Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori rivelano il ruolo dei astrocytes ipotalamici nell'ipertensione in relazione con l'obesità

I ricercatori sono riuscito per la prima volta a dimostrare il ruolo dei astrocytes ipotalamici nell'ipertensione in relazione con l'obesità. Inoltre, hanno indicato che la leptina dell'ormone è compresa nell'aumento dei vasi sanguigni nell'ipotalamo dei mouse obesi, contributo dell'ipertensione. Helmholtz Zentrum München piombo lo studio ed ha collaborato con Ludwig-Maximilians-Universität München, l'università di Monaco di Baviera tecnica ed il centro tedesco del diabete.

L'ipertensione è un comorbidity diffuso dei pazienti con l'obesità che notevolmente aumenta il rischio di mortalità e di inabilità. Negli ultimi anni, i ricercatori hanno trovato che una dieta di alto-caloria aumenta la densità dei vasi sanguigni (hypervascularization) nell'ipotalamo - “mangiando un'area importante di controllo„ nel nostro cervello. I ricercatori hanno supposto che i livelli di ormone elevati di leptina fossero associati con un elevato rischio di sviluppare l'ipertensione. Tuttavia, i meccanismi esatti che contribuiscono alla crescita condensata dei vasi sanguigni nell'ipotalamo erano sconosciuti.

La nuova ricerca condotta dal gruppo di ricerca di Cristina García-Cáceres a Helmholtz Zentrum München ora ha rivelato che i mouse obesi non aumentano la quantità di vasi sanguigni nell'ipotalamo quando mancano della leptina dell'ormone. La leptina è prodotta dal tessuto adiposo, è compresa nel controllo di fame e di sazietà e svolge un ruolo importante nel regolamento di metabolismo grasso in esseri umani ed in mammiferi.

Una volta che i ricercatori aumentassero la leptina dell'ormone in questi mouse, le cellule cerebrali sicure, i astrocytes, hanno amplificato la produzione di un fattore di crescita specifico. Questo fattore di crescita, a sua volta, ha promosso la crescita dell'imbarcazione. Il risultato era un numero aumentato di imbarcazioni nell'ipotalamo (ed in nessuna altra regione del cervello). Gli scienziati hanno dimostrato così che la leptina è pricipalmente responsabile della concentrazione aumentata di imbarcazioni nell'ipotalamo e che questo trattamento è mediato via i astrocytes.

Forniamo una variazione di paradigma nella nostra comprensione di come l'ipotalamo gestisce la pressione sanguigna nell'obesità. Mentre la ricerca precedente ha messo a fuoco soprattutto sui neuroni, la nostra ricerca evidenzia il nuovo ruolo dei astrocytes, meno pertinente storicamente presupposto che i neuroni, nella pressione sanguigna gestente„.

Tim Gruber, primo autore

Esaminando il futuro, secondo la guida Cristina García-Cáceres di studio, una domanda importante rimane: I astrocytes comunicano quanto esattamente con i neuroni? “Abbiamo cominciato rispondere a questo problema facendo uso della rappresentazione in vivo in tempo reale della funzione del circuito del astrocyte-neurone nell'ipotalamo,„ il ricercatore dice.

Source:
Journal reference:

Gruber, T., et al. (2021) Obesity-associated hyperleptinemia alters the gliovascular interface of the hypothalamus to promote hypertension. Cell Metabolism. doi.org/10.1016/j.cmet.2021.04.007.