Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il batterio tollerante il freddo novello produce un bio--pigmento rosso con i beni di germe-uccisione

Un gruppo dei ricercatori dall'università di Shoolini, Himachal Pradesh, India ha scoperto un ceppo batterico psicrofilico, chiamato psychrophilum GL8 di Rhodonellum, nel lago tso di Pangong di elevata altitudine in Himalaya. Il pigmento rosso isolato da questo batterio possiede i beni stimolanti della crescita antimicrobici, antifungosi e della cellula epiteliale. Questo bio--pigmento novello promette di essere utile per lo sviluppo dei fabbricati astuti antimicrobici, fasciature medicate e colorante alimentare naturale e conservanti.

Il batterio tollerante il freddo novello produce un bio--pigmento rosso con i beni di germe-uccisione

Credito di immagine: Università di Shoolini

Le tinture ed i loro colori vivi hanno affascinato l'umanità anche oltre cronologia registrata. L'archeologia offre la prova di tintura degli indumenti nell'età del bronzo e durante lo splendore della civilizzazione della valle di Indus. Prima della rivoluzione industriale, il mondo ha contato sulle tinture naturali originarie dagli impianti quali indaco, curcuma, zafferano, i fagioli e la paprica. La rivoluzione industriale portata con tinture del sintetico che erano molto più economiche e disponibili facilmente per uso nei cosmetici, tessuto, farmaceutico ed industrie alimentari. Ma un effetto secondario di questa applicazione spensierata delle tinture sintetiche è stato la contaminazione costante del nostri suolo ed acqua con i prodotti chimici tossici rilasciati da questi prodotti artificiali.

Negli ultimi decenni, la gente ha diventare cosciente degli effetti negativi dei coloranti sintetici e la domanda delle tinture non tossiche naturali sta aumentando annualmente di 10-15%. Nella loro ricerca dei bio--coloranti ecologici, i ricercatori hanno identificato i microbi come sorgenti potenziali dei pigmenti che promettono di essere rispettosi dell'ambiente ed economici, oltre ad essere non tossici, economico e disponibile facilmente. Un altro vantaggio di usando i pigmenti dell'origine microbica è, a differenza di determinate tinture della frutta o della pianta, la loro produzione non dipende dalle fluttuazioni stagionali e, stabilite i giusti stati di crescita dei microbi, possono essere prodotti in serie come le tinture sintetiche!

Così dove uno cerca questi colore che crea i critters? Secondo un gruppo dei ricercatori dall'università, dall'India di Shoolini, in alcuni degli ambienti più inconcepibili e più inospitali, sembra! Piombo dal professor Kamal Dev dal dipartimento dell'università di Shoolini di biotecnologia e di microbiologia, il gruppo ha scoperto uno sforzo novello dell'specie tolleranti il freddo estreme gram-negative di batterio dalle acque di congelamento del lago tso di Pangong in Himalaya, che produce un pigmento rosso brillante.

Le molecole sintetiche stanno sostituende lentamente da quelle biologiche con le diverse funzioni. L'Himalaya tiene all'interno di un'eredità unica di diversità biologica. L'obiettivo globale di questo studio era di caratterizzare la produzione dei pigmenti dai microbi dei laghi ad alta altitudine in Himalaya di nord-ovest per la soluzione dei problemi emergenti di salubrità, di alimento e dell'ambiente. Nella nostra ricerca, abbiamo isolato e caratterizzato un pigmento rosso producendo lo sforzo dello psychrophilum di Rhodonellum.„

Sviluppatore di Kamal, il professor, dipartimento di biotecnologia e microbiologia, università di Shoolini

I ricercatori hanno confermato lo stato novello di questo sforzo dello psychrophilum di Rhodonellum, che hanno chiamato ` GL8', con l'analisi filogenetica ed hanno sottoposto il pigmento isolato alle tecniche cromatografiche e spettrometrihe per identificare i componenti. Hanno trovato che gli estratti rossi del pigmento hanno contenuto una miscela di 2 methyl-3-butyl-prodigine, di Prodigiosin, di 2 methyl-3hexyl-prodigine, 3, di 4-Didehydrorhodopsin, del anhydrorhodovibrin, del alloxanthin e dei composti di Tetradecanoyl-hexadecanoyl. Più ulteriormente hanno caratterizzato il pigmento dalle prove a beni bioactive. I risultati hanno rivelato quello effettivamente, GL8 è speciali!

Come speciale è questo ` GL8'? Nel loro studio pubblicato in biochimica trattata, il rapporto del gruppo che non solo è il pigmento ha prodotto da GL8 un colorante meraviglioso, ma egualmente ha un gran numero di beni biologici utili. Per esempio, la sua attività antimicrobica di vasto-spettro lo fa adatto perfettamente per l'applicazione nella lavorazione di fabbricati astuti con una finitura antimicrobica. Ulteriormente, questo pigmento ha beni antiossidanti e funge da bio--rinforzatore, crescente gli effetti degli antibiotici e degli agenti antifungosi stabiliti, rendentegi un candidato ideale per uso come conservante di alimento. Interessante, il pigmento egualmente ha mostrato i beni stimolanti della crescita delle cellule epiteliali murine ma di nessuna tossicità alle cellule umane, che possono aprire i viali per la sua applicazione nella spedizione della guarigione della ferita. Infatti, i ricercatori file i brevetti basati sulle loro scoperte impressionanti, che credono forniranno le soluzioni locali uniche ai problemi globali di nutrizione, di medicina e dell'ambiente.  

Imbarazzando sulla domanda di perché un microbo minuscolo possederebbe un pigmento diverso potente, prof. Dev specula, “pigmento della melanina nella nostra interfaccia ci protegge da radiazione UV pericolosa, che può causare i cancri di interfaccia. Similmente, molti organismi viventi producono alcuni pigmenti unici come strategie di sopravvivenza in risposta ai termini di radiazioni nocive, degli agenti inquinanti, o di congelamento.„

Qualunque può essere la ragione per la sua evoluzione, non c'è la negazione dell'utilizzabilità di questo pigmento agli esseri umani. Mentre i ricercatori esplorano questo microbo di meraviglia per disfare le sue superpotenze più ulteriormente, il mondo tiene sulla speranza per le applicazioni dei sui beni antimicrobici corrente identificati di combattere le incidenze aumentanti delle infezioni patogene, come la pandemia in corso COVID-19. Facciamo le nostre attraversare barrette!

Source:
Journal reference:

Bisht, G., et al. (2021) Applications of red pigments from psychrophilic Rhodonellum psychrophilum GL8 in health, food and antimicrobial finishes on textiles. Process Biochemistry. doi.org/10.1016/j.procbio.2020.03.021.