Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca rivela un nuovo approccio possibile per impedire la morte fra i pazienti anziani COVID-19

La nuova ricerca dall'università di facoltà di medicina di Minnesota e dai colleghi alla clinica di Mayo rivela un nuovo approccio possibile ad impedire la morte e la malattia severa in anziani infettati con SARS-CoV-2.

I ricercatori hanno dimostrato in uno studio preclinico che le droghe senolytic hanno ridotto significativamente la mortalità sopra l'infezione da un beta-coronavirus strettamente connesso a SARS-CoV-2 in più vecchi mouse. Lo studio pubblicato nella scienza era guidato co da Laura Niedernhofer, il MD, il PhD e Paul Robbins, il PhD, entrambi i professori nel dipartimento della biochimica, biologia molecolare e la biofisica e co-Direttori dell'istituto sulla biologia di invecchiamento e di metabolismo a U della facoltà di medicina di m. e di Sara Hamilton, PhD, assistente universitario nel dipartimento della medicina del laboratorio e patologia.

Celle senescenti -- quale sono celle nell'organismo che sono danneggiate -- contribuisca ad infiammazione, alle malattie croniche multiple ed alla perdita relativa all'età di elasticità e si accumulano nel nostro organismo mentre invecchiamo. Le droghe di Senolytic, precedentemente co-scoperte da U della facoltà di medicina di m. e dei ricercatori della clinica di Mayo, eliminano selettivamente le celle senescenti dall'organismo.

La pandemia COVID-19 ha rivelato la vulnerabilità pronunciata degli anziani e cronico-malato alla morbosità ed alla mortalità indotte da SARS-CoV-2. Il gruppo di ricerca ha cercato di scoprire perché la gente più anziana è più vulnerabile a questi risultati avversi. Il gruppo lo ha supposto era celle senescenti ed eliminarli con il senolytics comporrebbero indietro l'infiammazione e permetterebbero ad una risposta migliore all'infezione virale.

Abbiamo voluto determinare se dal punto di vista terapeutico mirando ai meccanismi fondamentali di invecchiamento, quale la senescenza cellulare, potremmo diminuire la morbosità e la mortalità che seguono l'infezione virale.„

Christina Camell, PhD, assistente universitario, dipartimento di biochimica, biologia e biofisica molecolare e primo autore dello studio

I ricercatori hanno trovato che più vecchi mouse esposti per la prima volta ad una beta-coronavirus mortalità sperimentata quasi 100% del mouse, mentre i giovani mouse si sono ammalati a mala pena. Quando hanno trattato i più vecchi mouse con le droghe senolytic dopo l'infezione, il loro tasso di sopravvivenza è aumentato a 50%. Le droghe senolytic hanno diminuito la mortalità, la senescenza cellulare e gli indicatori infiammatori ed hanno aumentato gli anticorpi antivirali.

“Stiamo lavorando ad un nuovo approccio per aiutare gli anziani a rimanere in buona salute, che è di trovare la terapeutica per trattare invecchiare piuttosto che trattando ogni malattia determinata connessa con la vecchiaia. Il fatto che il senolytics lavorato per proteggere i vecchi organismi da un'infezione virale prova che l'approccio è accurato,„ Robbins ha detto. “Liberandosi di un pezzo di biologia di invecchiamento, celle senescenti, con il senolytics, i più vecchi mouse potevano resistere allo sforzo dell'infezione. Ciò suggerisce che quello diminuire il carico delle celle senescenti in persone malate o anziane potrebbe migliorare il loro elasticità e diminuire il loro rischio di morte da COVID-19.„

Questi risultati in mouse hanno supportato l'inizio di due test clinici per diminuire la mortalità in pazienti anziani COVID-19. Il gruppo egualmente pianificazione studiare se le celle senescenti contribuiscono all'effetto del a lungo trasportatore in molti superstiti COVID-19.

Source:
Journal reference:

Camell, C.D., et al. (2021) Senolytics reduce coronavirus-related mortality in old mice. Science. doi.org/10.1126/science.abe4832.