Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano un nuovo modo etichettare le celle del tumore per capire la resistenza di trattamento del cancro

Malgrado gli avanzamenti tremendi nella medicina, i tumori sono provocatori fare maturare perché si compongono delle celle eterogenee. Come le famiglie umane, le diverse celle di un tumore dividono alcuni tratti comuni e caratteristiche, ma mentre il tumore si espande, le celle egualmente sviluppano le loro proprie identità. E, di conseguenza, alcune celle sono più resistenti alla terapia che altre e più rapide adattarsi e cambiare.

Un gruppo dei ricercatori all'università del Texas ad Austin ha sviluppato un nuovo modo etichettare le celle del tumore per capire come si evolvono col passare del tempo e cambiano per resistere ai trattamenti del cancro. Hanno studiato la leucemia linfocitaria cronica (CLL) soprattutto, ma questi risultati potrebbero aiutare i ricercatori ad imparare più circa l'intera gamma di tumori cancerogeni.

“Questa è una tecnologia che vi lascia ripetere la cronologia evolutiva del tumore,„ ha detto Amy Brock, un professore associato nel dipartimento del banco di Cockrell dell'autore del co-cavo e di assistenza tecnica biomedica su un nuovo documento pubblicato nel Cancro della natura. “Possiamo raccogliere quelle celle pre-resistenti e ritornare ed esaminare che cosa è accaduto loro. Possiamo provare molti trattamenti paralleli e misurare come le celle specifiche rispondono e quale persistono.„

La capacità essenzialmente “di etichettare„ gli acidi nucleici -; le informazioni genetiche della cella quali RNA o DNA -; per rifletterli non sono una tecnologia nuovissima. Tuttavia, le capacità correnti non dipingono un'immagine completa di come le celle del tumore si evolvono. Che cosa questa piattaforma, conosciuta come ClonMapper, può fare che non era possibile prima che sia lo sguardo indietro e traccia come le celle del tumore cambiano col passare del tempo. Quello dà ai ricercatori la capacità di guardare quale celle “estragga fuori„ sopra le celle meno resistenti, continua a clonarsi e rendere il tumore più pericoloso. Isolando queste celle, i ricercatori possono migliorare la prova che i trattamenti effettuano e non funzionano contro di loro.

Il video dei cambiamenti è col passare del tempo chiave ai riusciti trattamenti di trasferimento. Le celle del tumore regolano ai trattamenti e diventano resistenti. Ecco perché i pazienti possono entrare in remissione, ma ricaduta successiva di esperienza.

Ciò è una delle ragioni che il trattamento del cancro è così provocatorio -; non abbiamo modi molto buoni di predizione prima del tempo che le celle siano sensibili ad un tipo di droga e quale saranno resistenti. Questa resistenza acquistata è una causa principale dell'errore del trattamento per molti pazienti con cancro.„

Amy Brock, professore associato, il dipartimento del banco di Cockrell di assistenza tecnica biomedica

CLL è una malignità di qualità inferiore del linfocita B che è riflessa spesso per i mesi o persino gli anni prima che richieda il trattamento attivo. Questo “stile di attesa e dell'orologio„ del trattamento conta molto sul video accurato del paziente. Nello studio, ClonMapper ha messo a fuoco sull'identificazione quali celle stavano clonando stesse, quanto velocemente questo trattamento è accaduto e come influenza il tasso di accrescimento di circondare le celle col passare del tempo. Ciò ha permesso un'analisi molto più precisa della popolazione delle cellule e può permettere alle pianificazioni più su misura del trattamento per i pazienti.

Lo studio di ClonMapper piombo dai ricercatori da UT Austin ed il Dana-Farber Cancer Institute, facoltà di medicina di Harvard ed il vasto istituto. Il gruppo di UT Austin include dal banco di Cockrell e dall'istituto universitario delle scienze naturali Aziz M. Al'Khafaji, Eric Brennero, Kaitlyn E. Johnson e Russell E. Durrett.

Il gruppo di UT Austin ora sta spiegando ClonMapper per studiare vari tipi del cancro. Il laboratorio di Brock recentemente ha ricevuto il finanziamento dall'istituto nazionale contro il cancro per studiare il cancro al seno ed ha una collaborazione in corso con la facoltà di medicina di Dell che lavora ai trattamenti colorettali di carcinoma.

Source:
Journal reference:

Gutierrez, C., et al. (2021) Multifunctional barcoding with ClonMapper enables high-resolution study of clonal dynamics during tumor evolution and treatment. Nature Cancer. doi.org/10.1038/s43018-021-00222-8.