Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori valutano l'incidenza di demenza o l'infarto nella gente con l'artrite reumatoide

Il RA è una malattia autoimmune infiammatoria che causa il dolore, il gonfiamento e la rigidezza nelle giunzioni. Può anche causare la fatica e l'infiammazione di fondo può pregiudicare altri sistemi dell'organismo. La demenza è un sintomo di danneggiamento del cervello, che può essere causato da una serie di malattie differenti - per esempio, Alzeimer. I sintomi comprendono la perdita di memoria, la difficoltà che si concentrano, la confusione ed i cambiamenti dell'umore. Non è conosciuto che cosa causa tutti i tipi di demenze, ma è ha pensato che alcuno del danno potrebbe essere causato da altre malattie di fondo. L'infarto accade quando il cuore diventa debole o rigido e non può pompare correttamente il sangue intorno all'organismo. La gente con infarto può essere ansante anche quando a riposo, ritenga molto stanco ed ha gonfiato le caviglie o i cosciotti.

L'infarto è uno dei termini cardiovascolari più comuni nella gente con RA e gli studi precedenti hanno suggerito che la gente con RA fosse due volte probabile sviluppare l'infarto quanto la gente nella popolazione in genere senza RA. Per demenza, gli studi precedenti hanno consegnato i risultati misti circa il reticolo di danno e di demenza conoscitivi nella gente con RA rispetto alla popolazione in genere ad alcune probabilità aumentate rappresentazione, mentre altri mostrano l'inverso. Ancora, gli studi esistenti non hanno valutato le tendenze relative all'incidenza di demenza o all'infarto vedere se i rischi sono cambiato col passare del tempo.

Due gruppi alla clinica di Mayo, U.S.A. hanno eseguito gli studi basati sulla popolazione nel Minnesota per valutare col passare del tempo l'incidenza di demenza o l'infarto nella gente con RA ed hanno confrontato alla popolazione in genere.

La vanessa Kronzer ed i colleghi hanno valutato col passare del tempo l'incidenza di demenza nella gente con RA e la hanno confrontata a quella veduta nella popolazione in genere. I dati della cartella sanitaria sono stati raccolti per 895 persone hanno diagnosticato con RA fra 1980 e 2009. Tutte le persone sono state seguite fino alla morte, la migrazione, or31st December2019to vedono se continuassero a sviluppare la demenza. L'incidenza cumulativa di dieci anni di demenza nella gente diagnosticata durante the1980s, gli anni 90 e il 2000s era 12,7%, 7,2% e 6,2%, rispettivamente - mostrando un chiaro declino e un'incidenza cumulativa contrassegnato più bassa di demenza per la gente diagnosticata con RA in the2000s rispetto a the1980s. Per 880 persone nella popolazione in genere senza RA, incidenza cumulativa di the10-year di demenza negli anni 80, anni 90 e 2000swas 9,3%, 5,0%, and7.1%, rispettivamente. In generale, il rischio di demenza nei pazienti del RA era significativamente superiore a nella gente senza RA. Una volta suddiviso entro la decade, il rischio di demenza nella gente diagnosticata con RA era superiore ai comparatori del non RA negli anni 80 e nel 1990s-but non the2000s.

Elena Myasoedova e colleghi ha usato gli stessi metodi per esaminare le tendenze di infarto in 905 persone ha diagnosticato con RA fra 1980 e 2009 ed è seguito fino alla morte, alla migrazione, o al 31 dicembre 2019. L'incidenza cumulativa di dieci anni di infarto nella gente diagnosticata con RA in the1980s, negli anni 90 e in 2000s era 8,5%, 10,8% e 7,1%, rispettivamente. Questi risultati mostrano che non c'era differenza nell'incidenza di infarto in the1990s e in 2000s confrontati agli anni 80. Per 903 persone nella popolazione in genere senza RA durante lo stesso periodo di tempo l'incidenza di infarto era 7,4%, 7,5% e 7.3%.When che confronta il rischio di infarto nella gente con e senza il RA, quelle diagnosticato con RA nel 2000s non ha avuto rischio in eccesso di infarto confrontato alla popolazione in genere. Ciò che trova è contrariamente al rischio in eccesso di 2 volte veduto nella gente diagnosticata con RA in the1980s e around1.5-fold ha aumentato il rischio nel 1990 S.

Ulteriori studi dovrebbero studiare questo l'associazione ed esaminano il ruolo di infiammazione, dell'autoimmunità e dei trattamenti anti-reumatici nel rischio di demenza e di infarto.