Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

la protezione vaccino del mRNA COVID-19 cala dopo sei mesi: uno studio su vasta scala della popolazione del Qatar

L'immunizzazione contro COVID-19 ha cominciato nel Qatar nel dicembre 2020, con i vaccini di Moderna poi e di Pfizer-BioNTech che si sono distribuiti in primo luogo ai lavoratori di sanità di linea di battaglia ed al più vulnerabile. L'agosto 2021, è stimato che più di 80% di tutte le persone invecchiate oltre 12 abbiano ricevuto due dosi di qualsiasi vaccino del mRNA, ma malgrado questa, le infezioni SARS-CoV-2 sono secondo le informazioni ricevute sull'aumento nella regione.

In un documento recentemente caricato al medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare da Chemaitelly et al. (27 agosto 2021), l'efficacia a lungo termine dei vaccini del mRNA è analizzata fra la popolazione del Qatar. Lo studio ha osservato la protezione calante contro l'infezione intorno a sei mesi di post-vaccinazione ma la protezione durevole dalla morte e dall'ospedalizzazione.

Studio: Calando della protezione vaccino BNT162b2 contro l

Come lo studio è stato svolto?

Il gruppo ha utilizzato le informazioni dal database nazionale del Qatar SARS-CoV-2, compreso tutta la prova di PCR, la vaccinazione ed ha riferito i dati demografici per ciascuno determinato dall'inizio della pandemia COVID-19. L'efficacia del vaccino è stata stimata confrontando i gradi di infezione, la severità di malattia e lo stato della vaccinazione. Soltanto le persone che hanno ricevuto due dosi del vaccino di Pfizer-BioNTech sono state incluse nello studio per eliminare una certa variabilità che proviene dal dosaggio eterogeneo.

La PCR positiva prova in cui la persona ha riferito che nessun sintomo è stato considerato asintomatico e l'efficacia vaccino egualmente sia stata riferita contro la probabilità dei sintomi di sviluppo, con ulteriore analisi basata sull'età, sul sesso, sulla razza e sulla variante SARS-CoV-2. A causa di giovane popolazione media del Qatar, l'età media dei partecipanti aveva 31,5 anni, intorno 70% di cui erano maschii, con altri dati demografici che rappresentano la popolazione in genere proporzionalmente.

Casi di innovazione

I dati da intorno 200.000 persone sono stati inclusi nello studio e gli autori specificano che il 15 agosto 2021, 8.155 persone che avevano ricevuto soltanto una dose del vaccino di Pfizer-BioNTech da allora erano stato infettate con SARS-CoV-2, mentre 8.935 persone che avevano ricevuto entrambe le dosi sono stato infettate. Durante le fasi iniziali di distribuzione vaccino, la percentuale delle persone con le infezioni dell'innovazione era molto bassa, inferiore a 5%, dato la percentuale bassa di popolazione eppure vaccinato. Durante il picco di beta onda variabile nel paese nell'aprile 2021, i casi dell'innovazione sono aumentato a quasi 15% e da allora sono aumentato più a 35% ad un modo irregolare.

Intorno tre quarti di tutta l'innovazione, casi era fra quelli che ricevono il vaccino di Pfizer-BioNTech piuttosto che il vaccino di Moderna, comunque intorno a due volte altrettante persone ha ricevuto il precedente, pricipalmente il più in anticipo e più vulnerabile, presentando di sbieco. Fra quelli che hanno ricevuto appena una dose del vaccino di Pfizer-BioNTech, 377 persone sono state ospedalizzate con COVID-19 severo il 15 agosto, rispetto a 96 che avevano ricevuto entrambi, ad un simile rapporto fra criticamente il malato: 31 e 8 e fra il deceduto: 34 e 15.

Protezione contro l'infezione e la morte

Come con altri rapporti, lo stato degli autori che l'efficacia vaccino contro l'infezione è trascurabile per due settimane che seguono la prima dose, raggiungendo un picco della protezione di intorno 70% cinque settimane dopo la seconda dose. Questo studio riferisce che l'efficacia, infatti, diminuisce leggermente nelle settimane 0-4 che segue la seconda dose, quindi diminuente più rapidamente dopo la settimana 15 con poca variazione basata sul sesso, sull'età, o sulla razza. L'efficacia contro l'infezione sintomatica è stata notata per seguire un simile declino, alzante intorno cinque settimane verticalmente dopo la ricezione della seconda dose vaccino e poi la diminuzione costantemente, più rapidamente a 15-20 settimane. La protezione contro l'infezione sintomatica era coerente superiore contro l'infezione asintomatica, tuttavia, ad alzare a quasi 80% confrontato a 63,7%.

D'importanza, il declino nell'efficacia contro l'ospedalizzazione o la morte era molto significativa, non diminuendo fino 25 alla dose di settimane post-seconde. La protezione contro l'ospedalizzazione e la morte è stata trovata per rimanere stabile a circa 90% per sei mesi di post-vaccinazione, veduto per diminuire ad intorno 70% ai del tempo punti successivi. Mentre questi punti successivi di tempo riflettono il più vulnerabile fra la popolazione, i primi da vaccinare, possono essere influenzate da altri comorbidities e da una probabilità aumentata dell'infezione. Tuttavia, lo stato del gruppo che lo stesso reticolo della protezione calante è stato osservato fra tutte le fasce d'età e quindi è probabile essere rappresentante della popolazione in genere.

Protezione contro le varianti di preoccupazione

Il Qatar ha sperimentato due grandi onde SARS-CoV-2 durante il 2021, in primo luogo caratterizzato da una miscela di alfa e beta varianti di preoccupazione, mentre l'ultimo è stato dominato dalla variante altamente ereditaria di delta. L'efficacia per parecchie migliaia di persone ciascuna del vaccino infettata con beta, o di delta varianti le alfa, come confermate dalla prova genomica egualmente è stata confrontata su base settimanale. Per esempio, 5-9 settimane che seguono la seconda dose, il vaccino ha assicurato rispettivamente la protezione 82,2% contro l'infezione dall'alfa variante, 52,7% dal beta, 72,0% dal delta, mentre alle settimane 15-19, livelli della protezione era 11,9%, 47,7% e 13,0%.

La possibilità della protezione calante dovuto l'esposizione alle nuove varianti di preoccupazione egualmente è stata allontanata dal gruppo, dato il calo osservato nell'efficacia quando tiene la carreggiata le persone infettate con ogni sforzo specifico. Il Qatar, l'Israele e U.S.A. hanno applicato un più breve intervallo di tre settimane fra le dosi vaccino. Questi paesi hanno riferito la protezione calante dal vaccino del mRNA più maggior del Regno Unito e del Canada, che hanno eseguito un programma più in ritardo della vaccinazione. Gli autori speculano che questo può spiegare la disparità nei rapporti osservati fra queste posizioni, sebbene questo debba ancora essere confermato.

Una grande parte della popolazione vaccinata è probabile essere sull'orlo di una discesa significativa dalla nella protezione indotta da vaccino contro l'infezione con SARS-CoV-2, dato la sincronizzazione della maggior parte dei programmi di vaccinazione su vasta scala intorno al mondo che ha iniziato all'inizio del 2021. Mentre questo studio ha trovato che la protezione dall'ospedalizzazione e dalla morte è più duratura, i ripetitori possono essere richiesti per rinforzare questo ed evitare la protezione che cala più ulteriormente.

avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Michael Greenwood

Written by

Michael Greenwood

Michael graduated from Manchester Metropolitan University with a B.Sc. in Chemistry in 2014, where he majored in organic, inorganic, physical and analytical chemistry. He is currently completing a Ph.D. on the design and production of gold nanoparticles able to act as multimodal anticancer agents, being both drug delivery platforms and radiation dose enhancers.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Greenwood, Michael. (2021, September 06). la protezione vaccino del mRNA COVID-19 cala dopo sei mesi: uno studio su vasta scala della popolazione del Qatar. News-Medical. Retrieved on October 18, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210906/mRNA-COVID-19-vaccine-protection-wanes-after-six-months-a-wide-scale-study-of-the-population-of-Qatar.aspx.

  • MLA

    Greenwood, Michael. "la protezione vaccino del mRNA COVID-19 cala dopo sei mesi: uno studio su vasta scala della popolazione del Qatar". News-Medical. 18 October 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210906/mRNA-COVID-19-vaccine-protection-wanes-after-six-months-a-wide-scale-study-of-the-population-of-Qatar.aspx>.

  • Chicago

    Greenwood, Michael. "la protezione vaccino del mRNA COVID-19 cala dopo sei mesi: uno studio su vasta scala della popolazione del Qatar". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210906/mRNA-COVID-19-vaccine-protection-wanes-after-six-months-a-wide-scale-study-of-the-population-of-Qatar.aspx. (accessed October 18, 2021).

  • Harvard

    Greenwood, Michael. 2021. la protezione vaccino del mRNA COVID-19 cala dopo sei mesi: uno studio su vasta scala della popolazione del Qatar. News-Medical, viewed 18 October 2021, https://www.news-medical.net/news/20210906/mRNA-COVID-19-vaccine-protection-wanes-after-six-months-a-wide-scale-study-of-the-population-of-Qatar.aspx.