Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La depressione nella gioventù può essere un fattore di rischio possibile per le malattie ed il danno futuri

La depressione nella gioventù, fra le età di 10 e 24 anni, è sia una causa principale dello sforzo che un fattore di rischio possibile per le malattie ed il danno futuri.

Ora, uno studio nel giornale dell'accademia americana del bambino e la psichiatria adolescente (JAACAP), pubblicata da Elsevier, conferma che la depressione nell'infanzia o adolescenza è associata con i livelli elevati dei disordini adulti di uso della sostanza e di ansia, salubrità peggiore e funzionamento sociale, risultato meno finanziario ed educativo e criminalità aumentata.

I risultati sono basati sullo studio di Great Smoky Mountains, un progetto a livello comunitario longitudinale in corso che tiene la carreggiata la salubrità di 1.420 partecipanti dal sud-est rurale degli Stati Uniti che è stato in corso dal 1993.

Si in dodici bambini lotta con la depressione ad un certo punto fra le età 9 e 16, con le ragazze più probabili essere influenzato che i ragazzi. Ciò è una sfida comune di infanzia, quella, purtroppo, spesso passa inosservata dagli adulti nelle vite dei bambini, compreso i genitori, gli insegnanti ed i pediatri.„

William Copeland, PhD, autore principale di studio ed il professor, dipartimento di psichiatria, università di Vermont

“La letteratura è chiara che abbiamo efficaci trattamenti per aiutare i bambini che stanno occupando della depressione. Il problema è quello nel mondo reale che la maggior parte dei bambini con la depressione mai riceve tutto il trattamento affatto e che non deve fare fronte a questa sfida da sè. Questo studio evidenzia le conseguenze di questo bisogno insoddisfatto.„

I bambini nello studio sono stati valutati per i sintomi della depressione con le interviste con i bambini e quello dei loro genitori fino a otto volte fra le età 9 - 16. Questi stessi partecipanti poi sono stati continuati a quattro volte nella giovane età adulta, alle età 19, 21, 25 e 30 valutare la loro salute mentale ed il loro mondo reale che funzionano in termini di salubrità, ricchezza, crimine e risultati sociali.

Una diagnosi della depressione nell'infanzia è stata associata con una vasta gamma di più poveri indicatori di benessere nell'età adulta. Questi collegamenti fra la depressione iniziale ed i risultati adulti del povero hanno persistito dopo avere rappresentato l'esposizione iniziale dei partecipanti alle forze maggiori come stato socioeconomico, i problemi della famiglia, l'abuso e l'oppressione bassi.

I collegamenti erano più forti per i bambini che cronicamente video gli alti livelli dei sintomi depressivi attraverso l'infanzia piuttosto che quelle che sono sembrato riferire i sintomi ad un singolo timepoint. Ciò che trova è coerente con l'idea che l'umore depresso persistente, in particolare, è associato con i risultati adulti a lungo termine peggiori.

Co-author Iman Alaie, MSc e uno studente di PhD nel dipartimento della neuroscienza all'università di Upsala, Svezia ha detto: “I partecipanti che sono stato depressi come adolescenti realmente sono andato peggio a lungo termine che coloro che ha avuto loro primo periodo della depressione già nell'infanzia. Da una prospettiva inerente allo sviluppo, questa era abbastanza un'individuazione inattesa dato il riconoscimento corrente che l'inizio più iniziale del disordine può fare presagire i risultati più difficili.„

Lo studio non era senza certe buone notizie.

I bambini che hanno ricevuto i servizi medico-sanitari di salute mentale di specialità per indirizzare le loro sfide di salute mentale erano meno probabili avere peggioramento dei problemi sanitari di salute mentale - specialmente ansia - come hanno entrato nell'età adulta. Anche qui, tuttavia, i bambini che hanno ricevuto i servizi hanno continuato a video i problemi in altre aree importanti, compreso uso della sostanza, suggerente che i servizi medico-sanitari di salute mentale di infanzia da solo non potessero essere una panacea contro tutti i problemi sanitari futuri.

“I nostri risultati sottolineano l'importanza del trattamento tempestivo ed efficace, ma dovremmo anche considerare i bisogni di sostegno supplementare durante la transizione all'età adulta,„ ha detto Ulf Jonsson, un professore associato del bambino e della psichiatria adolescente nel dipartimento della neuroscienza, università di Upsala.

In generale, lo studio afferma il carico di salute pubblica dalla depressione di infanzia e dai sintomi depressivi, particolarmente una volta sperimentato durante i periodi più lunghi. “Quando consideriamo il carico della depressione sui bambini, le loro famiglie e banco e sguardo a questo da una prospettiva di salute pubblica, è evidente che abbiamo bisogno di facciamo un migliore processo che allevia i fattori di rischio per la depressione di infanzia una volta possibili, avendo migliori processi di vagliatura per individuare la depressione di infanzia e per applicare a prevenzioni ed alle le terapie basate a prova quando vediamo che un bambino è a rischio della depressione o ha sviluppato depressione,„ Lilly aggiunto Shanahan, il PhD, professore nel dipartimento della psicologia ed al centro di Jacobs per lo sviluppo produttivo della gioventù all'università di Zurigo, Svizzera.

Source:
Journal reference:

Copeland, W. E., et al. (2021) Associations of Childhood and Adolescent Depression With Adult Psychiatric and Functional Outcomes. Journal of the American Academy of Child and Adolescent Psychiatry. doi.org/10.1016/j.jaac.2020.07.895.