Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La disoccupazione degli uomini svolge un ruolo oversize nello stato romantico di relazione

Nelle culture che collocano un valore alto sulle norme convenzionali di genere, specialmente quelli che gli uomini premiati come i capi famiglia in una famiglia, la loro disoccupazione svolge un ruolo oversize dentro se una relazione romantica infine riesce o viene a mancare.

Quello è secondo la nuova ricerca dai Gonalons-Ponti di Pilar dei sociologi dell'università della Pennsylvania e di Markus Gangl di università Francoforte di Goethe. Hanno pubblicato i loro risultati nell'esame sociologico americano del giornale.

Questo studio è realmente circa come l'associazione fra la disoccupazione degli uomini e divorzio o la separazione varia attraverso i paesi. Egualmente indica quanto visualizzazioni circa di genere forma realmente la lunghezza delle relazioni romantiche.„

Gonalons-Ponti di Pilar, assistente universitario, dipartimento di sociologia, università della Pennsylvania

Per i cinque anni scorsi, il Gonalons-Ponte sta conducendo la ricerca sul genere, sul lavoro, sulle famiglie e sull'ordine pubblico. Sebbene la letteratura comprenda l'abbondanza di lavoro sui preannunciatori della longevità di relazione, la maggior parte mette a fuoco sulle condizioni economiche come i fattori di sforzo finanziari o sullo psicologico, determinando se due genti realmente fanno un buon raffronto.

“Non c'erano studi che la mostrano empiricamente come la cultura di genere è il suo proprio determinante importante,„ dicono. Così i Gonalons-Ponti e Gangl hanno intrapreso questo problema.

Dato i dati disponibili, hanno scelto di concentrarsi sulle coppie eterosessuali dagli Stati Uniti e da 28 paesi con reddito elevato in Europa. Questi sono caduto su un continuum, dalla maggior parte del genere-conservatore, in cui circa un terzo della popolazione crede che il ruolo di un uomo fosse come capo famiglia primario, più al genere-progressivo, in cui quel numero cade a circa 4%. Nel totale, i ricercatori hanno seguito le coppie per quattro anni, cercando gli eventi di disoccupazione come pure la separazione o divorzio.

Hanno supposto che nei paesi del genere-conservatore, lo sforzo della disoccupazione degli uomini non fosse solamente finanziario ma anche relativo alle norme culturali. “Abbiamo pensato che quando un uomo perde i suoi processi e non ottiene altro subito potrebbe fondere questa pressione, questa sensibilità dell'errore o mancanza di senso di stato e dell'identità del sociale,„ i Gonalons-Ponti diciamo.

I risultati hanno giocato fuori i ricercatori hanno preveduto. Paesi che collocano il maggior valore sul ruolo di un uomo come esperienza del capo famiglia una più forte associazione fra la disoccupazione degli uomini ed il disfacimento di relazione, se separazione o divorzio. Nei posti in cui l'idea “del capofamiglia dell'uomo così„ non è quanto pronunciata, c'è la meno critica dell'identità maschile che segue una perdita del posto di lavoro.

I risultati hanno significato ai Gonalons-Ponti. “In un contesto più ostile, un contesto del genere-conservatore, la disoccupazione degli uomini lascerà un impatto psicologico più negativo sull'uomo, che riverbera all'interno delle coppie,„ lei dice. “Avrete più amici, più famiglia che dice, “che cosa è sbagliato con il vostro partner? Che cosa sta accadendo qui? “Che non incita qualsiasi persona a ritenere meglio qualsiasi e non non piombo a questa pressione culturale che può accentuare lo sforzo ed infine il risultato in un disfacimento.„

Interessante, i ricercatori non hanno veduto l'effetto nella stessa misura per le coppie di coabitazione, trovando quello allinea con la ricerca precedente sulle coppie celibi che vivono insieme. Il Gonalons-Ponte sospetta che questo proviene dal fatto che la pressione conformarsi alle norme convenzionali di genere aumenta con il matrimonio.

Comunque il lavoro complessivamente messo a fuoco su un sottoinsieme dei paesi con reddito elevato e sulle coppie eterosessuali soltanto, i ricercatori dice che potenzialmente ha le più vaste implicazioni per altri posti ed altri generi di relazioni--sebbene le domande possano essere leggermente differenti. Per esempio, come quelle credenze pregiudicano la longevità di un'associazione romantica fra due uomini o due donne?

“Queste idee culturali creano il contributo a coloro che si conforma a queste norme,„ che lei dice. “Il retro è essi crea la pressione che può pregiudicare negativamente la gente che non fa.„

Il Gonalons-Ponte sollecita che il suo lavoro non uguaglia ad una sfera di cristallo per alcuna singola relazione. “Nessuno di questo è di dirla che se rompete una norma di genere, siete destinato allo smembramento,„ dice. “È di evidenziare che queste norme importano; influenzano una relazione. Le norme sociali fa parte di che forme il benessere di una coppia.„

Source:
Journal reference:

Gonalons-Pons, P & Gangl, M., (2021) Marriage and Masculinity: Male-Breadwinner Culture, Unemployment, and Separation Risk in 29 Countries. American Sociological Review. doi.org/10.1177/00031224211012442.