Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ritrovamenti di studio si collegano fra uso recente della cannabis ed infarto miocardico in giovani adulti

I più giovani di 45 anni degli adulti che hanno riferito recentemente facendo uso della cannabis erano 2 volte più probabili da avere un attacco di cuore (infarto miocardico) e questo collegamento erano più forti in frequenti utenti, secondo la nuova ricerca in CMAJ (giornale medico canadese di associazione).

Questi risultati aggiungono a prova dagli studi più iniziali che mostrano un collegamento fra uso pesante della cannabis ed infarto miocardico nella gente nelle impostazioni dell'ospedale. Lo studio corrente esamina con attenzione la relazione che la frequenza di uso della cannabis ed il metodo di consumo hanno con il rischio di infarto miocardico in più giovani adulti nella comunità che non sono ad ad alto rischio di attacco di cuore a causa della loro età.

I ricercatori hanno esaminato i dati da un'indagine eseguita dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti (CDC) che include oltre 33.000 adulti di 18-44 anni, di cui 17% riferito facendo uso della cannabis nei 30 giorni scorsi. L'attacco di cuore è stato riferito in 1,3% (61 di 4610) utenti della cannabis e 0,8% (240 di 28.563) non utenti. Gli utenti della cannabis erano più probabili essere maschii, fumano le sigarette, le e-sigarette di uso (vape) e sono bevitori pesanti dell'alcool, che possono contribuire al loro rischio; tuttavia, questi fattori, più altri fattori di rischio per infarto miocardico, erano regolato per in questa analisi.

“Con legalizzazione e la depenalizzazione recenti, uso della cannabis sta aumentando di giovani adulti in America settentrionale e completamente non conosciamo i sui effetti su salubrità cardiovascolare,„ dice il Dott. Karim Ladha, uno scienziato del clinico a salubrità Toronto di unità. “Abbiamo trovato un'associazione fra uso recente della cannabis ed infarto miocardico, che hanno persistito attraverso una schiera delle analisi di sensibilità robuste. Ulteriormente, questa associazione era coerente attraverso i moduli differenti del consumo della cannabis, compreso il fumo, la vaporizzazione ed altri metodi quali i edibles. Ciò suggerisce che non ci sia nessun metodo di consumo più sicuro di un altro in questo senso.„

Questo studio d'osservazione fornisce le informazioni sulla relazione, ma il meccanismo non biologico, dato che l'uso della cannabis e l'infarto miocardico.

Abbiamo analizzato l'insieme di dati comportamentistico del sistema di sorveglianza di fattore di rischio (2017-2018) perché è la migliore sorgente disponibile per fornire le comprensioni che sono generalizzabili e nazionalmente rappresentative. Come giovane adulto, è importante essere informato dei rischi connessi con uso della cannabis, particolarmente nel clima corrente dove siamo esposti ad una ricchezza di informazione sbagliata ed alle delle raccomandazioni basate non prova di salubrità.„

Nikhil Mistry, candidato di PhD, università di Toronto

Il Dott. David Mazer, uno scienziato del clinico a salubrità Toronto di unità, aggiunge, “non solo giovani adulti, ma i medici ed altri clinici devono essere informati di questa relazione potenzialmente importante. Le cannabis usano dovrebbero essere considerate nella valutazione del rischio cardiovascolare. Nel prendere le decisioni circa il consumo della cannabis, i pazienti ed i medici dovrebbero considerare i sui vantaggi e rischi associati, nel contesto dei loro propri fattori e comportamenti di rischio sanitario.„

“La grande dimensione del campione, il generalizability ed i dati dettagliati sul consumo della cannabis di questo studio rappresentativo forniscono la comprensione unica in questa preoccupazione crescente di salute pubblica. Ulteriori studi e più dati sono necessari confermare questi risultati e delucidare i meccanismi che contribuiscono ai risultati cardiovascolari cannabis-associati,„ gli autori concludono.

Source:
Journal reference:

Ladha, K.S., et al. (2021) Recent cannabis use and myocardial infarction in young adults: a cross-sectional study. Canadian Medical Association Journal. doi.org/10.1503/cmaj.202392.