Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il trattamento unito di impegno delle scimmie rispecchia i reticoli simili agli esseri umani

Quando stiamo parlando con altra persona, probabilmente non andremmo senza dire arrivederci; quello sarebbe appena scortese. Le scimmie sembrano fare qualche cosa di simile, i ricercatori riferiscono studio in un 11 agosto di pubblicazione nel iScience del giornale, in cui essi hanno documentato le scimmie espressamente facendo uso dei segnali iniziare e poi cessare le interazioni; un comportamento non veduto fuori delle specie umane finora. Egualmente hanno trovato che la dinamica di potenza e del sociale fra le scimmie d'interazione ha pregiudicato gli sforzi di comunicazione usati, che i ricercatori dicono i reticoli degli specchi simili alla cortesia umana.

Potevamo lanciare i razzi e lo sbarco sulla luna perché abbiamo la capacità di dividere le nostre intenzioni, che permette che noi raggiungiamo le cose così tanto più grandi di una singola persona può raggiungere da solo. Questa capacità è stata suggerita di essere al centro della natura umana.„

Raphaela Heesen, ricercatore postdottorale, università di Durham nel Regno Unito

La divisione delle intenzioni e lavorare insieme su un obiettivo comune piombo ad un senso reciproco dell'obbligo conosciuto altrimenti come l'impegno unito; ed ora, lei ed il suo gruppo stanno vedendo la prova in grandi scimmie che potrebbero sfidare il reclamo di lunga data che l'impegno della giunzione è unico agli esseri umani.

Negli esperimenti precedenti dell'impegno unito, i bambini umani hanno protestato quando uno sperimentatore ha smesso bruscamente di giocare con loro. I giocattoli d'offerta o vocalizzare, i bambini hanno provato a rimpegnare lo sperimentatore nel loro gioco precedentemente convenuto. Dopo la testimonianza della situazione simile fra due bonobi; chi sono stati interrotti mentre governavano ma d'altra parte sono stati usati gesti per riattivare l'interazione con ogni altro; Heesen ed i colleghi sono diventato curiosi per imparare più circa come e quando l'impegno della giunzione in primo luogo è emerso nello stirpe umano.

Ma a differenza degli scienziati precedenti, Heesen ed il suo gruppo hanno proposto che l'impegno della giunzione non fosse basato solamente sulla sensibilità dell'obbligo fra due partecipanti di compiere una promessa comune. Invece, egualmente comprende il trattamento di installazione dell'accordo e reciprocamente di decisione in seguito che l'accordo è stato compiuto.

Quello significa qualcosa semplice quanto fornendo un impegno colloquiale con il contatto oculare e “ciao„ e poi segnalando che una conversazione sta avvolgendosi con la ripetizione “giusta, sonda buon„ o “arrivederci„ potrebbe essere un esempio di questo trattamento. Così Heesen e suo collega precisato per vedere se le grandi scimmie avessero una simile entrata di interazione e trattamento dell'uscita, che lei ed il suo gruppo hanno discusso dimostrasse il trattamento dell'impegno unito.

Dopo avere analizzato 1.242 interazioni all'interno dei gruppi di bonobi e di scimpanzè in zoo, hanno trovato che le scimmie in effetti hanno guardato fisso frequentemente a ed hanno comunicato a vicenda per iniziare e cessare le interazioni. I bonobi hanno scambiato i segnali dell'entrata e lo sguardo fisso reciproco prima del gioco del 90% del tempo e degli scimpanzé 69% del tempo. Le fasi dell'uscita erano ancor più comuni, con 92% di bonobo e 86% delle interazioni dello scimpanzè che comprendono le uscite. I segnali hanno compreso i gesti come il contatto, delle teste tenentesi per mano o confinanti, o guardando fisso ad a vicenda, prima e dopo gli incontri come governare o gioco.

I ricercatori egualmente hanno considerato i fattori come quanto vicino le scimmie erano l'un l'altro socialmente o chi ha avuto più potenza sopra l'altra. Interessante, i bonobi più vicini erano l'un l'altro, più breve la durata della loro entrata e fasi dell'uscita, se esistessero dopo affatto. Gli autori dicono che questo reticolo è simile come, come esseri umani, comunichiamo con altri, ad anche. “Quando state interagendo con un buon amico, siete meno probabile mettere in molto sforzo nella comunicazione gentile,„ Heesen dice.

Tuttavia, il livello di amicizia e la resistenza delle obbligazioni sociali non sono sembrato pregiudicare le entrate e le uscite degli scimpanzè affatto. Ciò potrebbe essere perché rispetto alle gerarchie despotiche della potenza degli scimpanzé, le società del bonobo in generale sono documentate per essere più egalitarie, con l'enfasi sulle amicizie e sulle alleanze fra le femmine e le relazioni vicine del madre-figlio.

Per quanto riguarda la comprensione l'origine e dell'evoluzione dell'impegno unito, questo studio è un altro passo avanti; ma Heesen dice che c'è un molto da fare dell'alambicco. “Il comportamento non fossilizza. Non potete dissotterrare le ossa per esaminare come il comportamento si è evoluto. Ma potete studiare i nostri parenti viventi più vicini: le grandi scimmie gradiscono gli scimpanzè e bonobi,„ dice Heesen. “Se questo tipo di comunicazione è presente in altre specie egualmente sia interessante da studiare in futuro.„

Source:
Journal reference:

Heesen, R., et al. (2021) Assessing joint commitment as a process in great apes. iScience. doi.org/10.1016/j.isci.2021.102872.