Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio indica che presto le spedizioni antartiche britanniche hanno sottoalimentato i loro cani

È una delle immagini iconiche di prospezione antartica iniziale: l'esploratore eroico che sledging attraverso gli sprechi ghiacciati rimorchiati dal suo gruppo affidabile dei tambucci canini.

Ma la nuova ricerca che analizza un biscotto per cani di cento anni suggerisce che gli animali in questa maschera probabilmente stessero marciando sugli stomaci vuoti a metà: presto le spedizioni antartiche britanniche hanno sottoalimentato i loro cani.

In un documento pubblicato appena nella registrazione polare, i ricercatori dal museo di Canterbury, l'università di Lincoln e l'università di Otago in Nuova Zelanda hanno analizzato la cronologia ed i contenuti del cane di Spratt agglutina, il cibo della scelta per i membri canini delle spedizioni antartiche iniziali.

L'autore principale, il Dott. Jill Haley di storia dell'umanità del curatore del museo di Canterbury, ha ricercato le vite dei cani in Antartide e curated i cani 2018 della mostra del museo in Antartide: Racconti dal terrapieno.

Gli esploratori in anticipo hanno stimato i loro cani, non appena per la trazione delle slitte ma per la loro compagnia nell'isolamento brullo dell'Antartide.„

Dott. Jill Haley, autore principale di studio e storia dell'umanità del curatore, museo di Canterbury

“La nostra analisi del dolce del cane di uno Spratt parzialmente sbriciolato, uno di quattro si è preoccupata per dal museo di Canterbury, trovato che il contenuto dei dolci non era quello differente ai biscotti per cani moderni. Tuttavia, i cani della quantità si sono alimentati le spedizioni non hanno fornito abbastanza combustibile per le loro attività ad alta energia.„

L'alimento per animali domestici era un'invenzione relativamente nuova nell'inizio del XX secolo e veduta come superiore alle più vecchie pratiche dei cani alimentanti residui della tabella o lasciarli pulire per se stessi.

Gli esploratori polari in anticipo erano particolarmente entusiasta di cane che di Spratt i dolci perché erano facili da trasportare, non hanno catturato sforzo per preparare e che non sono perito.

I dolci sono stati usati su due spedizioni polari artiche prima che fossero catturati verso sud dalla spedizione di Discovery di capitano Robert Falcon Scott (1901-1904). I cani di slitta della spedizione 18 sono stati alimentati i biscotti accanto al pesce secco dalla Norvegia; tutti gli animali sono morto dopo il consumo del pesce rancido su una spedizione sledging.

Forse volendo evitare una ripetizione di questo episodio, i gestori sulla spedizione del terra nova di Scott (1910-1913) hanno alimentato gli animali su Spratt solo. Sulle razioni di 0,3 chilogrammi dei biscotti ciascuna al giorno i cani sono diventato disperatamente affamati, anche mangiando il loro proprio escremento. Hanno recuperato quando la carne di guarnizione si è aggiunta alla loro dieta.

Ernest Shackleton ha catturato Spratt sulle sue 1914-1917) spedizioni del Nimrod (1907-1909) e di resistenza (, dove fa parte di una dieta canina che egualmente ha incluso la carne di guarnizione, grasso di balena, biscotti e pemmican, una miscela ad alta energia di grasso e proteina.

L'università di professor Keith Gordon, il Dott. Sara Fraser-Miller e Jeremy Rooney dei ricercatori di Otago ha usato l'analisi basata sul laser per determinare la composizione dei materiali nel dolce giù a risoluzione del micron, identificante una serie di componenti compreso grano, l'avena e l'osso.

Il professore associato dell'università di Lincoln del Dott. Craig Bunt della zootecnica ha paragonato i dolci ai simili alimenti, compreso cibo per cani moderno ed ha calcolato quanti kilojouli di energia ogni biscotto avrebbe fornito.

Per abbinare l'assunzione di energia stata necessaria dai cani di slitta moderni, i cani sulle spedizioni antartiche iniziali avrebbero avuto bisogno di di mangiare fra 2,6 e 3,2 chilogrammi del cane di Spratt agglutina un giorno.

Tuttavia, i conti storici suggeriscono che le razioni quotidiane del cane su alcune spedizioni siano state di soltanto intorno 0,5 chilogrammi dei biscotti e siano state a volte basse quanto 0,3 chilogrammi.

I ricercatori hanno concluso che i dolci del cane di Spratt erano probabilmente un alimento completo adatto per i cani in Antartide; i cani sulle spedizioni iniziali appena non sono stati alimentati abbastanza loro.

Source:
Journal reference:

Fraser-Miller, S. J., et al. (2021) Feeding the team: Analysis of a Spratt’s dog cake from Antarctica. Polar Record. doi.org/10.1017/S0032247421000103.