Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le molecole Anti--coronavirus dai microbi hanno potuto essere chiave ai nuovi trattamenti

I microbi nell'intestino che producono i composti utili potrebbero tenere il tasto a trattare i sintomi di coronavirus.

Intestino Microbiome

Intestino Microbiome. Credito di immagine: Immagine/Shutterstock.com di anatomia

Sfruttamento del microbiome dell'intestino per combattere SARS-CoV-2

I batteri commensali nell'intestino umano sono stati trovati per produrre i composti che inibiscono SARS-CoV-2.

I risultati presentati al forum del microbo del mondo, alla società americana per microbiologia (ASM) ed alla federazione delle società microbiologiche europee (FEMS) come pure di altre società dai ricercatori dall'università di Yonsei in Corea del Sud, dimostra un approccio potenzialmente nuovo a combattere il trattamento del virus responsabile della pandemia globale corrente di coronavirus.

Ci siamo domandati se i batteri residenti dell'intestino potrebbero proteggere l'intestino dall'invasione del virus,„

Mohammed Ali, uno studente di Ph.D. nella medicina all'università di Yonsei, Seoul, Corea del Sud

Questa ipotesi è stata derivata dal fatto che i risultati clinici precedenti hanno indicato che i pazienti con il moderato a COVID-19 severo possono mostrare i sintomi gastrointestinali, mentre altri hanno dato segni solamente dell'infezione nei polmoni.

Tuttavia, montando la prova clinica suggerisce che i microbi nel sistema gastrointestinale svolgano spesso i ruoli chiave nella severità delle malattie da cronico alle malattie acute che variano da neurologico alle infezioni respiratorie. Effettivamente, la flora dell'intestino in particolare sta guadagnando di interesse aumentante dovuto i sui vantaggi potenziali nel mantenimento la diversità e dell'abbondanza sane del microbo.

Per studiare se i microbi dell'intestino svolgono un ruolo nel combattimento del SARS-CoV-2, i ricercatori hanno schermato i batteri dominanti che abitano nell'intestino per attività contro SARS-CoV-2.

La loro ricerca ha rivelato che Bidobacteria, precedentemente indicato per sopprimere altri batteri quali i pilori del H. e per provare l'attivo contro la sindrome di viscere irritabili, ha avuto tale attività anti--Covid.

Ulteriori sviluppi facendo uso di ricerca di futuro e di apprendimento automatico

Gli scienziati egualmente hanno impiegato l'apprendimento automatico per cercare i composti potenziali di malattia-combattimento nei database che contengono le molecole da microbi prodotte, scoprendo alcuno che potrebbe anche risultare utile contro SARS-CoV-2.

I modelli hanno imparato dagli studi precedenti che ruoli microbici esaminatori in coronavirus di combattimento, basante i dati sulle informazioni già conosciute per assicurare la qualità dei risultati di modello.

“Per preparare il nostro modello che abbiamo fatto leva i gruppi di dati precedenti di coronavirus in cui parecchi composti sono stati provati contro gli obiettivi dai coronaviruses,„ ha detto il sig. Ali. “Questo approccio sembra essere significativo mentre quegli obiettivi dividono le funzionalità in comune con SARS-CoV-2.„

Ciò è particolarmente efficace altrettanti antibiotici attuali e le terapie del cancro sono composti che i batteri usano per fare concorrenza all'interno del tratto gastrointestinale. Questi composti poi sono stati depurati dalle secrezioni microbiche per formare gli efficaci trattamenti.  

L'individuazione dei microbi che secernono le molecole anti--coronavirus sarà un metodo di promessa per sviluppare il probiotics naturale o costruito per ampliare le nostre tecniche di prevenzione di terapeutica, per fornire un modo più sostenibile combattere l'infezione virale,„

Facendo uso dell'approccio a due punte di sviluppare gli efficaci modelli combinati con i test clinici del probiotics potrebbe fornire le comprensioni chiave in come i microbi possono limitare la diffusione di SARS-CoV-2. Sebbene questo non possa impedire alle persone di essere infettata, la severità di sintomo e della replicazione virale può essere diminuita con tali trattamenti.

Inoltre, la capacità di ripristino potrebbe anche essere migliorata, in grado di essere particolarmente utile in pazienti ad alto rischio, ulteriore supportando il potenziale per gli approcci microbici come candidati di promessa nella lotta contro il coronavirus.

Source:
  • https://asm.org/
James Ducker

Written by

James Ducker

James completed his bachelor in Science studying Zoology at the University of Manchester, with his undergraduate work culminating in the study of the physiological impacts of ocean warming and hypoxia on catsharks. He then pursued a Masters in Research (MRes) in Marine Biology at the University of Plymouth focusing on the urbanization of coastlines and its consequences for biodiversity.  

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Ducker, James. (2021, June 21). Le molecole Anti--coronavirus dai microbi hanno potuto essere chiave ai nuovi trattamenti. News-Medical. Retrieved on September 17, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210621/Anti-coronavirus-molecules-from-microbes-could-be-key-to-new-treatments.aspx.

  • MLA

    Ducker, James. "Le molecole Anti--coronavirus dai microbi hanno potuto essere chiave ai nuovi trattamenti". News-Medical. 17 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210621/Anti-coronavirus-molecules-from-microbes-could-be-key-to-new-treatments.aspx>.

  • Chicago

    Ducker, James. "Le molecole Anti--coronavirus dai microbi hanno potuto essere chiave ai nuovi trattamenti". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210621/Anti-coronavirus-molecules-from-microbes-could-be-key-to-new-treatments.aspx. (accessed September 17, 2021).

  • Harvard

    Ducker, James. 2021. Le molecole Anti--coronavirus dai microbi hanno potuto essere chiave ai nuovi trattamenti. News-Medical, viewed 17 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210621/Anti-coronavirus-molecules-from-microbes-could-be-key-to-new-treatments.aspx.