Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio di CDC esamina la prova SARS-CoV-2 fra i viaggiatori di ritorno della nave da crociera

All'inizio del 2020, 329 cittadini e residenti degli Stati Uniti, con i loro partner, rimpatriati volontariamente dal Giappone negli Stati Uniti sulla nave da crociera di principessa del diamante. Presto dopo la loro partenza, uno scoppio di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) è stato dichiarato fra i membri ed i passeggeri di squadra di questa nave.

I viaggiatori quarantined e coloro che ha verificato il positivo a COVID-19 sono stati isolati a casa o in ospedali. Durante questo tempo, tutti i passeggeri sono stati esaminati facendo uso di reazione a catena della trascrizione-polimerasi inversa in tempo reale (RT-PCR) ogni altro giorno.

Studio: Provando a SARS-CoV-2 fra i viaggiatori della nave da crociera rimpatriati negli Stati Uniti, febbraio-marzo 2020. Credito di immagine: Design_Cells/Shutterstock.com

Analisi dei risultati di RT-PCR e sintomi dei viaggiatori

In uno studio recente pubblicato sul medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare, un gruppo di ricercatori discute i risultati ed i sintomi di RT-PCR sperimentati dai viaggiatori per illustrare la dinamica virale durante l'infezione asintomatica o delicata COVID-19.

In generale, questo gruppo ha mirato a guidare le strategie di prova dopo l'esposizione al coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, che è il virus responsabile di COVID-19. Nel loro lavoro, i ricercatori hanno effettuato una valutazione retrospettiva e longitudinale dei viaggiatori rimpatriati che hanno verificato il positivo a SARS-CoV-2.

Dei 328 viaggiatori rimpatriati che quarantined sulla nave da crociera di principessa del diamante, 45 (14%) hanno verificato il positivo a SARS-CoV-2. Di questi 45 viaggiatori, 28 (62%) hanno avuti un risultato positivo di RT-PCR nel Giappone prima della loro partenza. Comparativamente, 10 (22%) dei viaggiatori erano negativi per SARS-CoV-2 nel Giappone ma successivamente sono stati trovati positivo per SARS-CoV-2 sopra il loro arrivo negli Stati Uniti.

Tutti i viaggiatori che hanno verificato il positivo a SARS-CoV-2 sono rimanere soltanto sintomi delicati asintomatici o sperimentati durante il periodo di isolamento sulla nave. Considerevolmente, circa 50% dei viaggiatori erano presintomatici o asintomatici ai tempi della loro prima prova positiva.

Parecchi viaggiatori sono rimanere nell'isolamento esteso dovuto rilevazione persistente di SARS-CoV-2 basato sulle polizze contemporanee. Più specificamente, dovuto lo spargimento virale prolungato, 58% di queste persone è rimanere in isolamento una post-diagnosi di tre settimane.

Il fatto che la maggior parte di questi viaggiatori erano asintomatici o presintomatici ai tempi del positivo difficile per i punti culminanti COVID-19 che a prova basata a sintomo dopo che l'esposizione virale potenziale non è sufficiente per individuare tutte le infezioni e per impedire ulteriore trasmissione.

“La nostra prova di sostegno di risultati entro 3-5 giorni dopo che esposizione possibile SARS-CoV-2 per identificare completamente le infezioni ed attenuare trasmissione.„

L'importanza delle maschere e di distanziare sociale

Secondo gli autori, nelle impostazioni in cui la trasmissione virale rapida è possibile, difficili, indipendentemente da se i sintomi sono presenti o non, dovrebbe essere eseguito durante gli scoppi COVID-19 in uno sforzo per individuare le infezioni asintomatiche e presintomatiche. Rischi le strategie di diminuzione quale l'igiene della mano, uso della maschera e distanziare di fisico medica dovrebbe essere adottato universalmente, poichè queste misure sono cruciali nell'impedire la trasmissione virale le persone asintomatiche.

La maggior parte dei viaggiatori rimpatriati in questo studio sono rimanere in isolamento per il 21 giorno o più dovuto lo spargimento virale persistente. Dovrebbe essere notato che questi viaggiatori sarebbero stati rilasciati da isolamento i 10 giorni dopo l'inizio dei loro sintomi o della loro prima prova positiva secondo al il protocollo basato del tempo corrente di isolamento e di sintomo.

Interessante, soltanto 30% dei viaggiatori aveva verificato la quantità negativa ai 10 giorni che seguono il loro primo risultato dei test positivo. Sebbene ci sia una correlazione inversa fra la quantità di materiale genetico virale nell'esemplare ed il valore di Ct, le prove qualitative di RT-PCR non determinano il caricamento virale. La dinamica del valore di Ct in questo studio è d'accordo con i risultati priori che dimostrano una riduzione delle concentrazioni virali nell'acido ribonucleico (RNA) negli esemplari respiratori superiori dopo la loro diagnosi iniziale.

Credito di immagine: Mostro Ztudio/Shutterstock.com

Takeaways di studio

In conclusione, i risultati di questa prova di sostegno SARS-CoV-2 di studio entro 3 - 5 giorni di esposizione virale possibile per individuare completamente le infezioni e minimizzare trasmissione. Ciò egualmente contribuirà a guidare sia alle le raccomandazioni basate del tempo di isolamento che di sintomo.

Gli autori acconsentono che la loro analisi presenta molte limitazioni e che i risultati non possono essere rappresentante della popolazione in genere negli Stati Uniti. Ciò è in gran parte dovuto la piccola dimensione del campione dei viaggiatori rimpatriati in questo studio che erano generalmente di una vecchiaia. Inoltre, questo studio non ha incluso i viaggiatori che fossero ospedalizzati nel Giappone con COVID-19 severo.

“I nostri risultati illustrano l'importanza della prova tempestiva dopo che l'esposizione possibile SARS-CoV-2 e fornisce il sostegno alle raccomandazioni basate del tempo di isolamento e di sintomo, piuttosto che ai i criteri basati a prova.„

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
  • Testing for SARS-CoV-2 among cruise ship travelers repatriated to the United States, February–March 2020, Michelle A. Waltenburg, Mary A. Pomeroy, Laura Hughes, Jeremy A.W. Gold, Oren Mayer, Arnold Vang, Benjamin D. Hallowell, Loretta Foster, Kerui Xu, Rita Espinoza, Kristina Hsieh, Emily G. Pieracci, Gabriella Wuyke, Juliana Da Silva, R. Paul McClung, Jonathan Steinberg, Matthew Westercamp, Snigdha Vallabhaneni, Jessica Li, Amy L. Valderrama, George R. Grimes, R. Reid Harvey, Randall J. Nett, Kindra Stokes, Stephen Lindstrom, Allison D. Miller, Eric P. Griggs, Jennifer L. Milucky, Adam Bjork, Valerie Albrecht, Wendi L. Kuhnert, Carolyn V. Gould, Nancy W. Knight, Noele P. Nelson, Margaret A. Honein, Casey Barton Behravesh, CDC COVID-19 Investigation Team, Christine L. Dubray, Grace E. Marx, medRxiv, 2021.06.07.21258318; doi: https://doi.org/10.1101/2021.06.07.21258318, https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2021.06.07.21258318v1
Susha Cheriyedath

Written by

Susha Cheriyedath

Susha has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree in Chemistry and Master of Science (M.Sc) degree in Biochemistry from the University of Calicut, India. She always had a keen interest in medical and health science. As part of her masters degree, she specialized in Biochemistry, with an emphasis on Microbiology, Physiology, Biotechnology, and Nutrition. In her spare time, she loves to cook up a storm in the kitchen with her super-messy baking experiments.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Cheriyedath, Susha. (2021, June 15). Lo studio di CDC esamina la prova SARS-CoV-2 fra i viaggiatori di ritorno della nave da crociera. News-Medical. Retrieved on September 19, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210615/CDC-study-looks-at-SARS-CoV-2-testing-among-returning-cruise-ship-travelers.aspx.

  • MLA

    Cheriyedath, Susha. "Lo studio di CDC esamina la prova SARS-CoV-2 fra i viaggiatori di ritorno della nave da crociera". News-Medical. 19 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210615/CDC-study-looks-at-SARS-CoV-2-testing-among-returning-cruise-ship-travelers.aspx>.

  • Chicago

    Cheriyedath, Susha. "Lo studio di CDC esamina la prova SARS-CoV-2 fra i viaggiatori di ritorno della nave da crociera". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210615/CDC-study-looks-at-SARS-CoV-2-testing-among-returning-cruise-ship-travelers.aspx. (accessed September 19, 2021).

  • Harvard

    Cheriyedath, Susha. 2021. Lo studio di CDC esamina la prova SARS-CoV-2 fra i viaggiatori di ritorno della nave da crociera. News-Medical, viewed 19 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210615/CDC-study-looks-at-SARS-CoV-2-testing-among-returning-cruise-ship-travelers.aspx.