Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio rivela l'uso stabile delle droghe dagli adolescenti nei primi sei mesi della pandemia

L'arrivo COVID-19 della pandemia, che ha cominciato seriamente negli Stati Uniti all'inizio del 2020, gruppi demografici differenti commoventi nei modi diversi. Secondo un nuovo studio, fra le età degli adolescenti, 10 - 14 nello stato unito, la tariffa globale di uso della droga sono rimanere relativamente stabili nei primi sei mesi della pandemia COVID-19. Tuttavia, un cambiamento era un uso in diminuzione dell'alcool, ma ha aumentato l'uso di nicotina e l'uso improprio dei farmaci da vendere su ricetta medica.

I risultati, pubblicanti nell'edizione del 24 agosto 2021 del giornale di salubrità adolescente, sono derivati dallo studio conoscitivo dello sviluppo del cervello adolescente (ABCD) in corso, dal più grande studio a lungo termine sullo sviluppo del cervello e dalla salute dei bambini condotta mai negli Stati Uniti.

“La pandemia COVID-19 ha prodotto le rotture continue a parecchi domini delle vite degli adolescenti, compreso uso della droga e dell'alcool,„ ha detto primo William Pelham autore III, il PhD, uno studioso postdottorale nel centro per lo sviluppo umano a Uc San Diego. “Così, la sorveglianza di uso adolescente della sostanza è una priorità importante di salute pubblica.„

Lo studio di ABCD, che ha cominciato nel 2015 con le componenti e la direzione centrali da Uc San Diego, è seguenti quasi 12.000 bambini per almeno 10 anni, comincianti ai ricercatori delle età 9 - 10. terrà la carreggiata i bambini biologici e lo sviluppo comportamentistico con adolescenza nella giovane età adulta.

Nel documento corrente, i ricercatori hanno riflesso 7.842 adolescenti e le loro famiglie a 21 sito attraverso gli Stati Uniti per sei mesi che seguono la prima emissione degli ordini casalinghi. Nelle indagini multiple, i partecipanti sono stati chiesti di descrivere il loro uso della sostanza, compreso l'alcool, il tabacco e le droghe non-prescritte.

Le indagini egualmente hanno valutato l'intensità della gioventù della preoccupazione circa COVID-19 ed hanno misurato i fattori di sforzo relativi, quali le rotture educative, la perdita di processi, o le difficoltà all'interno delle loro famiglie.

Le risposte di indagine erano regolato in modo che i partecipanti di ABCD riflettessero i dati demografici della gioventù dell'stesso-età attraverso gli Stati Uniti. L'uso della sostanza fra gli adolescenti esaminati era stabile durante i primi sei mesi della pandemia: 8 per cento hanno riferito facendo uso di una sostanza nei 30 giorni scorsi; 3,4 per cento riferiti facendo uso di alcool; 3,6 per cento riferiti facendo uso di nicotina.

Confrontato a comportamento pre-pandemico, l'uso dell'alcool è diminuito, ma l'uso di nicotina o l'uso improprio dei farmaci da vendere su ricetta medica ha aumentato, forse, i ricercatori suggeriti, perché l'ultimo è più facile da nascondersi quando le famiglie erano insieme basso bloccato.

In famiglie che hanno avvertito una perdita di difficoltà del materiale o di reddito durante la pandemia, l'uso della sostanza fra la gioventù era più alto. Lo sforzo, la depressione e l'ansia intensificati erano tutto l'robusto associato con abuso di sostanza della gioventù.

Catturato insieme, sottolineatura di questi risultati il carico sproporzionato della pandemia sulla gioventù e famiglie con gli svantaggi preesistenti. Fornendo il supporto materiale alle famiglie afflitte e collegare la gioventù emozionalmente afflitta per supportare possono servire oggi come strategie importanti di rischio-diminuzione, sia che durante i simili eventi in futuro.„

William Pelham III, PhD, autore di Firat di studio e studioso postdottorale, centro per sviluppo umano, università di California - San Diego

“La sorveglianza continuata di uso che dell'alcool e della droga degli adolescenti altrettanti adolescenti ritornano alle loro routine pre-pandemiche comprenderà una priorità di salute pubblica e uno scopo importanti lo studio di ABCD.„

Source:
Journal reference:

Pelham III, W. E., et al. (2021) Early Adolescent Substance Use Before and During the COVID-19 Pandemic: A Longitudinal Survey in the ABCD Study Cohort. Journal of Adolescent Health. doi.org/10.1016/j.jadohealth.2021.06.015.