Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il gruppo di ricerca identifica un modo migliorare la risposta immunitaria durante le infezioni virali

I ricercatori di Melbourne hanno identificato un modo migliorare la risposta immunitaria di fronte alle infezioni virali severe.

Ampiamente è conosciuto che le infezioni virali ed il cancro severi causano i danni al sistema immunitario, includente alle celle di T, un trattamento chiamato “esaurimento„ immune. Il superamento dell'esaurimento immune è uno scopo importante per lo sviluppo di nuove terapie per cancro o le infezioni virali severe.

Un gruppo dall'istituto di Peter Doherty dell'infezione e dell'immunità (istituto di Doherty) piombo dall'università di Dott. Sara Gabriel di Melbourne, di Dott. Daniel Utzschneider e di professor Axel Kallies ha potuto identificare perché l'esaurimento immune accade e come questo può essere sormontato.

Il gruppo precedentemente aveva identificato che mentre alcune celle di T hanno perso la loro funzione e sono stato esaurite nei giorni, altri, chiamati celle di Tpex, potevano mantenere la loro funzione per un lungo periodo di tempo.

“Questa idea che dovete sormontare l'esaurimento e rendere le celle di T migliori è al centro di immunoterapia,„ il professor Kallies ha detto.

“Mentre l'immunoterapia funziona realmente bene, è soltanto efficace dentro intorno 30 per cento della gente. Scoprendo un modo innescare le celle che di T diversamente così possono lavorare efficientemente a lungo termine, può potere rendere immunoterapia più efficace in più gente.„

In loro documento più recente pubblicato oggi nell'immunità, il gruppo ora ha identificato un meccanismo che spiega come le celle di Tpex possono mantenere la loro forma fisica per i lungi periodi.

Il professor Kallies dice che la scoperta ha il potenziale di migliorare l'indice di successo di immunoterapia.

“Abbiamo trovato quell'attività di mTOR, un sensore nutriente che coordina la produzione di energia e la spesa cellulari, siamo diminuiti in celle di Tpex confrontate a quelle che stavano essendo esauriti,„ il Dott. Gabriel abbiamo detto.

“Che cosa questi il mezzo è che le celle di Tpex potevano inumidire la loro attività in modo da potrebbero rimanere più lungo funzionale - è come andare più lento avere la resistenza per eseguire una maratona invece di uno sprint a massima velocita.„

Il Dott. Utzschneider ha sollecitato quello che passa rapidamente questa opzione al sistema immunitario è un gioco di destrezza.

“Non volete inumidire la risposta troppo al punto che la risposta diventa inefficace - non volete essere lasciato la camminata la corsa,„ il Dott. Utzschneider ha detto.

“Il punto seguente stava trovando il meccanismo che stava permettendo a questo. Abbiamo scoperto che le celle di Tpex sono state esposte agli importi aumentati di una molecola immunosopressiva, TGF?? nella fase iniziale in un'infezione. Questa molecola essenzialmente funge da freno, diminuente l'attività di mTOR e quindi inumidente la risposta immunitaria.„

Emozionantemente, i ricercatori potevano usare questa scoperta per migliorare la risposta immunitaria all'infezione virale severa.

“Quando abbiamo trattato presto i mouse con un inibitore del mTOR, questo ha provocato più successivamente una migliore risposta immunitaria durante l'infezione,„ il Dott. Gabriel ha detto.

“Inoltre, i mouse che erano stati trattati con l'inibitore del mTOR hanno risposto meglio ad inibizione del controllo, una terapia ampiamente usata in malati di cancro.„

Il gruppo ora esplorerà questo meccanismo nei modelli preclinici del cancro.

Source:
Journal reference:

Gabriel, S.S., et al. (2021) Transforming growth factor-β-regulated mTOR activity preserves cellular metabolism to maintain long-term T cell responses in chronic infection. Immunity. doi.org/10.1016/j.immuni.2021.06.007.