Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

COVID-19 in primo luogo ondeggiano hanno aumentato la vendita delle formulazioni antibiotiche in India

La prima onda di COVID-19 nel 2020 in India ha veduto un aumento sostanziale nella vendita delle formulazioni antibiotiche utilizzate in adulti ed in adolescenti, particolarmente azithromycin, dice uno studio.

COVID-19 probabilmente contribuito a circa 216 milione dosi in eccesso delle formulazioni non pediatriche degli antibiotici nel totale e 38 milione dosi in eccesso di azithromycin fra giugno e settembre 2020, dice lo studio che ha esaminato il settore privato di sanità in India ed ha pubblicato questo mese nella medicina di PLOS.

Gli antibiotici sono usati spesso nelle infezioni virali (per esempio polmonite virale) combattere le co-infezioni batteriche possibili. Ciò è malgrado gli antibiotici che sono inefficaci contro le infezioni virali, secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti.

In generale, 16,29 milione dosi degli antibiotici sono state vendute in India, il più grande utente antibiotico del mondo. La proporzione di formulazioni non pediatriche degli antibiotici è aumentato da 72,5 per cento nel 2019 a 76,8 per cento nel dicembre 2020, con i bambini meno probabili soffrire dall'infezione sintomatica e severa COVID-19, ricercatori celebri.

Sumanth Gandra, l'autore di studio ed il professore associato della divisione delle malattie infettive, scuola di medicina dell'università di Washington, Stati Uniti, dice a SciDev.Net che i risultati indicano che quasi ogni persona diagnosticata con COVID-19 ha ricevuto un antibiotico - il più particolarmente azithromycin - durante la prima onda in India.

I nostri risultati indicano che almeno 12 milione corsi del trattamento del azithromycin sono stati prescritti inutilmente fra giugno e dicembre di 2020. Questo uso massiccio di azithromycin, di una droga vitale per il trattamento la febbre tifoide e della diarrea, altamente sta interessando poichè piombo alla resistenza in batteri che causano queste malattie.„

Sumanth Gandra, autore di studio e professore associato, divisione delle malattie infettive, scuola di medicina dell'università di Washington

Secondo l'uomo dio di Brian, un professore all'istituto di Strathclyde della farmacia e scienze biomediche, Regno Unito, è importante porre freno l'uso inadeguato degli antibiotici per le infezioni virali che aumenteranno le tariffe ed il risultato della resistenza nei maggiori incidenti mortali in futuro.

“Questo è particolarmente importante nella comunità poiché la prescrizione e l'erogazione inadeguate degli antimicrobici per le infezioni essenzialmente virali costituiscono il loro più grande esagerano,„ l'uomo dio dice SciDev.Net. “I farmacisti formati sono importanti come possono dirigere i pazienti verso più i trattamenti appropriati che sono più efficaci nel sollievo sintomatico e spesso più economici. Ciò dovrebbe essere una priorità in India data le tariffe antimicrobiche stanti in rialzo della resistenza.„

Le simili tendenze sono probabili accadere in altri paesi bassi e con reddito medio in cui gli antibiotici sono esagerati spesso, il sayid di studio. Le conseguenze a medio e lungo termine per i reticoli batterici della resistenza sono “altamente riguardo a„, hanno aggiunto, evidenziando l'esigenza delle misure antibiotiche urgenti di amministrazione come la prevenzione dell'uso degli antibiotici se non c'è sospetto dell'infezione batterica e limitazione della durata del trattamento antibiotico per le co-infezioni.

L'approccio dell'India ad uso antibiotico durante la pandemia era più di una reazione del riflesso del ginocchio che una pianificazione ponderata buona, dice Diptendra Sarkar, uno stratega COVID-19, analista di salute pubblica e professore all'istituto di formazione del post laurea e della ricerca mediche, Calcutta, India.

“Mentre evolvendo la prova non ha favorito l'uso degli antibiotici, c'era poco controllo sull'uso della comunità degli antibiotici,„ Sarkar dice SciDev.Net. “L'automedicazione egualmente ha svolto un ruolo principale nel upscaling l'uso antibiotico che non è basato a prova.„

Secondo Sarkar, ci probabilmente sarà la resistenza aumentata della comunità agli antibiotici comuni in India come conseguenza della pandemia. “Può piombo all'evoluzione dei superbugs nella pratica ospedaliera,„ dice.

Source:
Journal reference:

Sulis, G., et al. (2021) Sales of antibiotics and hydroxychloroquine in India during the COVID-19 epidemic: An interrupted time series analysis. PLOS Medicine. doi.org/10.1371/journal.pmed.1003682.