Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo progetto riceve il finanziamento di NIHR per sviluppare il programma di riabilitazione personale per i pazienti lunghi di Covid

Un nuovo progetto di ricerca, piombo da un gruppo da St George, dall'università di Kingston e dell'università di Londra come pure dall'università di Cardiff, ha ricevuto il finanziamento principale dall'istituto nazionale per la ricerca di salubrità (NIHR) per sviluppare i programmi di ripristino personali per aiutare bene i pazienti in tensione con Covid lungo.

Piombo dal professor Fiona Jones, dalla facoltà di salubrità, di cura sociale e di formazione a St George, l'università di Londra e l'università di Kingston, il progetto funzionerà in società con le persone che vivono con Covid lungo per progettare e valutare un pacchetto del supporto dell'autogestione personale ai loro bisogni.

Questo studio è uno di 15 nuovi progetti di ricerca attraverso il £20 quasi ricevuto il Regno Unito milione nel totale da NIHR per migliorare la diagnosi ed il trattamento di Covid lungo.

Covid lungo è stato stimato per pregiudicare almeno 10% delle persone con una prova positiva Covid-19, che può essere una sottovalutazione dovuto la capacità più bassa di prova nella fase iniziale della pandemia. Gli ultimi preventivi suggeriscono che quasi di milioni di persone stiano vivendo con la circostanza nel Regno Unito.

Le persone con Covid lungo avvertono un'ampia varietà di problemi in corso quali la stanchezza e la difficoltà con le mansioni di ogni giorno, significante essi possono lottare per ritornare alle loro precedenti vite. Ciò può poi essere peggiorata da incertezza e da una mancanza di comprensione intorno alla diagnosi.

Il progetto mirerà a sviluppare un programma di ripristino personale che può essere consegnato dai professionisti formati al ripristino dell'aiuto da Covid lungo. La prima fase sarà di reclutare la gente che vive con o recuperato da Covid lungo accanto ai professionisti di ripristino, che co-progettazione un nuovo intervento, preveduti di includere un libro, le risorse digitali e un nuovo pacchetto di formazione per i professionisti.

Ciò poi sarà seguita da una fase sperimentale, dove il gruppo intende reclutare più di 550 partecipanti con Covid lungo ed assegnarli a caso ad un gruppo di controllo o di intervento. Il gruppo di controllo riceverà le informazioni di NHS già disponibili, mentre il gruppo di intervento riceverà le nuove risorse co-progettate e fino a sei sessioni di preparazione dai professionisti formati di ripristino. La prova recluterà le persone a 24 siti della comunità attraverso Londra, Galles e l'est dell'Inghilterra.

Il gruppo di studio poi verificherà l'effetto dell'intervento su come i partecipanti ritengono e fanno fronte alle attività di ogni giorno per valutare il loro ripristino. Egualmente registreranno le spese e la perdita di ogni giorno di lavoro per capire l'impatto di Covid lungo e l'intervento progettato sulla società e sulle persone.

Questo lavoro userà la co-progettazione e la metodologia di addestramento sviluppate dal programma dell'autogestione dei ponti, che gli impianti attraverso le vie di sanità per permettere ai professionisti di consegnare hanno personalizzato il supporto dell'autogestione permettendo alle persone che vivono con le circostanze a lungo termine complesse per vivere bene.

Parlando sul finanziamento, il professor Fiona Jones da St George, università di Londra ed università di Kingston, ha detto: “Migliaia di gente in questo paese corrente stanno soffrendo dagli effetti di Covid lungo, con molta gente infettata nella prima onda ancora avvertente un impatto significativo sulle loro vite quotidiane. Abbiamo bisogno della gente di avere accesso nei ai professionisti esperti che sono locali a loro - che il nostro progetto intende consegnare.

“La nostra speranza è che dovunque viviate, se voi sperimentate Covid lungo, potete ottenere l'accesso al supporto personale dell'autogestione, connettente vi con un professionista di ripristino con comprensione profonda della circostanza.„

Il professor Monica Busse dal centro universitario di Cardiff per ricerca di prove, che coordinerà l'elemento di test clinico del progetto, aggiunto: “Il nostro progetto metterà a fuoco su vita di navigazione dopo Covid lungo in cui la varietà di problemi e di incertezza intorno a come gestire crea le lotte reali per quelle persone commoventi.

“Speriamo che il nostro lavoro piombo ai nuovi modelli di cura che è disponibile in NHS a favore di quelle che vivono con Covid lungo attraverso il Regno Unito.„