Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sono sovvenzionato $14 milioni per studiare l'efficacia del trattamento di idrocefalia

I pazienti diagnosticati con la idrocefalia normale idiopatica di pressione (iNPH), un tipo di cervello che gonfia il più comunemente - veduto in adulti più anziani - e per cui la causa fondamentale è sconosciuta - sono curati tipicamente chirurgicamente installando uno scambio (filtro) per eliminare il liquido in eccesso connesso con la circostanza. Tuttavia, c'è controversia in comunità medica se o non gli scambi sono un efficace modulo del trattamento per i pazienti con iNPH.

I ringraziamenti ad un istituto del cittadino $14 milioni della concessione del colpo e di disordini neurologici (NINDS), ricercatori al liquido cerebrale di Johns Hopkins concentrano nel dipartimento di speranza di neurochirurgia di cambiare quello. La ricerca sta conducenda in società con la rete clinica della ricerca di idrocefalia adulta (AHCRN) e sta coordinanda dall'associazione di idrocefalia, un'organizzazione senza scopo di lucro di cui solleva la consapevolezza e la ricerca di sostegno sulla idrocefalia.

Secondo il NINDS, la idrocefalia è un'accumulazione anormale di liquido cerebrospinale (CSF) - il chiaro liquido che protegge ed attenua il cervello - circolando nelle intercapedini del cervello (ventricoli). La idrocefalia accade quando il flusso normale e l'assorbimento del CSF è bloccato, lascianti il liquido di eccesso per allargare e gonfiare i ventricoli. Ciò esercita la pressione sul cervello e la tiene correttamente dal funzionamento, piombo a sua volta al danno e, in casi gravi, alla morte neurologici.

All'nell'efficacia Controllata a placebo nella prova di smistamento del iNPH (PENNE), 100 pazienti con iNPH subiranno la chirurgia dello scambio; tuttavia, lo scambio sarà aperto (on) in un gruppo e rimarrà chiuso (fuori) nell'altro. Soltanto il chirurgo saprà se lo scambio è aperto o chiuso. Con le valutazioni prima e dopo chirurgia, i ricercatori determineranno se i sintomi idrocefalia-associati tipici quali la velocità, la cognizione, l'umore ed il controllo di camminata della vescica sono alleviati in partecipanti durante il periodo di studio. I dati poi saranno usati per valutare l'efficacia del trattamento. Dopo tre mesi, i pazienti nel gruppo chiuso apriranno i loro scambi.

Questo studio è importante perché alcuni in comunità medica corrente non sono convinti che gli scambi siano un efficace trattamento per iNPH. Molta di questa incertezza è dovuto la mancanza di prova gestita ripartita con scelta casuale alta qualità, così noi spera che il nostro studio renda la prova solida circa se l'ambulatorio dello scambio aiuta significativamente le vittime di iNPH.„

Tracci Luciano, M.D., il Ph.D., il professor di neurochirurgia, la scuola di medicina di Johns Hopkins University e Direttore del centro del liquido cerebrale

Luciano, che è un membro fondatore del AHCRN, dice che la prova sarà la prima per valutare la vera risposta fisiologica di smistamento. Venti gruppi alle istituzioni intorno al mondo forniranno i dati allo studio, con la valutazione dei vari metodi per diagnosticare meglio il iNPH.

“L'idea di fare uno studio vero su iNPH è qualcosa che stia lavorando verso per più di 12 anni,„ Luciano dice. “Crediamo che questo studio fornisca le fondamenta costanti necessarie, non solo per studiare l'efficacia dei trattamenti correnti nel iNPH, ma per sviluppare e valutare i nuovi trattamenti in futuro.„