Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio offre più prova che le maschere di protezione possono impedire la trasmissione SARS-CoV-2

Il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) - l'agente patogeno causativo di sindrome respiratorio acuto severo della malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus - le diffusioni soprattutto attraverso l'itinerario respiratorio, particolarmente le goccioline e gli aerosol respiratori espelsi dalle persone infettate quando parlano, tossiscono o starnutiscono.

Nella risposta, il mondo si è tuffato in una mania furiosa degli interventi non farmaceutici (NPIs), quali le chiusure del confine, distanziare sociale, chiusure di affari e del banco ed uso della maschera di protezione. L'ultimo è stato discutibile in alcuni paesi, considerevolmente U.S.A.

Un nuovo studio rilasciato come pubblicazione preliminare sul " server " del medRxiv* suggerisce che l'uso delle maschere di protezione, di varie progettazioni, impedisca con successo la trasmissione SARS-CoV-2. Ciò supporta l'attuazione continuata delle polizze della maschera nei luoghi pubblici fino a raggiungere l'immunità del gregge nella regione in questione.

Sfondo

Le maschere sono strumenti unici della protezione in quanto proteggono non solo gli indossatori ma anche le persone intorno loro. La prova epidemiologica suggerisce che le maschere efficacemente diminuiscano l'emissione di particella virale nei dintorni.

Riguardo al tipo di maschere, la maschera chirurgica di materiale non tessuto filtra il virus meglio delle maschere del panno, ma la maschera N95 è il più efficiente. Con le maschere che sono fuori mano per le persone a basso reddito in molti paesi, le coperture casalinghe sono state usate ampiamente in caso di scarsità.

Il documento corrente dal Brasile, in cui il virus ha grande distruzione lavorata, ha confrontato l'efficacia fra i tipi differenti della maschera, rappresentazione di virus-didascalia che tutti erano utili nell'impedire la trasmissione virale ed ha valso la pena di utilizzare nella pandemia corrente.

Che cosa erano i risultati di studio?

I ricercatori hanno raccolto i pezzi da 45 maschere, sia tessute che da non-woven, indossato da 45 pazienti sospettati COVID-19. Gli ultimi hanno composto la maggior parte (67%) del campione. Tutti i campioni erano positivi per il virus, ma soltanto sulla superficie interna delle maschere.

Non una singola maschera ha mostrato la presenza del virus sulla superficie esterna.

I valori di soglia mediani (Ct) del ciclo erano circa 28 per i tamponi e 38 per i campioni della maschera. Quindi, i valori di Ct erano 3 registri più bassi, corrispondendo ad una differenza di 1.000 copies/mL, dato che i campioni della maschera hanno confrontato ai tamponi.

Non c'era rispettivamente differenza significativa nell'uso del panno o delle maschere chirurgiche, con il valore mediano di Ct che è 36 e 40, confrontati a 25 e a 31 per i valori di Ct del tampone negli indossatori di qualsiasi tipo di maschera.

I risultati di questo studio contraddicono il messaggio della anti-maschera che corrente sta circolando attraverso le Americhe, malgrado l'impulso nei casi in molti paesi in questi continenti. In generale, l'effetto protettivo delle maschere nell'impedire la diffusione del virus una persona infettata ad un altro è ovvio.

Bloccando il passaggio delle particelle virali contagiose in aerosol e nelle goccioline respiratori, l'uso della maschera avvantaggia la comunità impedendo la trasmissione virale. Questo effetto è indipendente dal tipo di maschera usato, supportante l'uso delle maschere casalinghe o commercialmente usate del panno.

Relazione fra il coronavirus di sindrome respiratorio acuto severo 2 caricamenti virali (valori di Ct) dei tamponi rinofaringei e delle maschere usati dai pazienti infettati. Valore di CT, valore di soglia del ciclo.
Relazione fra il coronavirus di sindrome respiratorio acuto severo 2 caricamenti virali (valori di Ct) dei tamponi rinofaringei e delle maschere usati dai pazienti infettati. Valore di CT, valore di soglia del ciclo.

Che cosa sono le implicazioni?

Questi risultati convalidano quelli degli studi più iniziali che indicano che le maschere possono essere accoppiate con il sociale che distanzia per diminuire significativamente la diffusione delle particelle virali - e quindi l'incidenza dei nuovi casi. I modelli che hanno simulato la respirazione umana hanno indicato che 40% - 95% delle particelle del virus sono stati bloccati dal panno o dalle maschere non tessute.

Interessante, lo studio corrente ha indicato che il materiale genetico virale era presente soltanto sull'aspetto interno della maschera e che i valori di Ct erano significativamente più bassi nei campioni della maschera. Ciò supporta il forte effetto protettivo di usando le maschere contro la trasmissione virale.

Malgrado il fatto che alcuni ricercatori abbiano dimostrato che le maschere del panno sono inferiori nel risparmio di temi di filtrazione confrontato alle maschere N95, il gruppo ha concluso che “le maschere tessute e e non tessute del panno possono essere usate per diminuire la trasmissione di SARS-CoV-2 e per filtrare le particelle virali.„

Poiché distanziare del sociale non è sempre possibile con le grandi famiglie a basso reddito che dividono i quarti ristretti, o in bassifondi ammucchiati, le maschere presuppongono un più grande ruolo. Sono egualmente importanti quando divide il trasporto pubblico, ancor più in presenza di una folla.

In questo studio, i ricercatori egualmente hanno notato la differenza nei valori di Ct in campioni e tamponi dagli uomini e dalle donne, con gli ultimi che mostrano gli più alti valori, indicanti i caricamenti virali più bassi. Ulteriore ricerca è richiesta per esplorare questo fenomeno.

Per concludere, i valori più bassi di Ct sono stati trovati in pazienti sintomatici a quei asintomatici relativi, suggerendo che il caricamento virale fosse proporzionale al Ct.

Il gruppo conclude:

I nostri risultati hanno fornito la prova in vivo per quanto riguarda la didascalia della trasmissione virale dalle maschere usate dalle persone infettate da SARS-CoV-2. Ancora, i risultati egualmente rinforzano il suggerimento per usare una maschera da ognuno, indipendentemente da se la persona è infettata o non.„

avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, June 29). Lo studio offre più prova che le maschere di protezione possono impedire la trasmissione SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on October 25, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210629/Study-offers-more-evidence-that-face-masks-can-prevent-SARS-CoV-2-transmission.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Lo studio offre più prova che le maschere di protezione possono impedire la trasmissione SARS-CoV-2". News-Medical. 25 October 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210629/Study-offers-more-evidence-that-face-masks-can-prevent-SARS-CoV-2-transmission.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Lo studio offre più prova che le maschere di protezione possono impedire la trasmissione SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210629/Study-offers-more-evidence-that-face-masks-can-prevent-SARS-CoV-2-transmission.aspx. (accessed October 25, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. Lo studio offre più prova che le maschere di protezione possono impedire la trasmissione SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 25 October 2021, https://www.news-medical.net/news/20210629/Study-offers-more-evidence-that-face-masks-can-prevent-SARS-CoV-2-transmission.aspx.