Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovi dati dal CDC su efficacia dei vaccini di Moderna e di Pfizer COVID-19

I ricercatori negli Stati Uniti hanno intrapreso gli studi che dimostrano l'efficacia nell'ambiente vaccini di malattia 2019 del coronavirus di Moderna e di Pfizer-BioNTech (COVID-19) ad impedire l'infezione con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo.

D'importanza, il segno Thompson dal gruppo di risposta di CDC COVID-19 ed i colleghi egualmente hanno indicato che i vaccini erano altamente efficaci a diminuire il caricamento virale, i sintomi febbrili e la durata della malattia fra le persone che hanno sviluppato le infezioni dell'innovazione malgrado essere vaccinata.

Il grande studio prospettivo quasi di 4,000 persone ha trovato che la vaccinazione completa (con due dosi) era 91% efficace ad impedire l'infezione SARS-CoV-2, mentre la vaccinazione parziale (con una dose) era 81% efficace.

Fra coloro che è stato infettato, le persone parzialmente o completamente vaccinate hanno avute un livello più basso di RNA virale, un più a basso rischio di sviluppare i sintomi febbrili e una durata diminuita della malattia rispetto alle persone unvaccinated.

I ricercatori dicono che se ulteriori dati confermano che questi vaccini diminuiscono il caricamento virale e, a loro volta, smussano l'infettività di SARS-CoV-2, questo suggerirebbe che i vaccini siano non solo altamente efficaci ad impedire l'infezione, ma potrebbe anche diminuire l'impatto delle infezioni dell'innovazione.

Ciò ha implicazioni significative per i lavoratori di linea di battaglia ed essenziali, date il loro potenziale di spargere il virus attraverso il frequente contatto vicino con i pazienti, colleghe ed il pubblico, dice Thompson ed i colleghi.

Una versione della pubblicazione preliminare della pubblicazione è disponibile sul " server " del medRxiv*, mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

I vantaggi secondari potenzialmente importanti dei vaccini mRNA basati COVID-19

I vaccini basati del RNA di messaggero (mRNA) sviluppati da Pfizer-BioNTech (BNT162b2) e da Moderna (mRNA-1273) sono stati indicati per essere altamente efficaci nell'impedire COVID-19 sintomatico nei test clinici di fase III.

Thompson ed i colleghi egualmente recentemente hanno riferito i preventivi provvisori dell'efficacia che hanno mostrato i simili vantaggi che seguono l'amministrazione dei vaccini mRNA basati nelle circostanze nell'ambiente.

Tuttavia, “di meno è conosciuto circa i vantaggi secondari potenzialmente importanti dei vaccini del mRNA COVID-19, compreso le riduzioni della severità della malattia, caricamento virale del RNA e durata di rilevazione virale del RNA,„ dice il gruppo.

Che cosa i ricercatori hanno fatto?

Ora, Thompson ed i colleghi hanno analizzato i gruppi futuri dei 3.975 personale di sanità, dei primi radar-risponditore e di altri lavoratori di linea di battaglia ed essenziali attraverso otto posizioni negli Stati Uniti che hanno completato la prova settimanale SARS-CoV-2 fra il 14 dicembre 2020th ed il 10 aprile 2021th.

I ricercatori hanno stimato l'efficacia della vaccinazione parziale e completa nell'impedire l'infezione SARS-CoV-2 ed hanno confrontato il caricamento virale del RNA dei vaccinees che hanno avuti infezione dell'innovazione con quella dei partecipanti infettati unvaccinated. Il gruppo egualmente ha confrontato la frequenza dei sintomi febbrili e la durata di COVID-19 fra i gruppi vaccinati ed unvaccinated.

I partecipanti auto-hanno raccolto un tampone nasale del mezzo turbinate su base settimanale, indipendentemente da se hanno avuti sintomi di COVID-19-like. Le persone che hanno sviluppato COVID-19 come la malattia egualmente hanno raccolto un esemplare nasale ulteriore della saliva e del tampone all'inizio di sintomo.

I campioni sono stati provati ad infezione SARS-CoV-2 facendo uso della inverso-trascrizione-polimerasi-catena-reazione qualitativa e quantitativa (RT-PCR). L'efficacia vaccino è stata stimata per la vaccinazione completa (14 giorni o più seguire una seconda dose) e la vaccinazione parziale (14 giorni o una dose più seguente o fino a 13 giorni che seguono una seconda dose).

Le persone vaccinate avevano ricevuto o il vaccino di Pfizer-BioNTech's BNT162b2 o il vaccino e l'efficacia del mRNA-1273 di Moderna sono stati calcolati dopo adeguamento per posizione, l'occupazione e la circolazione del virus del locale.

Che cosa lo studio ha trovato?

Il numero dei partecipanti di cui RT-PCR-aveva confermato l'infezione SARS-CoV-2 era 204 (5,1%), 16 chi parzialmente o completamente sono stati vaccinati e 156 di chi erano unvaccinated.

Lo stato della vaccinazione era indeterminato (meno di 14 giorni dato che la prima dose) per 32 persone che quindi si sono escluse dallo studio.

L'efficacia stimata della vaccinazione alla protezione dall'infezione SARS-CoV-2 era 91% per la vaccinazione completa e 81% per la vaccinazione parziale.

Dei partecipanti che sono stato infettati, il caricamento virale medio del RNA (Log10 copies/mL) individuato era 2,3 fra partecipanti parzialmente o completamente vaccinati, rispetto a 3,8 fra i partecipanti unvaccinated.

Un'analisi di regolato ha rappresentato un caricamento virale più basso del RNA 40,2% che segue almeno la vaccinazione parziale.

Soltanto 25% almeno delle persone parzialmente vaccinate ha riferito la malattia febbrile di COVID-19-like, rispetto a 63,1% delle persone unvaccinated.  

Ciò ha rappresentato un rapporto di riproduzione di 58% del rischio relativo di sintomi febbrili di COVID19-like dopo almeno la vaccinazione parziale.

I partecipanti vaccinati egualmente hanno riferito a 6,4 i meno giorni di sentiresi male che i partecipanti unvaccinated.

Che cosa sono le implicazioni di studio?

I ricercatori dicono che i preventivi dell'efficacia vaccino riferiti qui nella regolazione nell'ambiente sono coerenti con i risultati dai test clinici.

Egualmente dicono che la combinazione di effetti virologic e clinici è coerente con i rapporti precedenti di una quantità e di una durata più basse di rilevazione virale del RNA e di vaccinazione mRNA basata seguente più delicata COVID-19.

“Se ulteriori dati confermano che la vaccinazione del mRNA diminuisce il numero delle particelle virali del RNA e la durata di rilevazione e questo a loro volta smussano l'infettività di SARS-CoV-2, quindi i vaccini del mRNA sono non solo altamente efficaci nell'impedire l'infezione SARS-CoV-2, ma possono anche attenuare l'impatto delle infezioni dell'innovazione,„ dice il gruppo.

“Questo è particolarmente importante ad essenziale ed i lavoratori di linea di battaglia dati il loro potenziale di trasmettere il virus attraverso i frequenti contatti di fine con i pazienti, colleghe ed il pubblico,„ conclude Thompson ed i colleghi.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2021, June 06). Nuovi dati dal CDC su efficacia dei vaccini di Moderna e di Pfizer COVID-19. News-Medical. Retrieved on June 15, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210606/New-data-from-CDC-on-effectiveness-of-Pfizer-and-Moderna-COVID-19-vaccines.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Nuovi dati dal CDC su efficacia dei vaccini di Moderna e di Pfizer COVID-19". News-Medical. 15 June 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210606/New-data-from-CDC-on-effectiveness-of-Pfizer-and-Moderna-COVID-19-vaccines.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Nuovi dati dal CDC su efficacia dei vaccini di Moderna e di Pfizer COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210606/New-data-from-CDC-on-effectiveness-of-Pfizer-and-Moderna-COVID-19-vaccines.aspx. (accessed June 15, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2021. Nuovi dati dal CDC su efficacia dei vaccini di Moderna e di Pfizer COVID-19. News-Medical, viewed 15 June 2021, https://www.news-medical.net/news/20210606/New-data-from-CDC-on-effectiveness-of-Pfizer-and-Moderna-COVID-19-vaccines.aspx.