Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'analisi dei pazienti COVID-19 con SARS-CoV-2 ripetutamente positivo prova

La diffusione rapida della sindrome respiratorio acuto severo coronavirus-2 (SARS-CoV-2) ha causato alla malattia di coronavirus 2019 pandemie (COVID-19). Fin qui, il virus ha reclamato più di 3,8 milione vite universalmente.

La reazione a catena della transcriptase-polimerasi inversa (RT-PCR) è considerata il sistema monetario aureo per la rilevazione del SARS-CoV-2 negli esemplari respiratori superiori e più bassi come pure per la diagnostica del COVID-19.

I ricercatori hanno specificato anche se gli anticorpi di neutralizzazione sono trovati nei sieri parecchi ripristino del paletto COVID-19 di mesi, la durata della sua presenza ancora non è conosciuto.

Molti casi sono stati riferiti dove i risultati della PCR dei pazienti hanno girato la quantità negativa dopo i loro sintomi risolta e una seconda PCR ha mostrato un risultato positivo.

Sulla base dell'analisi genomica dei pazienti reinfected COVID-19, sembra che reinfected rispetto ad non annullare l'infezione iniziale. Tuttavia, uno spazio della ricerca esiste per quanto riguarda le valutazioni genomiche.

La reinfezione è determinata dalla presenza di due prove molecolari positive separate da una prova negativa e da un intervallo di tempo, con la ricorrenza dei sintomi clinici.

La nuova ricerca pubblicata sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv* fornisce un'analisi dettagliata dei pazienti COVID-19 che avevano ripetuto le prove positive di PCR per l'infezione SARS-CoV-2 in un grande database elettronico della cartella medica degli Stati Uniti (EHR) COVID-19. Ulteriormente, i ricercatori dello studio presente hanno caratterizzato i dati demografici e clinici compreso le relazioni sull'esperimento SARS-CoV-2, i sintomi, il farmaco e le complicazioni connesse con la malattia COVID-19.

Questa ricerca è stata condotta dopo le linee guida dei centri per il protocollo comune del controllo di malattie (CDC) e di ricerca di prevenzione per lo studio della reinfezione sospettata SARS-CoV-2.

In questo studio, gli scienziati hanno caratterizzato i dati di prova e clinici di 23 pazienti ottenuti da un grande database elettronico della cartella medica. Questi pazienti avevano indicato i risultati dei test ripetitivi di PCR del positivo SARS-CoV-2, i più di sessanta giorni a parte, separato da due prove negative consecutive.

I sintomi clinici relativi alla malattia severa COVID-19 sono stati accertati di. L'età media dei candidati era di 64,5 anni. Fra i 23 candidati, 40% erano neri e 39% erano femminili. Ulteriormente, la maggior parte dei candidati, cioè, 83%, fumato entro l'anno precedente. In termini di salubrità, 61% dei candidati erano obesi e 83% ha avuto circostanze di compromesso immuni.

Più di 96% ha avuto più di due comorbidities, che hanno compreso l'ipertensione ed il diabete. Fra i 23 pazienti, 19 pazienti erano positivo COVID-19 con i 60-89 giorni fra due prove positive di PCR e 4 pazienti hanno mostrato le prove positive di PCR, con i più di 90 giorni fra due prove positive.

I ricercatori hanno rivelato che nella maggior parte dei casi, cioè, più di 70% dei pazienti ospedalizzati durante la prima prova positiva egualmente sono stati ammessi all'ospedale alla seconda prova. Ciò può essere perché nella maggior parte dei casi, la reinfezione non è stata associata con la malattia meno severa.

Prova di COVID-19 RT-PCR e viaggio clinico per 23 pazienti con le prove ripetutamente positive
Prova di COVID-19 RT-PCR e viaggio clinico per 23 pazienti con le prove ripetutamente positive

Lo studio ha rivelato che la percentuale dei pazienti immune-compromessi, quale la malattia renale della fase avanzata su dialisi, trapianto di organi solido e cancro, era più nella popolazione di studio che è stato influenzato da COVID-19 confrontato alla popolazione in genere senza COVID-19. I ricercatori hanno rivelato che la reinfezione può essere dovuto le circostanze cliniche aumentate relative all'immunodeficienza.

I ricercatori egualmente hanno rivelato che le popolazioni immune-compromesse con COVID-19 sono ad un ad alto rischio di ottenere hanno pregiudicato più severamente dalla malattia.

Una simile osservazione è stata trovata fra i pazienti con un trapianto funzionale del rene, subendo la dialisi, o l'affezione epatica in relazione con l'alcool.

Queste osservazioni allineano con gli studi prospettivi d'osservazione precedenti intrapresi a Madrid, che ha mostrato la mortalità aumentata e le funzioni epatiche di deterioramento in pazienti con la cirrosi e COVID-19.

Lo studio precedente aveva indicato una media del 101 giorno fra il primo e delle prove in secondo luogo positive. Inoltre, le sequenze genomiche virali hanno esibito forte la reinfezione piuttosto che l'omissione di annullare un'infezione iniziale.

Lo studio corrente aggiunge alle osservazioni precedenti riferendo che le reinfezioni possono essere un avvenimento comune. Tuttavia, come la maggior parte dei pazienti nel gruppo di dati di Optum non aveva ripetuto le prove dopo la diagnosi COVID-19, ricercatori non riusciti per concludere la vera tariffa di incidenza di SARS-CoV-2 rilevabile ricorrente.

Una delle limitazioni correnti dell'analisi è la mancanza di dati sulle piattaforme di RT-PCR o sui valori di soglia semiquantitativi del ciclo (Ct) di RT-PCR. Ciò nonostante, i candidati inclusi nello studio presente hanno soddisfatto i criteri di CDC e basato sui dati correnti, i casi sono stati classificati come reinfezione invece della ricaduta della malattia COVID-19. Tuttavia, i ricercatori non sono riuscito a determinare se COVID-19 fosse la diagnosi primaria connessa con l'ospedalizzazione, se i pazienti fortuito fossero trovati per essere l'post-ospedalizzazione positiva SARS-CoV-2 per altri disturbi, o se i pazienti esibissero i sintomi durante la loro degenza in ospedale.

Malgrado le limitazioni, lo studio presente ha fornito una caratterizzazione completa di un grande il SUO database attraverso gli Stati Uniti. Il risultato di questa ricerca potrebbe contribuire a dare la priorità ai pazienti che danno segni di reinfezione.

La più ricerca è richiesta in futuro per valutare la possibilità di reinfezione dal grado e dal tipo di stato immunosopressivo, della severità della malattia, ecc.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Priyom Bose

Written by

Dr. Priyom Bose

Priyom holds a Ph.D. in Plant Biology and Biotechnology from the University of Madras, India. She is an active researcher and an experienced science writer. Priyom has also co-authored several original research articles that have been published in reputed peer-reviewed journals. She is also an avid reader and an amateur photographer.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bose, Priyom. (2021, June 15). L'analisi dei pazienti COVID-19 con SARS-CoV-2 ripetutamente positivo prova. News-Medical. Retrieved on September 18, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210615/Analysis-of-COVID-19-patients-with-repeatedly-positive-SARS-CoV-2-tests.aspx.

  • MLA

    Bose, Priyom. "L'analisi dei pazienti COVID-19 con SARS-CoV-2 ripetutamente positivo prova". News-Medical. 18 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210615/Analysis-of-COVID-19-patients-with-repeatedly-positive-SARS-CoV-2-tests.aspx>.

  • Chicago

    Bose, Priyom. "L'analisi dei pazienti COVID-19 con SARS-CoV-2 ripetutamente positivo prova". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210615/Analysis-of-COVID-19-patients-with-repeatedly-positive-SARS-CoV-2-tests.aspx. (accessed September 18, 2021).

  • Harvard

    Bose, Priyom. 2021. L'analisi dei pazienti COVID-19 con SARS-CoV-2 ripetutamente positivo prova. News-Medical, viewed 18 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210615/Analysis-of-COVID-19-patients-with-repeatedly-positive-SARS-CoV-2-tests.aspx.