Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova innovazione ha potuto piombo ad una maturazione per il cancro comune di infanzia

Gli scienziati che studiano un cancro comune di infanzia hanno fatto un'innovazione importante in grado di piombo ad una maturazione per alcuni giovanotti che non avrebbero sopravvissuto alla circostanza.

Uno studio internazionale, comprendente l'università di Newcastle, il Regno Unito, per la prima volta ha trovato un marcatore genetico in tumori dai pazienti con il neuroblastoma ad alto rischio.

La ricerca, pubblicata nel giornale dell'oncologia clinica, ha identificato che le alterazioni nel gene del ALK dei neuroblastoma (chinasi anaplastica di linfoma) sono associate con una prognosi significativamente più difficile per i bambini con la malattia ad alto rischio.

Gli esperti dicono che identificando questo marcatore genetico importante significa che i pazienti dovrebbero essere messi sugli inibitori di ALK ai tempi della diagnosi con la speranza di una maturazione.

Trattamento personale

Il professor Deborah Tweddle, dal centro universitario di Newcastle per Cancro e dal consulente onorario alla fiducia delle fondamenta di NHS degli ospedali di Newcastle, piombo la parte BRITANNICA dello studio.

Ha detto: “Identificando ALK come marcatore genetico si è associato con la probabilità di un risultato più difficile all'interno del gruppo ad alto rischio di pazienti, significa che possiamo curare questi pazienti diversamente dall'inizio.

“Il più emozionantemente ci sono i nuovi trattamenti che mirano alla proteina stessa di ALK, utilizzati in altri cancri che possono ora essere usati per i pazienti con il neuroblastoma ad alto rischio con le anomalie del gene di ALK.

“Questa ricerca è un esempio eccellente di medicina personale. Curando quei pazienti con un'anomalia genetica di ALK con un inibitore di ALK stiamo adeguando al trattamento il tipo determinato del tumore dei pazienti.

“Combinando un inibitore di ALK con gli altri trattamenti che corrente diamo per il neuroblastoma ad alto rischio speriamo di potere fare maturare più pazienti con questo cancro aggressivo di infanzia.„

Neuroblastoma è un cancro del sistema nervoso che pricipalmente pregiudica i bambini sotto cinque. Comincia spesso nella ghiandola surrenale, ma dentro intorno alla metà dei casi si è sparso in tutto l'organismo quando è diagnosticato - nella sopravvivenza ad alto rischio di questi casi è soltanto circa 50 per cento.

Tristemente, la metà dei bambini vive a mala pena oltre cinque anni dopo la diagnosi, malgrado il trattamento compreso la chemioterapia, la chirurgia, la radioterapia e l'immunoterapia della dose elevata.

Parecchi paesi europei hanno partecipato allo studio e il Regno Unito-braccio della prova è stato basato all'università di Newcastle con la prova che è effettuata all'interno del laboratorio della genetica di Newcastle, di supporto dalle concessioni dalla soluzione il Cancro dei capretti e del Neuroblastoma Regno Unito.

I risultati dello studio

Gli esperti hanno effettuato il test di ALK su altrettanti neuroblastomas come possibile dai pazienti curati sulla prova ad alto rischio ed hanno riunito questi dati con quella dai laboratori di riferimento genetici nazionali altri da 19 paesi.

Lo studio ha indicato che le mutazioni di ALK sono presenti in circa 14% dei pazienti recentemente diagnosticati con il neuroblastoma ad alto rischio e quasi 4% hanno amplificazione di questo gene.

Più d'importanza, queste anomalie sono associate con un più a tariffa ridotta della sopravvivenza e sono quindi indicatori prognostici importanti che potrebbero essere mirati a dal trattamento.

Come componente del test clinico europeo seguente per il neuroblastoma ad alto rischio, stiamo andando curare tutti i pazienti con un'anomalia di ALK trovata nel loro tumore con un inibitore di ALK oltre al trattamento standard.„

Il professor Deborah Tweddle

L'innovazione viene al lancio del fondo del Cancro dell'università di Newcastle, un nuovo sforzo di raccolta di fondi per ispirare la generazione seguente di ricercatori del cancro prepararsi e lavorare a Newcastle a favore della gente che vive con il cancro localmente come pure che invia la loro ricerca universalmente.

Il fondo funzionerà con i ricercatori del cancro nelle fasi più iniziali dei loro studi e li vederà da parte a parte al punto in cui stanno bene ai ricercatori stabiliti del cancro.

Studio finalizzato paziente

Lo scolaro felice, Alexander Mohammed, è vita vivente pienamente poichè gode pescare di e di attività all'aperto con la sua famiglia.

Ma cinque anni fa, era una storia molto differente come il giovanotto, di Gosforth, Newcastle, è stato dato la diagnosi devastante del neuroblastoma.

Per quasi due anni di Alexander ha avuto trattamento intensivo che ha compreso molti cicli aggressivi della chemioterapia al grande ospedale pediatrico del nord a Newcastle.

Il bambino di 10 anni è ora nella remissione ed è riflesso semestralmente sotto la tutela del professor Deborah Tweddle.

Raphael del papà di Alexander, un medico, 43, ha detto: “Quando Alexander è stato diagnosticato con cancro che era una tal scossa e non qualcosa che stessimo prevedendo poichè non ha avuto i sintomi classici del neuroblastoma.

“Era difficile da guardarlo passare con il trattamento intensivo, ma era così coraggioso e vedere come ora sta facendo è per quanto fosse stato fantastico nella remissione per quattro anni.

“Sentire parlare questa innovazione principale nel trattamento del termine per i bambini offre la speranza reale delle opzioni personali del trattamento in futuro in moda da potere salvare più vite dei giovanotti.„

Source:
Journal reference:

Bellini, A., et al. (2021) Frequency and Prognostic Impact of ALK Amplifications and Mutations in the European Neuroblastoma Study Group (SIOPEN) High-Risk Neuroblastoma Trial (HR-NBL1). Journal of Clinical Oncology. doi.org/10.1200/JCO.21.00086.