Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Infezione SARS-CoV-2 individuata in un barboncino che vive con una famiglia del positivo COVID-19

La pandemia di malattia di coronavirus (COVID-19), causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, in primo luogo è emerso nella città di Wuhan, Cina, nel dicembre 2019. Il virus è pensato per provenire da pipistrelli a ferro di cavallo e per saltare ai host intermedi finora non verificati prima di traboccare ai host umani - un trattamento conosciuto come la zoonosi.

Ora, i ricercatori in Italia hanno identificato un caso della zoonosi inversa in cui gli animali contraggono il virus dagli esseri umani. Il gruppo ha individuato SARS-CoV-2 in un barboncino sano che vive con quattro membri della famiglia che hanno avuti COVID-19.

Studio: Trasmissione possibile di SARS-CoV-2, Italia, 2020 del Umano--Cane. Credito di immagine: Creatività/Shutterstock di NDAB
Studio: Trasmissione possibile di SARS-CoV-2, Italia, 2020 del Umano--Cane. Credito di immagine: Creatività/Shutterstock di NDAB

Lo studio, pubblicato giornale di s nel centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti (CDC) ', malattie infettive emergenti, evidenzia la necessità di riflettere i casi che comprendono la trasmissione virale dell'umano--animale.

Essere umano alla trasmissione animale

L'anno scorso, alcuni casi dell'essere umano alla trasmissione animale SARS-CoV-2 sono stati riferiti. Questi animali implicati del tambuccio gradiscono i cani e caponi, grandi caponi, visone sulle aziende agricole, gorille e pochi altri mammiferi.

La maggior parte di questi animali erano a stretto contatto con gli esseri umani infettati nelle case o in zoo ed in riserve naturali. Tuttavia, soltanto i casi rari sono stati riferiti in caponi ed in cani, facente li ad a basso rischio della trasmissione SARS-CoV-2.

È cruciale riflettere le infezioni in animali per fare luce sul loro significato epidemiologico per l'animale e le sanità. Prova dalle indagini epidemiologiche, studi sperimentali e manifestazione di valutazione del rischio che gli animali non svolgono un ruolo significativo nella diffusione di SARS-CoV-2, che è sostenuto principalmente dalla trasmissione da uomo a uomo.

Cane infettato

Nell'ultimo rapporto dell'essere umano alla trasmissione animale, un barboncino femminile di 1.5 anni che ha vissuto con quattro membri della famiglia in Bitonto, Italia, ha contratto SARS-CoV-2. Tutti i segni e sintomi sviluppati membri della famiglia di COVID-19, compreso febbre, tossiscono e perdita di odore e di gusto.

I membri della famiglia hanno raccolto i campioni orali e nasali del tampone dal cane il 4 novembre 2020. Il positivo campioni collaudati riunito per SARS-CoV-2 via la reazione a catena della trascrizione-polimerasi inversa in tempo reale (RT-PCR) prova, che era selettiva per il gene di N.

Durante il 11 giorno prossimi, i proprietari hanno raccolto i campioni orali, nasali e rettali dal cane. Dei 20 campioni raccolti fra il 6 e il 15 novembre, quattro campioni, che erano tutti si sono raccolti fra il 6 e il 9 novembre, hanno verificato il positivo ad infezione SARS-CoV-2. Sebbene il cane verifichi il positivo, non ha esibito sintomi.

Dopo, il gruppo ha provato un campione del siero raccolto dal veterinario il 27 novembre con due test ELISA multispecie commerciali. Più ulteriormente, una prova di neutralizzazione di riduzione della placca (PRNT) e una prova di neutralizzazione del virus (VNT) sono state eseguite.

Da là, il gruppo ha usato le analisi sierologiche per confermare la presenza di anticorpi SARS-CoV-2. Egualmente hanno usato i genoma d'ordinamento di prossima generazione ed i genoma completi sono stati ottenuti facendo uso del ripristino della conduttura SARS-CoV-2.

Il gruppo ha identificato due sforzi all'interno del GV Clade e lo stirpe B.1.177, che è stato individuato in Italia durante quel periodo.

In breve, il gruppo ha concluso che l'infezione in cani ed in altri animali è insufficiente, riflettendo la loro predisposizione bassa a SARS-CoV-2. Nel caso corrente, il cane era titoli limitati asintomatici e prodotti ed ha avuto una durata diminuita di spargimento virale.

Il campionamento in ritardo degli animali, causato dalle restrizioni su movimento umano ed animale durante la pandemia, probabilmente ha contribuito ai risultati negativi della prova molecolare in quello studio,„ il gruppo sottolineato.

Journal reference:
Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2021, June 11). Infezione SARS-CoV-2 individuata in un barboncino che vive con una famiglia del positivo COVID-19. News-Medical. Retrieved on September 28, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210611/SARS-CoV-2-infection-detected-in-an-infected-poodle-living-with-infected-family-members.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "Infezione SARS-CoV-2 individuata in un barboncino che vive con una famiglia del positivo COVID-19". News-Medical. 28 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210611/SARS-CoV-2-infection-detected-in-an-infected-poodle-living-with-infected-family-members.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "Infezione SARS-CoV-2 individuata in un barboncino che vive con una famiglia del positivo COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210611/SARS-CoV-2-infection-detected-in-an-infected-poodle-living-with-infected-family-members.aspx. (accessed September 28, 2021).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2021. Infezione SARS-CoV-2 individuata in un barboncino che vive con una famiglia del positivo COVID-19. News-Medical, viewed 28 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210611/SARS-CoV-2-infection-detected-in-an-infected-poodle-living-with-infected-family-members.aspx.