sociale della vicinanza. I risultati compaiono in un'emissione imminente di JASN.

La pandemia COVID-19 ha pregiudicato sproporzionatamente i gruppi socialmente svantaggiati, compreso le persone nere e ispane, quelle con competenza inglese limitata e le persone di stato socioeconomico basso. Per esaminare disparità razziali/etniche e socioeconomiche potenziali in COVID-19 in persone con insufficienza renale che stanno subendo l'emodialisi (che le mette a rischio di acquistare COVID-19 perché viaggiano parecchie volte ogni settimana ricevere il trattamento in una regolazione riunita), Sri Lekha Tummalapalli, MD, MBA, il MAS (medicina di Weill Cornell e l'istituto di Rogosin) ed i suoi colleghi ha analizzato le informazioni su 1.378 pazienti che ricevono l'emodialisi del in-centro in New York fra il 1° marzo 2020 ed il 3 agosto 2020.

Complessivamente 247 pazienti (17,9%) hanno sviluppato COVID-19 sintomatico. Rispetto ai pazienti bianchi ispani non, i pazienti neri del non Latino-americano ed i pazienti ispani erano 1,76 volte e 2,66 volte più probabilmente sviluppare COVID-19 sintomatico, rispettivamente, dopo gli adeguamenti. “Disparità razziali/etniche nell'incidenza COVID-19 fra i pazienti su emodialisi in gran parte hanno rispecchiato i reticoli della trasmissione della comunità e probabilmente riflettono la vicinanza sparsa a questa popolazione vulnerabile,„ ha detto il Dott. Tummalapali.

I ricercatori hanno trovato che della la vulnerabilità sociale livella della vicinanza scompone--come reddito, il livello di formazione, i linguaggi parlati ed ammucchiatura dell'alloggio--sono stati associati con l'incidenza COVID-19 fra i pazienti bianchi del non Latino-americano, ma questi fattori non hanno spiegato disparità razziali/etniche. I pazienti neri e ispani su emodialisi hanno affrontato un rischio in eccesso di acquisto del COVID-19, indipendentemente dalla vicinanza che hanno vissuto dentro.

Questi risultati indicano che altre esposizioni unmeasured della comunità e della famiglia contribuiscono disparità razziali/etniche nell'acquisto del COVID-19. I fattori di comprensione che determinano le disparità potrebbero informare le polizze e gli interventi destinati per attenuare le disparità.„

Dott. Sri Lekha Tummalapalli, MD, MBA, MAS, medicina di Weill Cornell e l'istituto di Rogosin

Source:
Journal reference:

Tummalapalli, S.L., et al. (2021) Racial and Neighborhood-level Disparities in COVID-19 Incidence Among Patients on Hemodialysis in New York City. JASN. doi.org/10.1681/ASN.2020111606.