Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Può lo schermo di guida rapido delle prove dell'antigene per COVID-19?

Il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo è stato notevole per la sua diffusione silenziosa ed implacabile attraverso i continenti, con un tributo scioccante sulle sanità, sulle interazioni sociali e sull'attività economica. Ciò è guidata dalla proporzione elevata delle infezioni asintomatiche e molto delicate, permettendo che la gente si muova intorno e si impegni normalmente nell'attività pubblica.

Ci sono molti studi modellanti che suggeriscono che la selezione su grande scala per la presenza di questo virus possa aiutare la trasmissione del bordo a questo punto, dalla gente con pochi o nessun sintomi. Un nuovo studio, rilasciato come pubblicazione preliminare sul " server " del medRxiv*, precisa l'accuratezza dei test diagnostici rapidi di antigene-rilevazione (AG-RDTs) a questo fine una volta usato alla punto-de-cura.

Sfondo

Già è conosciuto che questo RDTs individua fino a 88% delle infezioni in persone con un alto caricamento virale (definito come reazione a catena positiva della polimerasi (PCR) con una soglia del ciclo inferiore a 30). Queste prove sono egualmente specifiche e quasi 99% della gente che verifica la quantità negativa sono non infetti, indicando una tariffa erroneamente positiva molto bassa.

Inoltre, ADTs è facile e conveniente e fornisce i risultati rapidi. La combinazione di queste funzionalità indica che queste prove sono adatte a schermatura nel contesto di questa pandemia. Se la selezione universale potesse essere stabilita facendo uso di tali prove, la diffusione del virus potrebbe essere diminuita sostanzialmente.

In persone con i caricamenti virali più bassi, il numero dei falsi positivi potrebbe essere molto più alto, particolarmente se la prevalenza di SARS-CoV-2 nella popolazione è bassa. Ciò ha potuto diminuire la credibilità e l'accettazione di tale prova e disturbare i trattamenti di prova.

In un gruppo ospedalizzato, compreso molti pazienti severamente malati, il numero dei falsi negativi ha potuto piombo alla trasmissione non riconosciuta, con gli aumenti inutili nel numero dei casi, della malattia più severa e di più alta mortalità. C'è poca chiarezza sul successo di tali tattiche basate sulla popolazione della selezione.

Pazienti ricoverati di prova con il AG-RDT

Lo studio corrente è stato effettuato come componente di un programma di 'screening'universale all'ospedale universitario di Heidelberg, Germania, fra il 20 settembre 2020 ed il 7 marzo 2021. Tutti i pazienti che entrano per le procedure elettive o per tutte le procedure del paziente esterno che richiedono vicino o il contatto prolungato con il personale o altri pazienti sono stati schermati da un AG-RDT.

I pazienti che hanno verificato il positivo sono stati esaminati ulteriormente dalla PCR su un tampone rinofaringeo se pianificazione per subire le procedure dell'alto-aerosol, se sviluppassero i sintomi dell'infezione SARS-CoV-2 o se un cluster dei casi accadesse. Tutte le paia del AG-RDT e di PCRs in cui l'ultimo è stato fatto entro cinque giorni di selezione, con la soglia del ciclo di PCR, sono state identificate esclusivamente.

Questi poi sono stati analizzati per il valore predittivo e (PPV) la sensibilità positivi, presupponendo il risultato di PCR per essere quello vero.

Dell'AG-RDTs di 220 positivi da circa 27.400 pazienti senza alcuni sintomi dell'infezione SARS-CoV-2, quasi 90% egualmente sono stati provati dalla PCR.

Alto PPV e sensibilità con l'alto caricamento virale

Circa 87% di AG-RDTs positivo erano positivi veri, confermati dalla PCR, indicante un PPV molto alto. Quando una PCR positiva è stata ottenuta entro cinque giorni di un AG-RDT positivo, il paziente ha avuto un alto caricamento virale, come indicato da una soglia mediana del ciclo di 19.

Di quelli con un risultato negativo AG-RDT, 94 hanno mostrato una PCR positiva nei cinque giorni prossimi. La sensibilità del AG-RDT quindi è stata valutata 64%, con la soglia mediana del ciclo nel falso negativo che è 33.

I risultati di questo programma di 'screening'universale in realtà, effettuati sui pazienti asintomatici, indicano che AG-RDTs può individuare la presenza di questa infezione ed impedire così tali casi la trasmissione del virus ad altri negli impianti medici.

Soltanto 12% dei 94 pazienti del falso negativo ha avuto una PCR con una soglia inferiore a 25, dieci del ciclo di loro che sono prese nei due giorni prossimi. Ciò potrebbe indicare che questi pazienti erano nella fase in anticipo della malattia, con un caricamento virale rapido aumentante, con conseguente prova negativa.

Soltanto una categoria di pazienti asintomatici è stata provata, vale a dire, coloro che stava dirigendo verso le procedure elettive o avrebbe un lungo periodo di contatto con il personale infermieristico e medico. Se tutti i pazienti dovessero essere provati, la sensibilità potrebbe cadere.

Che cosa sono le implicazioni?  

Al meglio della nostra conoscenza, questo è il primo studio su grande scala di entrata in vigore su un programma di 'screening'universale delle persone asintomatiche per analizzare il rendimento diagnostico di AG-RDTs,„ scrive i ricercatori.

Malgrado il numero limitato dei test di conferma, lo studio indica che è possibile utilizzare il AG-RDT per selezione su grande scala fra i pazienti che arrivano ad un ospedale per cura. Egualmente mostra l'utilità di questa prova mentre una salute pubblica prova nella pandemia corrente.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, June 14). Può lo schermo di guida rapido delle prove dell'antigene per COVID-19?. News-Medical. Retrieved on September 27, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210614/Can-rapid-antigen-tests-help-screen-for-COVID-19.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Può lo schermo di guida rapido delle prove dell'antigene per COVID-19?". News-Medical. 27 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210614/Can-rapid-antigen-tests-help-screen-for-COVID-19.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Può lo schermo di guida rapido delle prove dell'antigene per COVID-19?". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210614/Can-rapid-antigen-tests-help-screen-for-COVID-19.aspx. (accessed September 27, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. Può lo schermo di guida rapido delle prove dell'antigene per COVID-19?. News-Medical, viewed 27 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210614/Can-rapid-antigen-tests-help-screen-for-COVID-19.aspx.