Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il WHO indiano studia esamina la predisposizione COVID-19 in bambini contro gli adulti

La natura contagiosa del coronavirus respiratorio acuto severo 2 (SARS-CoV-2) ha indotto tre onde potenti della pandemia a spargersi attraverso le popolazioni dei paesi differenti.

Mentre il Coronavirus 2019 pandemie (COVID-19) ha pregiudicato sproporzionatamente gli anziani, c'è una credenza che i bambini possono portare il virus dal banco ai loro nonni, che hanno un più alto tasso di mortalità dall'acquisto del questo virus.  Per questo ragionamento e per gli scopi di prevenzione, i banchi si sono consigliati per chiudersi.

Ora, un gruppo di ricercatori dall'India ha esplorato questo concetto dovuto la mancanza di prova solida ed ha intrapreso una comunità e uno studio basato sulla popolazione di serosurveillance per l'infezione di coronavirus sotto l'ombrello (WHO) di unità dell'organizzazione mondiale della sanità. In questo studio, i più vecchi di due anni dei partecipanti sono stati confrontati agli adulti più anziani in termini di sieropositività.

Una versione della pubblicazione preliminare del documento è disponibile sul " server " del medRxiv*, mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

Lo studio

Questa ricerca è stata condotta in cinque aree in India: Nuova Delhi; Bhubaneswar, Odisha; Gorakhpur, Uttar Pradesh; Puducherry; Agartala, Tripura e consistito di sia le zone rurali urbane che all'interno di questi siti.

La posizione geografica dei siti di studio in India
La posizione geografica dei siti di studio in India

Lo studio ha compreso circa 1.000 partecipanti a ciascuno dei siti urbani e rurali, con un tentativo di raggiungere 40 partecipanti all'interno di 10 case in ogni cluster - questo camice ha permesso all'iscrizione di 10.000 partecipanti a tutti e cinque i siti.

I dati che sono stati riferiti consistiti di un intervallo di età delle persone di 2 - 17 anni, raccolti durante i periodi differenti per i vari siti da in mezzo dal 15 marzo al 1° giugnoth st . La reattività dell'anticorpo del siero dei partecipanti' a SARS-CoV-2 era la variabile primaria che è stata misurata facendo uso dell'analisi enzima-collegata dell'immunosorbente (ELISA) per valutare il livello totale dell'anticorpo nel siero.

Predisposizione all'interno delle fasce d'età

I risultati dello studio hanno consistito dei bambini che hanno leggermente più in basso una tariffa della sieropositività che gli adulti, con la tariffa della sieropositività per i bambini che sono 55,7% confrontati agli adulti che hanno avuti 63,5%. Ciò supporta la letteratura precedente e la conclusione che i bambini più di meno sono influenzati dal virus che gli adulti, tuttavia, questa mancanza di di importanza anche potrebbero suggerire la predisposizione nelle due fasce d'età per essere simili.

I ricercatori esplorano le limitazioni di predisposizione di misurazione all'infezione, discutenti quella con i banchi che rimangono chiusi, la sola esposizione all'infezione che i bambini hanno è attraverso gli adulti che lasciano la casa per gli scopi della drogheria e di un processo o altri viaggi essenziali.

Ulteriormente, gli scienziati citano la mancanza di chiarezza sopra se i bambini possono produrre lo stesso livello di anticorpi degli adulti. Se il loro livello di produzione è più basso, quindi potrebbe essere provocatorio identificare ed individuare questo attraverso le prove di laboratorio attuali.

Questa teoria pregiudicherebbe il risultato di questa ipotesi poichè avrebbe pregiudicato se i bambini sono di meno, uguale, o più suscettibile del virus che gli adulti e la mancanza di sensibilità delle prove di laboratorio correnti può indurre i livelli dell'anticorpo dei bambini a non essere individuato efficacemente.

Altre limitazioni e resistenze che egualmente sono state esplorate dai ricercatori di questo documento della pubblicazione preliminare includono, la tecnica di campionatura e la rappresentazione della popolazione.

dovuto i cinque siti compresi in questo studio e 25 cluster differenti, le varie posizioni geografiche in India sono state coperte e questa assiste lo studio ed i sui risultati associati con essere rappresentante della popolazione.

Tuttavia, la campionatura di cluster è stata usata come metodo di campionamento e questa ha compreso la scelta del sito a Nuova Delhi che ha consistito di alta popolazione delle persone socioeconomiche basse all'interno del campione, che può indurre i risultati di questo sito ad essere meno rappresentante della città complessivamente.

Questo studio ha mirato ad esplorare il concetto di predisposizione nelle fasce d'età differenti (2-17-years-old), con la teoria che i bambini sono meno suscettibili del virus SARS-CoV-2 confrontato alle loro più vecchie controparti.

La ricerca intrapresa dagli scienziati, che hanno trascurato i risultati da cinque siti differenti in India, ha trovato che la tariffa della sieropositività era ancora alta in bambini e può essere comparabile alle tariffe in adulti.

I ricercatori concludono che i bambini hanno un'alta tariffa della sieropositività SARS-CoV-2 che è comparabile agli adulti. Così è improbabile che qualunque terza onda futura abbia pregiudicato sproporzionatamente i bambini invecchiati due o più vecchio dalle varianti prevalenti SARS-CoV-2.

avviso *Important

il medrxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Marzia Khan

Written by

Marzia Khan

Marzia Khan is a lover of scientific research and innovation. She immerses herself in literature and novel therapeutics which she does through her position on the Royal Free Ethical Review Board. Marzia has a MSc in Nanotechnology and Regenerative Medicine as well as a BSc in Biomedical Sciences. She is currently working in the NHS and is engaging in a scientific innovation program.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Khan, Marzia. (2021, June 17). Il WHO indiano studia esamina la predisposizione COVID-19 in bambini contro gli adulti. News-Medical. Retrieved on October 18, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210617/Indian-WHO-study-examines-COVID-19-susceptibility-in-children-versus-adults.aspx.

  • MLA

    Khan, Marzia. "Il WHO indiano studia esamina la predisposizione COVID-19 in bambini contro gli adulti". News-Medical. 18 October 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210617/Indian-WHO-study-examines-COVID-19-susceptibility-in-children-versus-adults.aspx>.

  • Chicago

    Khan, Marzia. "Il WHO indiano studia esamina la predisposizione COVID-19 in bambini contro gli adulti". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210617/Indian-WHO-study-examines-COVID-19-susceptibility-in-children-versus-adults.aspx. (accessed October 18, 2021).

  • Harvard

    Khan, Marzia. 2021. Il WHO indiano studia esamina la predisposizione COVID-19 in bambini contro gli adulti. News-Medical, viewed 18 October 2021, https://www.news-medical.net/news/20210617/Indian-WHO-study-examines-COVID-19-susceptibility-in-children-versus-adults.aspx.