Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La città dei ricercatori di speranza identifica come le celle di cancro al seno acquistano i tratti resistenti

La città di speranza, di una ricerca sul cancro di fama mondiale e del centro del trattamento, ha identificato come le cellule tumorali in pazienti con il cancro al seno della fase iniziale cambiano e diventano resistenti all'ormone o alle terapie di combinazione, secondo un nuovo studio pubblicato nel Cancro della natura.

Circa 80% dei casi del cancro al seno sono positivo del recettore ormonale, significante che queste cellule tumorali hanno bisogno dell'estrogeno o del progesterone di svilupparsi, secondo l'associazione del cancro americana. Medici corrente curano la gente con il cancro al seno positivo del ricevitore dell'estrogeno (ER+) facendo uso della terapia che inibisce sia i livelli dell'estrogeno che l'attività del ciclo cellulare. Mentre queste terapie spesso inizialmente restringono i tumori, circa 90% dei pazienti metastatici e 50% dei pazienti di cancro al seno delle fasi 2 e 3 sviluppano la resistenza.

Un gruppo di ricerca piombo da Andrea Bild, il Ph.D., un professore in città del dipartimento della speranza di ricerca medica in terapeutica & nell'oncologia, RNA unicellulare usato che ordina per identificare le cellule tumorali resistenti di tratti acquista; queste cellule tumorali possono persistere malgrado la terapia. Il gruppo anche identificato quando questi tratti resistenti si acquistano e le trovate fin da due settimane dopo l'inizio di un regime terapeutico, che è di mesi metodi correnti più velocemente impiegati per misurare la risposta del trattamento.

Se i fornitori di cure mediche possono identificare più presto lo sviluppo della resistenza del tumore, quindi possono rapidamente commutatori ed offrire un regime terapeutico differente che potrebbe finalmente introdurre il paziente di cancro al seno nella remissione piuttosto che continuando su un percorso che può non riuscire a raggiungere un risultato positivo. Con l'insieme disponibile corrente degli strumenti della medicina di precisione, i professionisti medici potrebbero misurare più presto la risposta paziente al trattamento alle opzioni del trattamento di offerta che sono più probabili lavorare per ogni paziente determinato.„

Andrea Bild, Ph.D., il professor, città del dipartimento della speranza di oncologia medica & ricerca in terapeutica

Bild ed i suoi colleghi hanno studiato l'evoluzione del DNA e del RNA in celle del tumore del petto delle donne postmenopausali con il cancro al seno di ER+ che sono state iscritte alla prova FELINA. Questi pazienti sono stati curati con la terapia endocrina (letrozole) da solo e congiuntamente alla terapia cyclin-dipendente (CDK) dell'inibitore della chinasi (ribociclib), un trattamento che reprime le celle del tumore dalla crescita. I pazienti sono stati curati con la terapia mirata a in una regolazione neoadjuvant, significato prima della chirurgia per eliminare il tumore, per valutare la risposta. Le biopsie oltre dai 40 tumori dei pazienti sono state elaborate ed analizzato state a partire dalle celle catturate prima, da due settimane di dopo e da sei mesi dall'inizio della ghiandola endocrina e dei trattamenti di combinazione.

La città dei ricercatori di speranza ha trovato che celle resistenti che persistono anche dopo che ghiandola endocrina e ciclo cellulare (CDK4/6) la terapia di inibizione tende a spostare il loro motore di crescita dal usando l'estrogeno che segnala a per mezzo dei ricevitori alternativi di fattore di crescita ed alle vie di riavvolgimento del ciclo cellulare. Per esempio, le celle resistenti oltrepassano le vie bloccate accendendo le vie alternative di segnalazione quali i ricevitori della crescita e la segnalazione di MAPK; ciò che riavvolge permette alle cellule tumorali di continuare a crescere malgrado gli inibitori della droga del ciclo cellulare e dell'estrogeno. L'ottimizzazione delle queste vie acquistate della resistenza con le terapie appropriate può aiutare medici in futuro a curare i pazienti con il cancro al seno resistente della fase iniziale di ER+.

“Lo studio è impressionante nella sua portata, presentante delineamento genomica completo dei campioni longitudinali dai pazienti multipli,„ ha detto Suwon Kim, Ph.D., che non è stato compreso nella ricerca ed è un professore associato all'istituto di ricerca di traduzione di genomica (TGen), ad una filiale della città di speranza e ad un docente dell'istituto universitario di università dell'Arizona di medicina. “I risultati sono significativi, rivelando l'emergenza delle vie specifiche alterne in singole celle del tumore poichè diventano resistenti agli inibitori di CDK ed alla terapia endocrina. I risultati di studio offrono le opportunità per intervento terapeutico prova-guida per cancro al seno terapia-resistente.„

La comprensione come le celle del tumore rapidamente cambiano e riavvolgono le vie di segnalazione in moda da poterle persistere essi dopo trattamento del cancro neoadjuvant di combinazione permetterà agli scienziati di progettare i regimi terapeutici novelli che mirano alla resistenza del tumore. Bild ed i colleghi ora stanno identificando le droghe che bloccano i tratti trovati specificamente in cellule tumorali resistenti.

“La fase iniziale ER+ ed il cancro al seno di PR+ (positivo del ricevitore del progesterone) è spesso curabili e dobbiamo continuare giù questa riga di ricerca a progettare le strategie di terapia che forniscono un risultato paziente positivo che dura,„ Bild hanno detto. “Raccomando che, una volta possibili, i clinici continuino a raccogliere le biopsie del tumore in modo da possiamo misurare le risposte della cellula tumorale durante il trattamento per capire come i tumori del paziente stanno rispondendo. Inoltre, dobbiamo esaminare i cambiamenti del RNA e non appena le modifiche del DNA, poichè questi cambiamenti possono catturare più largamente i meccanismi della resistenza.„

Ha aggiunto, “io sono riconoscente ai pazienti che partecipano ai test clinici in moda da potere continuare gli scienziati a trovare i migliori modi trattare questa malattia.„

Source:
Journal reference:

Griffiths, J.I., et al. (2021) Serial single-cell genomics reveals convergent subclonal evolution of resistance as patients with early-stage breast cancer progress on endocrine plus CDK4/6 therapy. Nature Cancer. doi.org/10.1038/s43018-021-00215-7.