Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Riduzione di SARS-CoV-2 contagioso che sparge nelle infezioni vaccino di innovazione

Lo srotolamento diffuso dei vaccini di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) ha diminuito significativamente il numero dei nuovi casi e della severità di malattia nelle posizioni con le alte tariffe di approvazione, ma le infezioni dell'innovazione ancora sono riferite frequentemente. In un documento recentemente caricato al medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare, le infezioni dell'innovazione sono paragonate immunologicamente alle infezioni nelle persone del naïve. Lo studio riferito ha diminuito il infectiousness e la severità della malattia nella vaccinata in, oltre ad una tendenza verso compartimentalizzazione del tessuto di coronavirus 2 di sindrome respiratorio acuto severo (SARS-CoV-2).

Studio: LStudio: L'analisi longitudinale delle infezioni vaccino dell'innovazione SARS-CoV-2 rivela lo spargimento contagioso limitato del virus e la distribuzione limitata del tessuto. Credito di immagine: joshimerbin/Shutterstock

Il gruppo ha montato 23 persone infettate con SARS-CoV-2, sei di cui completamente sono stati vaccinati, sei aveva ricevuto soltanto la prima dose almeno priore i 14 giorni e i 11 rimanenti avevano ricevuto una dose negli ultimi 14 giorni. I campioni nasali della saliva e del tampone sono stati raccolti giornalmente da ogni partecipante infettato con varianti di gamma o le alfa. Hanno subito la prova di RT-PCR per determinare il caricamento virale.

Una versione della pubblicazione preliminare dello studio è disponibile sul " server " del medRxiv* mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

Completamente vaccinato

Soltanto uno ha avuto livelli positivi del RNA della cultura virale nella saliva e nella cavità nasale delle sei persone completamente vaccinate. Gli altri cinque hanno mostrato i soltanto bassi o livelli inosservabili di RNA virale nella cavità nasale. Ciò suggerisce che ci sia piccolo a nessun rischio di trasmissione SARS-CoV-2 meglio dalle persone vaccinate.

Fra completamente vaccinato che i livelli rilevabili avuti di RNA virale in sia saliva che cavità nasale, caricamento virale sono rimanere più di lunghezza più su in saliva per parecchi giorni, un fenomeno non osservato in un simile studio di 60 non ha vaccinato le persone. Gli autori suggeriscono che questo potrebbe indicare un'infezione iniziale nella cavità orale che poi è stata impedita l'instaurazione all'interno della cavità nasale dovuto il vaccino. Un partecipante completamente vaccinato ha esibito col passare del tempo i caricamenti virali altamente variabili fra i compartimenti nasali ed orali, inosservato nella cavità nasale per una settimana finché l'infezione non attraversasse. Il vaccino era insufficiente per impedire la migrazione in questo caso.

Molti studi hanno riferito lo spargimento virale fra le persone vaccinate ed infettate per accadere ai simili livelli, come determinato da RT-PCR, possibilmente suggerente che il rischio di trasmissione dall'uno o l'altro determinato potrebbe essere simile. Tuttavia, i caricamenti virali come risoluto da RT-PCR non possono essere rappresentante del infectiousness. Il gruppo ulteriore ha confrontato la probabilità di riuscita instaurazione virale di una cultura e del caricamento virale come determinato da RT-PCR fra vaccinata e non vaccinato, trovando quel caricamento virale uguale dato, la probabilità dell'infezione dalle persone vaccinate è ancora più bassa. Il livello di spargimento virale dalle persone vaccinate non può essere correlato con il infectiousness confrontato alle persone non vaccinate.

Parzialmente vaccinato

I partecipanti parzialmente vaccinati hanno dimostrato la maggior variabilità, due di chi ha verificato il positivo da RT-PCR nel corso dello studio. Tre dei partecipanti hanno dimostrato la dinamica di spargimento virale indistinguibile dalla non vaccinata da, suggerendo quello mentre una dose vaccino è in qualche modo efficace nella limitazione dello spargimento virale, il progresso della malattia sono meno commoventi. Fra coloro che aveva ricevuto la prima dose del vaccino nelle ultime due settimane, solo tre dei 11 hanno dimostrato lo spargimento virale limitato. Il resto era indistinguibile dal non vaccinato. In generale, il numero totale dei giorni contagiosi individuati fra vaccinato era recentemente significativamente più basso del o non vaccinato.

Conclusione

Questo studio ha dimostrato che le persone vaccinate infettate SARS-CoV-2 sono meno probabili impegnarsi nello spargimento virale significativo e quando fanno, le particelle virali sembrano essere meno contagiose. Vaccinati anche riferiscono un'incidenza significativamente più bassa dei sintomi SARS-CoV-2 che non vaccinata rispettivamente, con 74% dei giorni ha riferito senza sintomi confrontato a 37%. Infezioni di innovazione in vaccinate teso ad essere tessuto-limitato, solitamente soltanto rilevabile nei campioni della saliva e non nella cavità nasale. Il metodo usuale di utilizzazione dei tamponi nasali per la prova sistematica può causare una sottovalutazione del numero dell'infettato di fra vaccinato.

avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Michael Greenwood

Written by

Michael Greenwood

Michael graduated from Manchester Metropolitan University with a B.Sc. in Chemistry in 2014, where he majored in organic, inorganic, physical and analytical chemistry. He is currently completing a Ph.D. on the design and production of gold nanoparticles able to act as multimodal anticancer agents, being both drug delivery platforms and radiation dose enhancers.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Greenwood, Michael. (2021, September 09). Riduzione di SARS-CoV-2 contagioso che sparge nelle infezioni vaccino di innovazione. News-Medical. Retrieved on December 03, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210906/Reduction-in-infectious-SARS-CoV-2-shedding-in-vaccine-breakthrough-infections.aspx.

  • MLA

    Greenwood, Michael. "Riduzione di SARS-CoV-2 contagioso che sparge nelle infezioni vaccino di innovazione". News-Medical. 03 December 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210906/Reduction-in-infectious-SARS-CoV-2-shedding-in-vaccine-breakthrough-infections.aspx>.

  • Chicago

    Greenwood, Michael. "Riduzione di SARS-CoV-2 contagioso che sparge nelle infezioni vaccino di innovazione". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210906/Reduction-in-infectious-SARS-CoV-2-shedding-in-vaccine-breakthrough-infections.aspx. (accessed December 03, 2021).

  • Harvard

    Greenwood, Michael. 2021. Riduzione di SARS-CoV-2 contagioso che sparge nelle infezioni vaccino di innovazione. News-Medical, viewed 03 December 2021, https://www.news-medical.net/news/20210906/Reduction-in-infectious-SARS-CoV-2-shedding-in-vaccine-breakthrough-infections.aspx.