Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Che cosa urta la conformità pubblica with le restrizioni COVID-19?

L'inizio rapido della pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) attraverso il globo ha fatto le restrizioni diffuse sui movimenti e sulle interazioni pubblici una necessità. Queste misure, chiamate interventi non farmaceutici (NPIs), dipendono in gran parte dalla cooperazione e dall'impegno del pubblico.

La nuova ricerca dagli scienziati all'istituto per le decisioni ambientali, ETH Zurigo, Svizzera, riferisce che la percezione di rischio e l'accettazione pubblica delle NPI dipende sia al worldview che ai livelli di fiducia sociale. Lo studio egualmente ha trovato quello, paradossalmente, quando il numero dei casi è diminuito nel periodo fra le prime e seconde onde, la volontà pubblica di aderire a queste misure è caduto.

I ricercatori recentemente hanno pubblicato i loro risultati nel giornale di PNAS.

Sfondo

La fiducia può essere misurata in termini di fiducia sociale o fiducia interpersonale. La fiducia sociale è capita come fiducia di una popolazione nel suo governo. È caratterizzata dalle credenze fra il grande pubblico che il suo governo è collocato il più bene per prendere le decisioni esecutive che proteggono la sui salubrità e benessere.

L'effetto di alta fiducia sociale è conformità with le misure di salute pubblica e l'accettazione di informazioni e di consiglio di governo. Per contro, la fiducia interpersonale generale mette la fiducia sulla maggior parte della gente, che implica la riluttanza vederle come minacce potenziali contro la sua salubrità.

Gli scienziati hanno intrapreso gli studi facendo uso delle misure di cognizione culturale, con un disgaggio fra un punto di vista individualistico da un lato contro una prospettiva comunitaria d'altro canto. Hanno mirato ad esaminare la previsione che il precedente sarebbe stato associato con le percezioni di rischio diminuite per quanto riguarda la pandemia. E che questo, con la fiducia sociale bassa, medierebbe l'accettazione più bassa delle NPI destinate per contenere la trasmissione virale e per diminuire il numero delle infezioni contemporaneamente.

Come lo studio è stato effettuato

Lo studio ha utilizzato i dati raccolti in due indagini. Il primo era fra il 27 marzo ed il 5 aprile 2020 ed il secondo fra il 17 aprile ed il 26 aprile 2020. Le NPI sul posto erano le stesse durante gli entrambi i periodi, compreso l'apertura soltanto delle farmacie e degli alimentari, delle chiusure del banco e della restrizione delle riunioni a cinque genti o a di meno.

I risultati indicano che la percezione pubblica della pandemia ha subito un cambiamento drastico fra i due periodi di studio. Durante la seconda parte dello studio, i rischi sono stati percepiti per essere più bassi attualmente che al punto più in anticipo di tempo. La fiducia sociale egualmente è diminuito, mentre la sensibilità che il costo delle NPI era troppo alto per il vantaggio ha preveduto in termini di contenimento virale.

Il risultato, come previsto, era l'accettazione più bassa di queste misure nella seconda indagine. Ciò era specialmente così con la gente che ha avuta i worldviews individualistici, l'apprezzamento difficile dei rischi sanitari di COVID-19-related presentati dal governo, le convinzioni che le NPI non erano degno il vantaggio ed alta fiducia nell'altra gente.

Interessante, i punti di vista dei partecipanti nella prima indagine hanno predetto il loro atteggiamento nella seconda onda, in larga misura, indicante che anche con i gradi di infezione più bassi, l'accettazione generale delle NPI continuate ad un livello stabile.

Preannunciatori di accettazione

I worldviews individualistici e l'alta fiducia interpersonale hanno predetto l'accettazione più bassa delle misure per contenere la diffusione virale. Ma la gente che si è ritenuta per essere al rischio era molto più disposta ad accettare queste misure. Soprattutto, coloro che ha ritenuto che la maggior fiducia sociale ed ha percepito elevato rischio livella alla seconda volta indicano erano più disposti ad accettare queste misure che la gente che ha avvertito una diminuzione in entrambi questi parametri.

Al contrario, coloro che ha pensato che le NPI fossero capacità di distruggere più di quanto necessario in termini di loro vantaggio percepito erano meno probabili accettarli.

Che cosa sono le implicazioni?

Così per rispondere alla domanda originale: Che cosa decide il livello di accettazione pubblica delle NPI COVID-19? La fiducia sociale, le percezioni di rischio sanitario, il worldview determinato e la scienza sembrano essere ugualmente pertinenti nella modellatura dell'opinione pubblica.

Questi risultati indicano che le raccomandazioni epidemiologiche su contenimento virale devono essere temperate più d'importanza dalle considerazioni pragmatiche del sostentamento economico economico e, dell'accettazione pubblica. Ciò è particolarmente per un pandemico o la simile situazione di crisi si trascina, rispetto ad uno stato urgente di breve durata.

I ricercatori scrivono:

I nostri risultati indicano che non appena le misure raggiungono il successo o il pubblico è stanco delle restrizioni applicate, l'accettazione pubblica diminuisce e sembra difficile da prolungare le misure può essere desiderabile da un punto di vista epidemiologico. L'importanza dei worldviews e della fiducia per l'accettazione pubblica delle misure ulteriori suggerisce la necessità di una discussione politica circa le misure applicate.„

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, June 17). Che cosa urta la conformità pubblica with le restrizioni COVID-19?. News-Medical. Retrieved on September 17, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210617/What-impacts-public-compliance-with-COVID-19-restrictions.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Che cosa urta la conformità pubblica with le restrizioni COVID-19?". News-Medical. 17 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210617/What-impacts-public-compliance-with-COVID-19-restrictions.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Che cosa urta la conformità pubblica with le restrizioni COVID-19?". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210617/What-impacts-public-compliance-with-COVID-19-restrictions.aspx. (accessed September 17, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. Che cosa urta la conformità pubblica with le restrizioni COVID-19?. News-Medical, viewed 17 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210617/What-impacts-public-compliance-with-COVID-19-restrictions.aspx.