Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La variante di SARS-CoV-2 iota aumenta il rischio della mortalità fra gli adulti più anziani

Gli studi intrapresi al dipartimento di New York di salubrità e dell'igiene mentale, ad U.S.A. ed al banco del postino della salute pubblica, la Columbia University, U.S.A., hanno determinato il velocita di trasmissione, l'abilità immune di fuga ed il tasso di mortalità di infezione della variante B.1.526 del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo.

I risultati rivelano che la variante ha il transmissibility considerevolmente più alto e potenziale immune di fuga che le varianti precedentemente di circolazione e che può aumentare il tasso di mortalità di infezione di 62% - 82% fra gli adulti più anziani. Lo studio è attualmente disponibile sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv*.

Sfondo

Con la progressione della pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19), parecchie nuove varianti di SARS-CoV-2 sono state identificate. A causa di infettività e di patogenicità aumentate, alcune di queste varianti sono state designate come le varianti di preoccupazione (VOC) o varianti di interesse (VOI) dall'organizzazione mondiale della sanità (WHO).

La variante B.1.526 di SARS-CoV-2, anche conosciuta come la variante del lota, in primo luogo è stata identificata in New York nel novembre 2020. Più successivamente, la variante è stata individuata in tutti e 52 i stati ed in altre giurisdizioni negli Stati Uniti come pure in 27 paesi attraverso il mondo.

Come osservato ad uno in uno studio basato a laboratorio, questa variante è modestamente resistente a neutralizzazione dagli anticorpi monoclonali terapeutici e dagli anticorpi vaccino/indotti da infezione. Al contrario, la prova indica che la variante non aumenta il rischio di infezioni dell'innovazione in persone vaccinate o precedentemente infettate.

Nello studio corrente, gli scienziati hanno analizzato i gruppi di dati multipli della popolazione ed epidemiologici raccolti in New York ed hanno eseguito la modellistica matematica per determinare il velocita di trasmissione, l'abilità immune dell'evasione ed il rischio della fatalità di infezione della variante B.1.526.

Progettazione di studio

Gli scienziati hanno utilizzato un sistema di modello-illazione della rete per stimare la dinamica della trasmissione di SARS-CoV-2 e di variabili e di parametri livelli della popolazione in New York. Sulla base di informazioni raccolte, hanno condotto di una multi-variante livella della città, l'analisi di modellistica età-strutturata per stimare l'infezione ed i cambiamenti immuni di abilità dell'evasione per la variante B.1.526. L'analisi definitiva ha utilizzato i dati ottenuti da due modelli per stimare il tasso di mortalità variante-specifico fra le persone infettate con SARS-CoV-2 (rischio di fatalità di infezione).      

Per il sistema di modello-illazione della rete, hanno utilizzato i gruppi di dati epidemiologici multipli come pure i gruppi di dati della vaccinazione. Similmente, l'analisi di modello di multi-variante ha utilizzato di quattro settimane i gruppi di dati, compreso i casi confermati e sospettati COVID-19, le ospedalizzazioni, la mortalità e la percentuale delle varianti differenti SARS-CoV-2 che circolano in New York.

Osservazioni importanti

In New York, della la prevalenza livella della popolazione dell'infezione SARS-CoV-2 è stata valutata 16,6% all'estremità della prima onda pandemica. Similmente, all'estremità della seconda onda, la prevalenza stimata era 41,7%. Mentre la maggior parte delle infezioni si sono presentate nella popolazione più anziana durante la prima onda, la seconda onda ha causato le infezioni in tutte le fasce d'età.

Confronto delle combinazioni differenti di cambiamenti nel transmissibility e nei beni immuni di fuga per B.1.526. Il comitato sinistro mostra l
Confronto delle combinazioni differenti di cambiamenti nel transmissibility e nei beni immuni di fuga per B.1.526. Il comitato sinistro mostra l'accuratezza globale (A), RMSE relativo (B) e correlazione (C) dei preventivi del modello nell'ambito di transmissibility differente e delle impostazioni immuni di fuga. Gli incroci di bianco (x) indicano la combinazione di parametro più di funzionamento soddisfacente. Il comitato giusto mostra i preventivi di modello facendo uso della combinazione globale di parametro più di funzionamento soddisfacente (cioè, più alto transmissibility 1.5-3.5% prevalenza iniziale, 15-25% e fuga immune 0-10%). Le righe e le zone circostanti mostrano i preventivi e la differenza interquartile mediani modello-simulati; i punti mostrano le osservazioni corrispondenti; i colori indicano le varianti differenti come specificato nella legenda. Si noti che queste simulazioni di modello hanno usato la stessa tariffa di infezione-rilevazione, il ospedalizzazione-rate e IFR (cioè, medio durante novembre 2020-aprile 2021); cioè non hanno rappresentato i cambiamenti nel caso la severità di malattia o della constatazione entro la settimana durante questo periodo, dovuto, per esempio, aumenti nella severità di malattia dalle nuove varianti. Come tale, c'erano più grandi deviazioni dalle osservazioni durante i mesi più tardi della simulazione con più infezioni dalle nuove varianti.

Transmissibility e potenza immune di evasione della variante B.1.526

Un aumento rapido nei casi di B.1.526-infected è stato osservato durante la seconda onda pandemica. Prima dell'identificazione della variante in una vicinanza specifica per la prima volta all'inizio del novembre 2020, un aumento graduale nel velocita di trasmissione globale SARS-CoV-2 è stato osservato nella stessa vicinanza. Il velocita di trasmissione è rimanere alto fra novembre 2020 e febbraio 2021, seguiti da una riduzione al riferimento quando la variante B.1.526 è diventato dominante attraverso la città. Al contrario, il velocita di trasmissione è rimanere costante in altre vicinanze. In generale, queste osservazioni indicano che l'aumento nel velocita di trasmissione in quella vicinanza particolare è probabilmente dovuto la diffusione iniziale della rapida della variante B.1.526.

La valutazione fatta dai dati raccolti ha rivelato che il velocita di trasmissione della variante B.1.526 è 15 - 25% superiori a quello delle varianti precedentemente di circolazione. Inoltre, i dati hanno rivelato che la variante può indurre le infezioni dell'innovazione in 0 - 10% della popolazione. Con questo aumento moderato nel transmissibility e nell'abilità immune dell'evasione, la variante B.1.526 è diventato dominante in New York dal novembre 2020 al marzo 2021. In seguito, con l'impulso della variante più contagiosa B.1.1.7, la prevalenza della variante B.1.526 è diminuito gradualmente.

Rischio di fatalità di infezione

Malgrado una riduzione del tasso di mortalità dopo la vaccinazione di massa, un'induzione nel tasso di mortalità di infezione è stata stimata in New York durante la seconda onda pandemica. Le valutazioni fatte dagli scienziati circa l'infezione variante-specifica ed i tassi di mortalità hanno rivelato che la variante B.1.526 aumenta i tassi di mortalità di infezione di 46%, di 82% e di 62% in persone invecchiate 45 - 64 anni, 65 - 74 anni e superiore a 75 anni, rispettivamente. Confrontato alle varianti precedentemente di circolazione, la variante B.1.526, globalmente, ha causato un'induzione di 60% nel tasso di mortalità di infezione. Questa induzione era comparabile a quella stimata per la variante B.1.1.7.

Significato di studio

Lo studio evidenzia l'importanza di video delle caratteristiche epidemiologiche delle varianti novelle SARS-CoV-2 per gestire meglio la pandemia COVID-19.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Sanchari Sinha Dutta

Written by

Dr. Sanchari Sinha Dutta

Dr. Sanchari Sinha Dutta is a science communicator who believes in spreading the power of science in every corner of the world. She has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree and a Master's of Science (M.Sc.) in biology and human physiology. Following her Master's degree, Sanchari went on to study a Ph.D. in human physiology. She has authored more than 10 original research articles, all of which have been published in world renowned international journals.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dutta, Sanchari Sinha. (2021, August 19). La variante di SARS-CoV-2 iota aumenta il rischio della mortalità fra gli adulti più anziani. News-Medical. Retrieved on November 29, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210810/SARS-CoV-2-Iota-variant-increases-mortality-risk-among-older-adults.aspx.

  • MLA

    Dutta, Sanchari Sinha. "La variante di SARS-CoV-2 iota aumenta il rischio della mortalità fra gli adulti più anziani". News-Medical. 29 November 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210810/SARS-CoV-2-Iota-variant-increases-mortality-risk-among-older-adults.aspx>.

  • Chicago

    Dutta, Sanchari Sinha. "La variante di SARS-CoV-2 iota aumenta il rischio della mortalità fra gli adulti più anziani". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210810/SARS-CoV-2-Iota-variant-increases-mortality-risk-among-older-adults.aspx. (accessed November 29, 2021).

  • Harvard

    Dutta, Sanchari Sinha. 2021. La variante di SARS-CoV-2 iota aumenta il rischio della mortalità fra gli adulti più anziani. News-Medical, viewed 29 November 2021, https://www.news-medical.net/news/20210810/SARS-CoV-2-Iota-variant-increases-mortality-risk-among-older-adults.aspx.