Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sono sovvenzionato $6,2 milioni per lanciare un centro per la salute mentale perioperative

I clinici ed i ricercatori alla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis hanno ricevuto un quadriennale, concessione $6,2 milioni dall'istituto della salute mentale nazionale per lanciare un centro destinato per contribuire a migliorare la salute mentale nei pazienti della chirurgia, specialmente pazienti più anziani della chirurgia. Il centro intraprenderà gli studi per identificare e trattare la depressione e l'ansia in pazienti chirurgici.

La persona media subirà nove procedure chirurgiche nella sua vita ed i periodi prima, durante e dopo chirurgia sono considerati ad alto rischio per quanto riguarda la salute mentale, specialmente fra gli adulti più anziani. La depressione e l'ansia sono particolarmente comuni nei pazienti più anziani della chirurgia; la ricerca passata ha dimostrato quella circa 40% dei pazienti chirurgici più anziani incontra difficoltà di salute mentale che possono pregiudicare la loro qualità di vita ed ostacolare il ripristino dopo un'operazione.

L'identificazione e trattare la depressione e dell'ansia in pazienti chirurgici sono lo scopo di un gruppo dei clinici e dei ricercatori alla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis. Il gruppo ha ricevuto un quadriennale, la concessione $6,2 milioni dall'istituto della salute mentale nazionale degli istituti della sanità nazionali (NIH) per lanciare un centro destinato per contribuire a migliorare la salute mentale nei pazienti della chirurgia.

Il nuovo centro per la salute mentale Perioperative è il primo al centro fondato NIH del suo genere negli Stati Uniti. Il centro condurrà i test clinici, inizialmente comprendenti tre tipi di chirurgie: sostituzione unita e chirurgia del cancro e cardiaca. Piombo dagli scienziati dalla psichiatria, dall'anestesiologia, dalla chirurgia generale, dall'ambulatorio ortopedico e dall'istituzione universitaria per l'informatica, lo scopo del centro è di proteggere e migliorare la salute mentale dei pazienti durante le portate stressanti appena prima, durante e dopo un'operazione, con un'attenzione particolare sugli adulti più anziani.

“Gli adulti più anziani stanno avendo chirurgia che mai prima e le tariffe della depressione e dell'ansia clinicamente significative sono circa quattro volte più su fra quelle che hanno chirurgia che fra gli adulti più anziani che non sono,„ ha detto Eric J. Lenze, MD, il Wallace ed il professore di Lucille K. Renard della psichiatria ed uno dei ricercatori co-principali del centro. “Questo nuovo centro è destinato per permettere che i clinici e gli scienziati collaborino per impedire i risultati avversi di salute mentale in gente più anziana che ha bisogno della chirurgia.„

Ogni anno, circa 50 milione di persone negli Stati Uniti - e 350 milioni mondiali - hanno chirurgia. Quelle operazioni possono vita cambiare gli eventi.

Degenze in ospedale provocatorie della più vecchia della chirurgia fronte di taglio dei pazienti in particolare, seguite spesso dalle limitazioni negli impianti di ripristino e poi dalle visite della casa dagli infermieri e dai terapisti. Lenze ha detto la sollevazione causata tramite un'operazione, frequenta i cambiamenti nella posizione dopo chirurgia e le interazioni che comprendono i farmaci possono contribuire al declino, alla confusione ed alle emissioni conoscitivi con l'umore di un paziente.

Il trattamento di tutto può essere in modo schiacciante per i pazienti, secondo l'altri ricercatore principale del centro, Michael S. Avidan, MBBCh, il Dott. Seymour e Rosa T. Brown professore e capo del dipartimento di anestesiologia. Ha detto che la consapevolezza aumentante che la salute mentale contribuisce ai migliori risultati globali di salubrità per i pazienti della chirurgia è una ragione chiave lui e Lenze lavorati per formare il nuovo centro.

La gente è molto più delle parti del corpo che hanno riparato durante la chirurgia, molto più delle valvole cardiache o delle giunzioni degli artritici. La nostra pianificazione con questo centro è di trattare con i pazienti olistico e di indirizzare i fattori che pregiudicano la salubrità ed il benessere. Sebbene nostre siano una messa a fuoco concentrare sulla salute mentale, vediamo il nostro ruolo in un contesto molto più vasto, con il benessere paziente globale come lo scopo.„

Michael S. Avidan, MBBCh, il Dott. Seymour e Rosa T. Brown il professor e capo del dipartimento di anestesiologia

I ricercatori vogliono identificare e valutare i modi migliorare la salute mentale nei pazienti vulnerabili della chirurgia ed invitare i ricercatori intorno alla scuola di medicina a progettare gli studi pilota che potrebbero aiutare l'avanzamento quegli scopi. Il centro assegnerà annualmente almeno $80.000 per contribuire a lanciare tali progetti pilota. Il gruppo iniziale di proposte di progetti pilota è dovuto dal 1. settembre.

Altri sul gruppo esecutivo della direzione del centro includono Mayola Rowser, PhD, il decano di Jack Taylor del banco di Goldfarb di professione d'infermiera all'istituto universitario Barnes-Ebreo; Marilyn E. Schallom, PhD, il direttore di ricerca per i servizi di cura paziente all'ospedale Barnes-Ebreo; e Jennifer Carron, il direttore esecutivo di esperienza paziente alla sanità di BJC. Joanna Abraham, PhD, un assistente universitario di anestesiologia, è il ricercatore principale per la memoria della metodologia del centro e Katie Holzer, il PhD, un istruttore in anestesiologia, è il Direttore amministrativo del centro.

Oltre alle più alte tariffe di ansia e della depressione, molti pazienti più anziani che subiscono il declino conoscitivo di esperienza della chirurgia. Spesso, i pazienti più anziani della chirurgia catturano i farmaci che sono stati collegati a confusione, alle cadute e ad altri risultati avversi seguenti un'operazione.

“Il centro studierà ed interventi della prova da contribuire a migliorare salubrità conoscitiva come pure altri aspetti della salute mentale,„ Lenze ha detto. “Crediamo che i miglioramenti in queste aree migliorino il ripristino, diminuiscano la necessità per i pazienti di essere rehospitalized e che riduciamo il rischio di cadute e di confusione dopo chirurgia.„

Lenze e Avidan credono che gli sforzi per migliorare la salute mentale dei pazienti della chirurgia siano particolarmente importanti dopo più di un anno della pandemia COVID-19.

“La pandemia ha collocato uno sforzo enorme sulla gente,„ Avidan ha detto. “Così stressante e la ansia-provocazione come la cardiochirurgia principale o l'ambulatorio del cancro può essere per un adulto più anziano cinque anni fa, vivente con la pandemia con il suo isolamento sociale ed altri timori in relazione con il virus ha ingrandetto le sfide. Ci risulta sta lanciando questo sforzo in un momento in cui il bisogno è ancora maggior di era quando in primo luogo abbiamo covato l'idea per questo centro.„

Entrambi egualmente credono che riunendo la gente da una serie di specialità differenti il centro possa affrontare le emissioni che comprendono la salute mentale nei pazienti più anziani della chirurgia da una serie di prospettive, facente la più probabilmente affinchè le soluzioni emerga.

“Osserviamo questo centro come veicolo per rapido il miglioramento della cura che è consegnata, piuttosto che come soltanto veicolo per la scoperta scientifica,„ Avidan ha spiegato. “La scoperta scientifica è ovviamente, molto importante noi, ma il nostro scopo è di tradurre rapido tutte le scoperte che possono essere del vantaggio ai pazienti della chirurgia ed alla società.„