Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Effetti uniti di manifestazioni di studio del rischio e della disponibilità percepiti su uso della cannabis

Le percezioni combinate del rischio e della disponibilità di cannabis influenzano il rischio di cannabis usano il rischio più di quanto percepito e la disponibilità percepita da solo, secondo un nuovo studio al banco del postino di Columbia University della salute pubblica. I ricercatori hanno osservato che coloro che ha percepito la cannabis poichè a basso rischio e disponibile erano più probabile riferire facendo uso della droga durante l'anno scorso e confrontata quasi giornalmente a quelle persone che hanno percepito la cannabis come ad alto rischio e non disponibile. Ciò è il primo studio per considerare gli effetti uniti del rischio percepito e della disponibilità percepita. I risultati sono pubblicati nella dipendenza della droga e dell'alcool del giornale.

Il nostro studio ha descritto l'evoluzione delle percezioni unite del rischio e della disponibilità della cannabis dal 2002-2018 ed ha stimato la relazione fra le percezioni combinate e l'uso dopo anno della cannabis, frequenta l'uso e le cannabis usano il disordine. Lo studio il rischio e della disponibilità percepiti nella congiunzione ha rivelato i reticoli più sfumati che tenendo conto di ogni percezione in isolamento.„

Prelievo di Natalie, MPH, studente di laurea, dipartimento di epidemiologia al banco del postino di Colombia e primo autore

Facendo uso dei dati su 949.285 partecipanti dalle indagini nazionali su uso e su salubrità della droga dal 2002-2018, i ricercatori hanno osservato che la prevalenza di percezione della cannabis usa come a basso rischio raddoppiato per questo periodo mentre la prevalenza di percezione della cannabis come disponibile aumentata soltanto marginalmente. Nell'esaminare le categorie unite di rischio percepito e di disponibilità percepita, hanno trovato quella prevalenza di percezione della cannabis come sia aumentato a basso rischio che disponibile, da 17 per cento nel 2002 a 36 per cento nel 2018 mentre la proporzione della popolazione che percepiscono la cannabis come ad alto rischio e disponibile o ad alto rischio e di non disponibile in diminuzione. Da ora al 2018, una più grande percentuale di popolazione ha percepito la marijuana come a basso rischio e disponibile (36 per cento) che sia ad alto rischio che disponibile ed ad alto rischio e non disponibile, a 26 per cento e a 27 per cento, rispettivamente.

Persone che hanno percepito la cannabis come a basso rischio erano sei volte più probabili da utilizzare la cannabis nell'dopo anno che le persone che hanno percepito la droga come ad alto rischio. Similmente, persone che hanno percepito la cannabis mentre disponibile erano cinque volte più probabili da utilizzare la cannabis nell'anno scorso che le persone che la hanno percepita come non disponibile. Tuttavia, persone che hanno percepito la marijuana poichè sia a basso rischio che disponibile era 22 volte più probabile utilizzare la droga nell'anno scorso che coloro che ha percepito la cannabis come ad alto rischio e non disponibile.

Nel 2018, la maggior parte delle persone che non hanno riferito cannabis dopo anna usano le cannabis percepite come ad alto rischio, indipendentemente da fatto che hanno distinto fra la sua disponibilità o indisponibilità. Al contrario, la maggior parte delle persone che hanno utilizzato la cannabis nell'anno scorso ha percepito la droga mentre a basso rischio e disponibile e questa percezione è aumentato ancora ai livelli elevati fra i quei l'uso frequente di segnalazione.

Le percezioni della cannabis egualmente hanno differito dal genere. In generale, una più grande percentuale di maschi ha osservato le cannabis come più a basso rischio e più disponibile rispetto alle femmine, ma i reticoli hanno differito dall'età. “Abbiamo trovato le differenze minime nelle percezioni dal genere nel gruppo d'età 12-17-year mentre fra tutti quegli 18 anni e più vecchio, la prevalenza di percezione della cannabis come a basso rischio e disponibile era più alta per i maschi che le femmine; la percezione della cannabis come ad alto rischio e non disponibile era più comune fra le femmine durante ogni anno,„ prelievo celebre.

“I nostri risultati forniscono un punto di partenza importante per l'esplorazione delle ipotesi specifiche per quanto riguarda gli effetti delle percezioni sui diversi risultati della cannabis ed evidenziano l'importanza dell'esplorazione del rischio percepito e disponibilità insieme,„ ha detto la silvia Martins, il MD, il PhD, il professore associato dell'epidemiologia, Direttore del banco del postino di Colombia dell'unità dell'epidemiologia di uso della sostanza del dipartimento dell'epidemiologia e dell'autore senior. “Per esempio, i nostri risultati suggeriscono che gli sforzi di prevenzione che mettono a fuoco soltanto sui rischi di uso della cannabis possano essere meno efficaci fra le persone che percepiscono facilmente la cannabis come disponibile.

“Tendenza alle percezioni - particolarmente fra le più giovani fasce d'età -- può anche identificare i gruppi di priorità per intervento,„ il prelievo osservato. “Più ulteriormente la comprensione di queste relazioni è particolarmente importante alla luce delle polizze in evoluzione rapida della cannabis, un fattore contestuale che può influenzare le percezioni sia del rischio che della disponibilità di cannabis e di uso successivo.„

Source:
Journal reference:

Levy, N.S., et al. (2021) Joint perceptions of the risk and availability of Cannabis in the United States, 2002-2018. Drug and Alcohol Dependence. doi.org/10.1016/j.drugalcdep.2021.108873.