Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'odorato diminuente fra gli adulti più anziani è più complesso precedentemente del creduto di

Il contrario al che scienza suggerita una volta, la gente più anziana con un odorato diminuente completamente non ha inumidito l'abilità olfattiva per gli odori in generale dipende semplicemente dal tipo di odore. I ricercatori all'università di Copenhaghen hanno raggiunto questa conclusione dopo l'esame un gruppo grande di danesi più anziani e della loro percezione dell'intensità degli odori comuni dell'alimento.

Quei nonno e nonna non sono buoni ad odorare come una volta erano, sono qualcosa a cui molti possano riferire. E, egualmente è stato dimostrato scientifico. Il suo odorato comincia gradualmente a diminuire circa dall'età di 55. Finora, è stato creduto che il suo odorato diminuisse largamente con l'aumento dell'età. Tuttavia, uno studio dall'università di Copenhaghen riferisce che determinati odori dell'alimento sono sensibilmente più commoventi di altri.

Il dipartimento di Eva Honnens de Lichtenberg Broge ed i suoi colleghi ricercatori della scienza dell'alimentazione ha verificato la capacità dei danesi più anziani di percepire gli odori di ogni giorno dell'alimento. I ricercatori hanno misurato quanto gli adulti intensamente più anziani hanno percepito gli odori differenti dell'alimento come pure quanto hanno gradito gli odori.

Il nostro studio indica che l'odorato diminuente fra gli adulti più anziani è più complesso di creduto una volta. Mentre la loro capacità di odorare ha fritto la carne, le cipolle ed i funghi è contrassegnato più deboli, essi odorano arancio, lampone e vaniglia parimenti come più giovani adulti. Quindi, un odorato diminuente in adulti più anziani sembra piuttosto odore specifico. Che cosa è realmente interessante è che quanto come un odore non dipendete necessariamente dalla percezione di theintensity.„

Eva Honnens de Lichtenberg Broge, ricercatore, dipartimento di scienza dell'alimentazione, università di Copenhaghen

Per esempio, il gradimento del sembrato di essere in gran parte inalterato per carne fritta, cipolle e funghi, malgrado il più grande declino nella percezione dell'intensità è stato veduto per questi odori specifici. Inoltre la capacità di odorare il caffè è diminuito, tra l'altro, sebbene non gradissero l'aroma di caffè allo stesso grado di più giovani adulti.

I soggetti hanno incluso 251 danese fra le età di 60 e 98 e un gruppo di controllo 92 persone consistenti fra le età di 20 e di 39.

Che cosa è la storia?

I ricercatori possono speculare soltanto quanto a perché l'odorato diminuente in adulti più anziani sembra essere odori specifici ed a perché, in alcuni casi, gradire è in gran parte inalterato. Tuttavia, possono speculare soltanto di perché il declino dell'intensità era più pronunciato per carne, le cipolle ed i funghi fritti - alimenti che si riferiscono a come “saporiti„ o umami in natura.

“Questo può essere dovuto il fatto che questi sono odori comuni dell'alimento in cui la salinità o il umami è un elemento dominante del gusto. Ampiamente è riconosciuto che salato è il gusto di base più commovente invecchiando. Dal gusto e dall'odore è forte associata quando si tratta di alimento, la nostra percezione dell'aroma può essere disturbata se la sua facoltà gustativa della salinità è alterata per cominciare con,„ spiega Eva Honnens de Lichtenberg Broge.

Salubrità e qualità di vita

I ricercatori sperano che i loro risultati possano essere spiegati da quelli che lavorano per migliorare i pasti e che pranzano le esperienze negli adulti più anziani. Le figure indicano che la metà di quelle oltre 65 ammessi agli ospedali danesi è senza alimenti. Lo stesso si applica ad uno in cinque residenti della casa di cura.

Mentre l'odorato è importante per appetito di stimolazione e la nostra serotonina livella pure, secondo Eva Honnens de Lichtenberg Broge, il nostro studio dimostra che la sensibilità del suo odorato non deve essere decisiva. Per vari degli odori dell'alimento, il gradimento del dichiarante di un odore è rimanere immutato, anche mentre la loro capacità di percepirlo era diminuito.

“I nostri risultati indicano che finchè un odore dell'alimento è riconoscibile, la sua intensità non determinerà indipendentemente da fatto che lo gradite. Così, se uno vuole migliorare le esperienze dell'alimento negli adulti più anziani, è più pertinente all'attenzione di paga a cui godono di di mangiare che è di domandarsi circa i quale aromi sembrano più deboli a loro,„ conclude Eva Honnens de Lichtenberg Broge.

Lo studio è pubblicato nella qualità dei prodotti alimentari e nella preferenza del giornale scientifico.

Fatti:

  • Lo studio era in futuro laboratorio condotto del consumatore all'università di dipartimento di Copenhaghen di scienza dell'alimentazione da Eva Honnens de Lichtenberg Broge, da Karin Wendin, da Morten A. Rasmussen e da Wender Bredie.
  • Lo studio ha fatto partecipare 251 adulto più anziano danese da cinque regioni differenti. I soggetti sono stati invecchiati 60-98. Come gruppo di controllo, 92 persone fra le età di 20 e di 39 hanno partecipato.
  • Invece di usando gli odori dell'origine chimica, che è comunemente la procedura quando verifica l'odorato, Eva Honnens de Lichtenberg Broge ha sviluppato un kit della prova compreso 14 odori naturali dell'alimento esperti a partire da vita di tutti i giorni, compreso bacon, le cipolle, il pane tostato, l'asparago, il caffè, la cannella, l'arancia e la vaniglia. Gli odori sono stati fatti soprattutto dai petroli essenziali e sono stati presentati ai soggetti fiutando i bastoni.
  • Gli odori dell'alimento sono stati scelti hanno basato sopra gli alimenti ed i piatti di consumo corrente che la gente più anziana mangia spesso e godono della maggior parte secondo le pianificazioni e le indagini del pasto da una società danese di approvvigionamento che fornisce l'alimento per gli anziani.
  • Lo studio fa parte del progetto ELDORADO. Il progetto mira a studiare come i comuni danesi possono aumentare il desiderio degli anziani che vivono a casa per mangiare più, in modo da aiutarle per evitare essere senza alimenti. Il progetto ELDORADO è basato al dipartimento di scienza dell'alimentazione e piombo da Wender Bredie.
Source:
Journal reference:

de Lichtenberg Broge, E.H., et al. (2021) Changes in perception and liking for everyday food odors among older adults. Food Quality and Preference. doi.org/10.1016/j.foodqual.2021.104254.