Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Mancanza di contributo di influenza di idee sbagliate o di informazioni alla preparazione di disastro a lungo termine

Mentre l'anniversarioth 16 dell'uragano Katrina il 29 agosto si è avvicinato a, i residenti di New Orleans stavano rinforzando per un altro disastro, l'uragano IDA. Questo anno, simile all'ultimo, il paese sarà colpito da un numero superiore alla media degli eventi estremi del tempo, compreso gli uragani, l'inondazione e gli incendi violenti importanti.

Oltre agli incidenti mortali potenziali, i disastri naturali sono conosciuti per causare economico immenso ed il danno ambientale. Per esempio, la precipitazione radioattiva economica causata dall'uragano Katrina -; il disastro naturale degli Stati Uniti più costoso fin qui -; è stato stimato fra $125 miliardo e $170 miliardo.

Tuttavia, se la regione avesse investito più aggressivamente nella preparazione di disastro invece di aiuto in caso di catastrofe, il costo complessivo dell'uragano Katrina potrebbe essere appena $7 miliardo, secondo Michael Bechtel, professore associato di scienze politiche e Direttore di politica ambientale nelle arti & nelle scienze all'università di Washington a St. Louis.

Ahimè, la situazione a New Orleans non è unica. Mentre l'amministrazione oceanica ed atmosferica nazionale ha invitato le comunità ad agire su queste previsioni ed a preparare, il governo degli Stati Uniti ha per le decadi sotto-investite nella preparazione di disastro.

Il più nuovo studio di Bechtel con Massimo Mannino dall'istituto svizzero per economia internazionale ed economia applicata esaminate come esposizione personale al contributo degli elettori di influenza di conoscenza di polizza e di disastri naturali alla preparazione di disastro a lungo termine.

I loro risultati -; 21 agosto pubblicato nel comportamento politico -; suggerisca che non sia mancanza di esperienza con i disastri naturali che determina l'opposizione alla spesa di preparazione, ma piuttosto mancanza di informazioni o di idee sbagliate circa i vantaggi ad di aiuto in caso di catastrofe relativo di queste polizze.

Perché sono gli Americani riluttanti ad investire nella preparazione di disastro?

Secondo la ricerca di Bechtel, dal 1985-2010, le autorità federali hanno assegnato appena 3% di tutta la spesa in relazione con il disastro a migliorare la preparazione di disastro, mentre 97% è andato verso aiuto in caso di catastrofe. Questo squilibrio rigido è estremamente costoso; i preventivi esistenti suggeriscono che un dollaro investito nella preparazione valga circa $15 nel danno futuro attenuato.

Con tali alti costi, che cosa spiega questa tendenza sotto-a preparare?

Una spiegazione per una mancanza di aiuti pubblici per la preparazione di disastro è che l'investimento sembra soltanto proficuo a quei personalmente commoventi dagli eventi estremi del tempo.„

Michael Bechtel, professore associato di scienze politiche, università di Washington a St. Louis

“Plausibilmente, avvertire un disastro naturale di prima mano permette che le persone capiscano meglio le conseguenze dell'esposizione ad un disastro come pure riconoscano un maggior potenziale per l'esposizione futura. Questo argomento d'apprendimento empirico suggerisce che le persone precedentemente esposte siano state più disposte ad investire nella preparazione contro le misure di sollievo.„

Bechtel e Mannino hanno esaminato più di 2.500 Americani, riferenti l'esposizione auto-riferita di disastro con informazioni geografiche. Con la loro sorpresa, l'esposizione di disastro non è riuscito a predire il contributo alla spesa di preparazione di disastro. Infatti, persone con il media ed alti livelli di esposizione di disastro -; quale la gente che vive nelle regioni incendio-inclini di California del Nord o nelle zone di uragano lungo le coste; non erano più disposto a appoggiare l'investimento di preparazione che i dichiaranti con l'esposizione limitata ai disastri naturali.

Che cosa spiega l'assenza di relazione sistematica fra l'esposizione di disastro e le preferenze di polizza? Potrebbe la mera esposizione ai disastri naturali non riescono a fornire ai dichiaranti informazioni sui vantaggi della spesa di preparazione di disastro e forse anche rinforzano la credenza che l'aiuto di sollievo è l'approccio più efficace perché è il più prevalente?

Bechtel e Mannino hanno esplorato questo problema facendo uso di un esperimento in cui i dichiaranti sono stati forniti le informazioni per quanto riguarda la severità dei danni di disastro nel passato recente e sono stati chiesti notizie su come avrebbero spaccato un bilancio $100 milioni fra la spesa di preparazione e l'aiuto in caso di catastrofe.

Hanno definito a caso i dichiaranti in tre gruppi. Il gruppo di controllo ha ricevuto soltanto le informazioni del riferimento mentre il secondo gruppo ha ricevuto una cosiddetta “perfezione della compensazione„ -; breve testo supplementare circa la capacità del governo di impegnare in rilievo gli sforzi per compensare i danni e le perdite da un disastro naturale. Al contrario, le informazioni ricevute terzo gruppo sul potenziale affinchè investimento di preparazione diminuiscano forte il danno causato dai disastri naturali.

Lezioni da pandemia COVID-19

“La pandemia in corso COVID-19 continua a dimostrare l'effetto devastatore della sotto-preparazione in caso di crisi di salute pubblica.„

Rispetto alla spesa di preparazione del riferimento di circa $50 milioni nel gruppo di controllo, i dichiaranti nello stato della compensazione non erano disposti ad investire sistematicamente più risorse nella preparazione di disastro. Ciò potrebbe significare che la maggior parte della gente è già informata della capacità del governo di compensare i disastri naturali con le opzioni di sollievo, dato che la presentazione di questi informazioni non ha avuta effetto sulle loro preferenze di spesa, Bechtel ha spiegato.

Una volta informati circa l'efficacia della preparazione di disastro, tuttavia, gli Americani hanno cambiato i loro punti di vista di polizza ed hanno assegnato 10% nuovo finanziamento all'investimento di preparazione rispetto al gruppo di controllo. Questo risultato, secondo il gruppo di ricerca, supporta l'idea che non conoscere i vantaggi economici della preparazione sopra polizza compensativa potrebbe aiutare a spiegare perché le preferenze personali dell'esposizione e di polizza di disastro non sono riferite sistematicamente.

“I costi ripidi della sotto-preparazione non sono unici ai disastri naturali,„ Bechtel ha detto. “La pandemia in corso COVID-19 continua a dimostrare l'effetto devastatore della sotto-preparazione in caso di crisi di salute pubblica.„

Mentre la pandemia ha sorpreso per la maggior parte della gente, la malattia infettiva ed altri esperti stanno avvertendo per anni circa uno scoppio imminente potenziale e la nostra incapacità di trattarla, Bechtel ha detto. Nella sua conversazione popolare 2015 di TED, l'ex CEO di Microsoft e fondatore Bill Gates hanno notato che gli Stati Uniti sotto-stavano investendo seriamente ed infine “per non non ready„ per l'epidemia seguente.

“Mentre le preoccupazioni dei portoni non possono raccogliere l'attenzione del pubblico nel 2015, certamente ora hanno,„ Bechtel ha detto. “Oltre 600.000 morti più successivamente, il giudizio retrospettivo verso COVID-19 ha iniziato una forte spinta per preparare per le pandemie in futuro. Con l'esposizione alla pandemia è venuto un flusso di informazione circa come il migliore preparato potrebbe salvare le vite innumerevoli e forse cessare lo scoppio COVID-19 nella sua infanzia.„

Di conseguenza, Bechtel ha detto che il pubblico ora è più informato di importanza delle misure di preparazione e video un desiderio aumentato per l'investimento nella preparazione pandemica in futuro. Questi nuovi aiuti pubblici per la preparazione supportano Bechtel ed i risultati di Mannino, che indicano che quando la gente è informata circa le misure di risparmio di costi dell'investimento di preparazione, preferenze di polizza regolano di conseguenza.

“Istruire il pubblico circa l'efficacia della preparazione di disastro può quindi essere il metodo più efficace nel raccogliere il suo supporto ed infine diminuendo le perdite monetarie ed umane in relazione con il disastro a lungo termine,„ gli autori hanno scritto.

Source:
Journal reference:

Bechtel1, M. M & Mannino, M (2021) Ready When the Big One Comes? Natural Disasters and Mass Support for Preparedness Investment. Political Behavior. doi.org/10.1007/s11109-021-09738-2.