Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio esamina l'effetto del completamento di vitamina D su salubrità del rene in adulti con i prediabetes

Un test clinico recente descritto in CJASN ha esaminato il potenziale del completamento di vitamina D per la protezione della salubrità del rene delle persone con il pre-diabete.

Nella popolazione in genere, i bassi livelli di vitamina D di sangue sono stati associati con gli elevati rischi di varie malattie, compreso il diabete di tipo 2 e la malattia renale. Esponga al sole H. Kim, il MD, il ms (scuola di medicina di Stanford University) ed i suoi colleghi hanno condotto un'analisi secondaria della vitamina D ed il diabete di tipo 2 (D2d) studia per valutare gli effetti del completamento di vitamina D su salubrità del rene in persone con il pre-diabete, una circostanza che aumenta il rischio per il diabete di tipo 2, che a sua volta è la causa principale della malattia renale.

Lo studio ha ripartito le probabilità su 2.423 adulti con il peso eccessivo/obesità e il pre-diabete alla vitamina D3 4000 IU per giorno o placebo, per una durata mediana del trattamento di 2,9 anni. “Lo studio di D2d è unico perché abbiamo reclutato le persone con il pre-diabete ad alto rischio, avendo 2 indici anormali del glucosio out-of-3 ed abbiamo reclutato più di 2.000 partecipanti, rappresentanti la più grande prova di prevenzione del diabete di vitamina D fin qui,„ ha detto il Dott. Kim.

Durante la prova, c'erano 28 casi della funzione del rene che peggiorano nel gruppo e nei 30 di vitamina D nel gruppo del placebo ed il cambiamento medio nella funzione del rene durante il seguito era simile in entrambi i gruppi. “I nostri risultati non hanno mostrato un vantaggio dei supplementi di vitamina D sulla funzione del rene. Circa 43% della popolazione di studio stava catturando la vitamina D di esterno-de-studio, quotidiano fino a 1000 IU, all'entrata di studio, comunque. Fra coloro che non stava catturando alcuna vitamina D da sè, c'era un suggerimento per la vitamina D che abbassa col passare del tempo la quantità di proteina dell'urina, in modo da significa che potrebbe avere un effetto benefico su salubrità del rene. Gli studi supplementari sono necessari esaminare questo ulteriore.„

Il Dott. Kim ha aggiunto che il completamento di vitamina D è popolare ed è difficile per i test clinici del completamento di vitamina D da mostrare un vantaggio se la popolazione studiata non è vitamina D carente.

La maggior parte della popolazione di studio ha avuta i livelli sufficienti di vitamina D di sangue e funzione normale del rene. I vantaggi della vitamina D hanno potuto essere maggiori nella gente con i bassi livelli di vitamina D di sangue e/o la funzione diminuita del rene.„

Sun H. Kim, MD, ms, scuola di medicina di Stanford University

Source:
Journal reference:

Kim, S.H., et al. (2021) Effect of Vitamin D Supplementation on Kidney Function in Adults with Prediabetes: A Secondary Analysis of a Randomized Trial. Clinical Journal of the American Society of Nephrology. doi.org/10.2215/CJN.00420121.