Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio illumina una crisi invisibile nella salute mentale dei bambini

Uno in otto bambini ha disturbi mentali che causano i sintomi ed il danno e quindi richiede il trattamento, ma neppure in paesi con reddito elevato la maggior parte di questi bambini non accederanno ai servizi per trattarli, riferiscono uno studio pubblicato alla nella salute mentale Basata a prova del giornale.

I disturbi mentali che cominciano nell'infanzia e nell'adolescenza possono interferire significativamente con benessere e lo sviluppo.

Malgrado le implicazioni sociali ed economiche di indirizzo dei questi disordini, compreso i costi a lungo termine di sanità, i costi di sistema di giustizia e la perdita di potenziale umano, disposizione di servizio medico-sanitario di salute mentale per i bambini continua a ritardare dietro prestazione di servizi per gli stati di salute fisici, anche in paesi con reddito elevato.

Per guadagnare una migliore comprensione del carico dei disturbi mentali in bambini e nel loro trattamento, gli autori hanno analizzato i dati da 14 studi in 11 paese pubblicato fra 2003 e 2020. I paesi erano gli Stati Uniti (quattro studi) e l'Australia, il Canada, il Cile, la Danimarca, la Gran Bretagna, l'Israele, la Lituania, la Norvegia, la Corea del Sud e Taiwan (uno studio ciascuno).

Gli studi hanno incluso 61.545 bambini di 18 anni o più giovane e l'analisi ha indicato che la prevalenza globale di disturbo mentale di infanzia era 12,7%.

I disturbi mentali più comuni erano ansia (5,2%), deficit di attenzione/disordine dell'iperattività (ADHD) (3,7%), disordine ribelle oppositivo (per esempio comportamento controverso) (3,3%), disordine di uso della sostanza (per esempio uso problematico di alcool o di cannabis) (2,3%), disordine di comportamento (1,3%) e la depressione (1,3%).

“Concerningly, soltanto 44,2% dei bambini con i disturbi mentali ha ricevuto tutti i servizi per queste circostanze,„ gli autori dicono. “Al contrario, i servizi robusti esistono per i problemi sanitari fisici del bambino quali cancro, il diabete e le malattie infettive nella maggior parte di questi paesi.„

Queste scarsità egualmente esistono malgrado considerevole prova della ricerca sugli efficaci interventi per impedire ed il trattamento dei disturbi mentali di infanzia.

Dicono che i loro risultati hanno illuminato “una crisi invisibile nella salute mentale dei bambini.„ “Abbiamo descritto un'alta prevalenza dei disturbi mentali di infanzia accoppiati con i deficit inaccettabili di servizio in con reddito elevato paese-ad un grado che viola le destre dei bambini.„

I paesi con reddito elevato inscatolano “permettono di fare meglio,„ aggiungono. “Molti paesi dovranno aumentare sostanzialmente i bilanci di salute mentale dei bambini.„ Hanno notato, “questo sono specialmente aumenti documentati dati urgenti nei bisogni della salute mentale dei bambini dato che COVID-19-needs che sono preveduti per continuare.„

Gli autori notano parecchie limitazioni in loro documento, specialmente le variazioni nei metodi impiegati negli studi inclusi, compreso i loro approcci diagnostici e come hanno valutato l'uso di servizio. Tuttavia, tutti gli studi hanno riferito i dati sui bambini che hanno avuti non solo i sintomi ma anche danno come conseguenza dei loro disturbi mentali, sottolineanti l'esigenza del trattamento.

“Li crediamo che il nostro esame possa permettere ai responsabili della politica di capire meglio i bisogni di salute mentale dei bambini in paesi con reddito elevato,„ diciamo. “In particolare, i responsabili della politica possono usare le nostre figure di prevalenza come benchmark-calcolazione dei numeri che hanno bisogno del trattamento in qualunque momento all'interno di una popolazione o di una giurisdizione data, quindi paragonanti i numeri nel bisogno ai numeri realmente che ricevono i servizi medico-sanitari.„

Precisano che le famiglie possono cercare i servizi per i bambini che avvertono l'emergenza che non rispondono ai criteri diagnostici che significano che i dati di prevalenza possono sottorappresentare il bisogno di servizio.

Gli studi che hanno valutato l'uso di servizio pricipalmente hanno catturato i dati del contatto, così là erano dati limitati sul tipo, la durata e l'intensità di tutto l'intervento del trattamento che sarebbe utile per la pianificazione di servizio, gli autori aggiunge. Hanno sollecitato che per i responsabili della politica è egualmente cruciale assicurarsi che gli efficaci servizi fossero offerti, se per la prevenzione o il trattamento.

Source:
Journal reference:

Barican, J.L., et al. (2021) Prevalence of childhood mental disorders in high income countries: a systematic review and metaanalysis to inform policymaking. Evidence-Based Mental Health. doi.org/10.1136/ebmental-2021-300277.