Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova scoperta ha potuto aprire la strada verso i trattamenti terapeutici per molti cancri

I ricercatori di principessa Margaret Cancer Centre hanno fatto i nuovi risultati che forniscono una più vasta comprensione di come le cellule staminali ematopoietiche dormienti sono attivate e potrebbero aprire la strada verso i trattamenti terapeutici per una serie di cancri.

Il gruppo ha fatto la scoperta svolgendo uno studio meccanicistico profondo sui lisosomi, che sono ad organelli diretti a membrana trovati in tutte le celle. I lisosomi sono stati creduti una volta soltanto per essere “il bidone della spazzatura„ della cellula staminale, riciclando il materiale riciclato, la rigenerazione cellulare di regolamentazione ed il funzionamento lo stessi in tutti i tipi delle cellule. Ma le configurazioni della ricerca del gruppo di PM su conoscenza nuova circa i lisosomi che manifestazioni fungono da hub chiave di segnalazione, regolamentanti le cellule staminali ematopoietiche a lungo termine.

Il lavoro fatto dai ricercatori esamina perché una cellula staminale ematopoietica può rimanere dormiente per anni e come il lisosoma funge costantemente da sensore anche in quello stato profondamente inattivo. Il gruppo di principessa Margaret ha trovato che malgrado la dormienza delle cellule, il lisosoma dentro è ancora molto attivo, “il ritaglio e l'inattivazione„ dei ricevitori coinvolgere nella segnalazione della crescita e nel trasporto nutriente all'interno della membrana della cellula staminale, permettendo che rimanga addormentata.

I risultati potrebbero avere implicazioni oltre lo studio, potenzialmente tenente conto il controllo del bilanciamento fra dormienza delle cellule e quando le cellule staminali sono attivate per contribuire a riempire l'offerta di sangue.

I risultati vengono dal laboratorio del Dott. senior John Dick dello scienziato di principessa Margaret e sono pubblicati in cellula staminale delle cellule il 2 agosto. , 2021. Il Dott. Laura Garcia-Prat del collega post-dottorato è primo autore ed il Dott. Stephanie Xie dello scienziato della filiale è autore co-senior con il Dott. Dick.

Lo studio ha scoperto un nuovo meccanismo di dormienza, che è di sfruttare un organello, un lisosoma e tiene quella cella dormiente. Ciò apre una strada che i lisosomi potrebbero potenzialmente essere sfruttati come obiettivo terapeutico.„

Dott. Laura Garcia-Prat, primo autore

Ogni anno, decine di migliaia di persone in tutto il mondo riceve i trapianti del midollo osseo per contribuire a combattere la leucemia. Le dosi elevate della chemioterapia sono usate per uccidere le cellule tumorali rapido di divisione, ma allo stesso tempo egualmente uccide le cellule staminali state necessarie per riprodurre il sangue sano.

I trapianti della cellula staminale sono usati per rigenerare l'offerta di sangue coperta di erica di un paziente, ma trovare un donatore di corrispondenza può essere provocatoria, particolarmente all'interno delle comunità etniche differenti in cui le liste erogarici non possono essere estese o esistere affatto. Le cellule staminali trovate nel sangue di cavo avrebbero considerevole valore come sorgenti erogarici supplementari, ma il numero delle cellule staminali è spesso troppo basso per un destinatario adulto. La comprensione come attivare ed ampliare le cellule staminali in un modo controllato ha potuto rendere il sangue di cavo più ampiamente utile.

Potere gestire l'attivazione delle cellule staminali potrebbe anche essere utile per le situazioni dove le cellule staminali sono inadeguato attivato dovuto la malattia, l'infiammazione o il trattamento della droga, contribuendo a riparare la dormienza per conservare queste merci apprezzate.

“Imparando come conservare e la prerogativa, cellule staminali di sangue è vitale,„ dice il Dott. Dick. “Se quella cellula staminale ottiene attivata in un modo inadeguato che può avere conseguenze enormi per il sistema di sangue perché ora state perdendo le vostre cellule staminali e non state andando avere quello per la vostra vita.„

“Dovete fare tutto che possiate tenere quella cella dormiente. Ed un modo fate che è impedicendolo la percezione dei tutti i segnali dalla superficie,„ il Dott. aggiunto Dick.

Il lavoro potrebbe anche essere usato per contribuire più completamente a capire le cellule staminali di leucemia che imitano molto attentamente le cellule staminali regolari ed a volte possono andare dormienti ed eludere i trattamenti.

“Ora sarà interessante esaminare queste cellule staminali di leucemia e vedere come questo meccanismo è regolamentato,„ dice il Dott. Stephanie Xie. “Possiamo vedere le differenze ed utilizzarli per il trattamento.„

Il Dott. Garcia-Prat, l'autore principale, ha detto che questo è lavoro potrebbe fare soltanto al laboratorio del Dott. Dick alla principessa Margaret Cancer Centre alla rete di salubrità dell'università.

“Siamo uno dei pochi laboratori nel mondo che lavora con le cellule staminali ematopoietiche umane,„ dice il Dott. Garcia-Prat. “In modo che trasformi una differenza enorme in termini di traduzione della nostra ricerca le terapie per gli esseri umani.„