Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il trattamento neurochirurgico dei tumori cerebrali migliora la qualità di vita degli anziani

Uno studio finlandese indica che il trattamento neurochirurgico dei tumori cerebrali benigni migliora la qualità di vita degli anziani nei buona salute ed aggiunge alla loro durata della vita.

I meningiome, che provengono dalle meningi che circondano il cervello, sono il tipo più comune di tumori cerebrali benigni. Il trattamento primario per i meningiome è neurochirurgia. Poiché i rischi connessi con aumento del trattamento chirurgico come gente ottengono più vecchi e sviluppano altre malattie, sopra i pazienti di 80 anni con i tumori cerebrali non sono gestiti sopra quasi dovunque nel mondo.

In Finlandia, la speranza di vita e la capacità funzionale della popolazione anziana sono migliorato negli ultimi decenni, mentre il numero dei pazienti anziani del tumore cerebrale che sono in buone condizioni sta sviluppandosi continuamente. Ecco perché gli ambulatori sono aumentato di prevalenza alla clinica di neurochirurgia dell'ospedale universitario di Helsinki nel trattamento dei pazienti anziani che hanno perso la loro capacità funzionale dovuto un tumore cerebrale.

Poiché la prova priore della ricerca è insufficiente, l'università di Helsinki e dell'ospedale universitario di Helsinki ha esaminato i risultati chirurgici nel loro studio, che ha studiato tutti i pazienti del meningioma 80 anni o più vecchio trattati attraverso chirurgia alla clinica di neurochirurgia il del 2010. Il numero totale dei pazienti era 83. I risultati recentemente sono stati pubblicati nel giornale scientifico di rapporti.

Il trattamento chirurgico migliora la prognosi per i pazienti anziani del tumore cerebrale

Secondo i risultati, con attenzione considerati il trattamento chirurgico effettuato ad un ospedale universitario di alta qualità sembra essere utile anche per i pazienti anziani del tumore cerebrale. La prognosi a lungo termine dei pazienti chirurgicamente curati non ha differito dalla speranza di vita del resto della popolazione finlandese della stessa età. Inoltre, quasi la metà dei pazienti che avevano finito nella cura istituzionale dovuto un tumore cerebrale poteva restituire grazie domestici al trattamento chirurgico.

I nostri risultati dimostrano quello che elimina chirurgicamente un tumore possono migliorare la qualità di vita e perfino salvare le vite anche nei pazienti molto anziani del tumore cerebrale, particolarmente quando prende in considerazione la prognosi difficile, senza trattamento chirurgico, per i pazienti di 80 anni eccessivi del tumore cerebrale che hanno perso la loro capacità funzionale.„

Ilari Rautalin, studia il ricercatore principale, università di Helsinki  

Il docente Miikka Korja, capo del dipartimento di neurochirurgia all'ospedale universitario di Helsinki ed al supervisore dello studio, sottolinea l'importanza dei risultati dal punto di vista dei neurochirurghi. Korja è uno dei neurochirurghi che effettuano gli ambulatori del meningioma sui pazienti anziani.

“Queste sono le operazioni esigenti con un ad alto rischio delle complicazioni. Ecco perché abbiamo dovuto considerare, caso per caso, se queste persone anziane relativamente fragili potessero tollerare un tal ambulatorio, che è stressante e richiedente per l'organismo, o se infine stiamo causando più danno che buon. Le nostre inchieste preliminari offrono il sollievo e l'incoraggiamento - i nostri trattamenti chirurgici permettono affinchè alcuni pazienti anziani ritornino a casa da cura del ricoverato, migliorando la loro capacità funzionale per il resto della loro vita nel trattamento,„ Korja dice.

Source:
Journal reference:

Rautalin, I., et al. (2021)  Mortality of surgically treated 80-year-old or older intracranial meningioma patients in comparison to matched general population. Scientific Reports. doi.org/10.1038/s41598-021-90842-y.