Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le condizioni atmosferiche non hanno avuto impatto sulla salute mentale della gente durante la pandemia Covid-19

Prossimo con pioggia o sole, il tempo non ha fatto niente facilitare o peggiorare le conseguenze di salute mentale di Covid-19 - secondo la nuova ricerca dall'università di East Anglia e dall'università di Essex.

Le condizioni atmosferiche non hanno avuto impatto sulla salute mentale della gente durante la pandemia Covid-19
Credito di immagine: Università di East Anglia

La prima onda della pandemia Covid-19 ha veduto più gente soffrire i problemi sanitari di salute mentale nel Regno Unito.

Ma un nuovo studio ha pubblicato Today Show che - contrario a credenza popolare - le condizioni atmosferiche quotidiane o settimanali non hanno avuto impatto sulla salute mentale della gente durante questo periodo.

Il Dott. Apostolos Davillas, dalla facoltà di medicina di Norwich di UEA, ha detto: “Durante la prima onda dello scoppio Covid-19, il primo lockdown BRITANNICO è stato annunciato il 23 marzo 2020 il 4 luglio, con un alleviamento definitivo delle restrizioni alcuni mesi più successivamente.

“Sappiamo che le restrizioni del lockdown e l'impatto risultante su vita sociale e sull'economia, sono collegati almeno a due conseguenze negative importanti di salute pubblica - una riduzione dell'esercizio fisico, sia all'interno dovuto la chiusura delle palestre che all'aperto dovuto le restrizioni di mobilità ed il deterioramento della salute mentale.

“La ricerca precedente prima del colpo pandemico ha rivelato i collegamenti fra le condizioni atmosferiche ed il benessere. E la nostra propria ricerca ha indicato che la prima onda della pandemia ha veduto più gente soffrire i problemi sanitari di salute mentale.

Abbiamo voluto scoprire se le condizioni atmosferiche sfavorevoli durante il primo lockdown piombo alla salute mentale peggiore ed a meno attività ricreativa all'aperto - specialmente perché le restrizioni del lockdown dopo certo tempo hanno progettato per permettere l'attività all'aperto limitata.„

Dott. Ben Etheridge, dipartimento di economia, università di Essex

Il gruppo di ricerca ha studiato i dati dallo studio longitudinale della famiglia BRITANNICA (UKHLS), che ha lanciato un'indagine Covid-19 per esaminare l'impatto della pandemia di coronavirus e googla i rapporti di mobilità Covid-19 per esplorare l'attività ricreativa all'aperto nelle fasi differenti della pandemia.

Egualmente hanno studiato le condizioni atmosferiche posizione-specifiche, compreso la temperatura e la quantità di pioggia e di sole, per vedere come il tempo ha urtato salute mentale dei partecipanti' ed uso della sosta.

Il Dott. Apostolos Davillas, dalla facoltà di medicina di Norwich di UEA, ha detto: “Abbiamo trovato la mobilità diminuita della sosta durante il periodo iniziale del primo lockdown BRITANNICO. Subito dopo che il primo lockdown è stato annunciato, la mobilità della sosta ha diminuito da circa 50 per cento a Londra, confrontata al periodo del pre-lockdown gennaio-febbraio 2020.

“Ma quando abbiamo esaminato i dati del tempo, abbiamo trovato che - contrario a credenza popolare - le condizioni atmosferiche quotidiane o settimanali non hanno esacerbato le conseguenze di salute mentale della pandemia.

“Questo ci ha sorpresi perché abbiamo pensato vedere che le intemperie potrebbero esacerbare la salute mentale difficile ed il tempo soleggiato potrebbe sollevare gli atteggiamenti della gente - specialmente poichè è più facile da uscire della casa per l'esercizio o da vedere l'altra gente fuori in buon tempo.

“Abbiamo trovato i collegamenti fra mobilità della sosta e tempo durante lo stesso periodo. Cioè la gente stava uscendo alle soste di più in buon tempo,„ ha aggiunto.

Source:
Journal reference:

Burdett, A., et al. (2021) Weather, mental health, and mobility during the first wave of the COVID-19 pandemic. Health Economics. doi.org/10.1002/hec.4371.