Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lockdown COVID-19 collegato a controllo glycemic migliore in diabete di tipo 1

Un nuovo studio esamina i cambiamenti nel controllo glycemic in pazienti con il diabete durante i lockdowns applicato per occuparsi della pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19). I risultati di questo studio indicano che mentre c'era un miglioramento significativo per la gente con i diabeti melliti di tipo 1 (DM), il controllo glycemic ha calato in pazienti con tipo - 2 DM.

Studio: Impatto del Lockdown COVID-19 su controllo Glycemic in pazienti con il tipo 1 e diabete di tipo 2 mellito: Una rassegna sistematica. Credito di immagine: Studio/Shutterstock.com del geco

Sfondo

Il tipo di coronavirus di sindrome respiratorio acuto severo - 2 (SARS-CoV-2), che è il virus responsabile di COVID-19, sono un coronavirus novello che è emerso a Wuhan, Cina. Dalla sua rilevazione originale nel dicembre 2019, SARS-CoV-2 si è sparso rapido a molti paesi intorno al mondo ed ha infettato oltre 225 milione di persone. Mentre tantissimi pazienti COVID-19 sono asintomatici, molto sperimentano delicato moderare la malattia, con una minoranza significativa che sviluppa la malattia severa o critica e perfino la morte.

Parecchi fattori ad alto rischio sono stati identificati che aumentano le probabilità di un risultato avverso di COVID-19. Una tale vulnerabilità è dm, che pregiudica oltre 460 milione adulti universalmente. Circa 5-10% dei diabetici ha diabete di tipo 1, la maggior parte di cui sono bambini o giovani adulti, componente circa 1,1 milione persone universalmente.

Il modulo più comune del diabete è, tuttavia, tipo - 2 DM, che comprende fino a 90-95% i diabetici. Tipo - 2 DM (T2DM) sono associate con l'aumento dell'età, dell'indice di massa corporea più pesante (BMI) e di uno stile di vita più sedentario, che può piombo ad una perdita gradualmente aumentante di funzione della beta-cella come conseguenza di insulino-resistenza.

Per contro, T1DM è uno stato autoimmune causato tramite la distruzione di beta celle pancreatiche. Questa distruzione impedisce la secrezione di insulina, così piombo ad una mancanza completa di insulina.

Il diabete aumenta il tasso di mortalità in pazienti COVID-19 con la sindrome di emergenza respiratoria acuta (ARDS). Altre complicazioni severe egualmente sono aumentate, compreso i termini microvascolari e macrovascular nel dm.

Lo studio corrente esamina come la gestione del diabete è cambiato con l'inizio dei lockdowns, distanziare sociale, di quarantene e dello spostamento alla pratica di medicina digitale. Mentre le prime tre misure di controllo di infezione potrebbero pregiudicare bene la frequenza delle visite di seguito, esercitarsi ed essere a dieta, l'ultimo potrebbe avvantaggiare i pazienti del diabete permettendo il migliore accesso ai fornitori di cure mediche.

Risultati di studio

I ricercatori hanno trovato che il controllo glycemic è migliorato significativamente fra la maggior parte di circa 2.900 pazienti con T1DM, con 12% che mostra un deterioramento. I cambiamenti in emoglobina glicosilata (HbA1C) ed il tempo nell'intervallo (TIR) (70-180 mg/dl) dagli studi riuniti erano egualmente favorevoli.

I valori di HbA1C sono andato significativamente giù, fra   0,1% e   0,3%, in 18 studi, mentre soltanto due studi hanno mostrato il deterioramento. Uno dei gruppi posteriori proviene dall'India, che ha indicato che HbA1C è andato giù da 1,2% durante il periodo del lockdown, principalmente dovuto l'incapacità di ottenere i nastri di glucometer o dell'insulina.

Il TIR egualmente è migliorato significativamente in 83% degli studi; tuttavia, nessun cambiamento è stato osservato negli studi rimanenti.

Per contro, in circa 1.800 pazienti con T2DM, quasi la metà degli studi ha mostrato una chiara diminuzione nel controllo glycemic, mentre un quarto ha mostrato un certo miglioramento. In cinque su otto studi, i pazienti hanno ricevuto l'accesso a telemedicina.

I livelli di HbA1C in questi pazienti hanno mostrato un aumento medio di 0,14%. Inoltre, in uno studio confrontare i diabetici e i non diabetici, sia ha mostrato un importante crescita di 0,7% che di 0,02%, rispettivamente.

Soltanto quattro studi hanno riferito i cambiamenti in BMI, con tre studi che mostrano un guadagno di 0,3 chilogrammi - 0,8 chilogrammi, mentre uno ha riferito un miglioramento nei valori di BMI.

Implicazioni

Lo studio corrente dimostra che i pazienti con T1DM hanno mostrato un miglioramento nel loro controllo glycemic durante il lockdown COVID-19, con sia HbA1C che il TIR che evidenziano una differenza significativa. La direzione opposta di cambiamento è stata veduta nei pazienti di T2DM.

La ragione per queste differenze può trovarsi nel contrasto nei trattamenti di malattia che sono alla base delle due circostanze. Per T1DM, la patologia autoimmune richiede il trattamento insulinico; quindi, la disponibilità della gestione digitale durante il lockdown può contribuire a migliorare il loro accesso al trattamento adeguato.

Per contro, l'esigenza di una dieta ragionevole e l'esercizio nella gestione di entrambi i tipi di dm dimostra che altri fattori devono essere cercati per spiegare questo cambiamento utile.

Molti pazienti di T1DM sono bambini; quindi, il lockdown potrebbe liberare i genitori per occuparseli di, mentre però fornendo ai giovani pazienti adulti il momento per autosufficienza ed altre misure che sono favorevoli alla gestione del diabete quale una migliore dieta della famiglia, più esercizio, fattori psicosociali e forse la più attenzione per la sua salubrità ha bisogno di.

Una routine ordinata, particolarmente riguardo alla sincronizzazione del pasto, può anche contribuire a migliorare i pazienti di stato di salute T1DM. Per concludere, l'uso dei trattamenti digitali multipli per T1DM potrebbe anche assisterli nel raggiungimento del controllo glycemic buon.

Comparativamente, i pazienti di T2DM possono scivolare nelle diete non sane, con i bisogni per i dolci e gli spuntini, con una tendenza aumentata ad uno stile di vita sedentario durante la pandemia. La mancanza di sonno, di sforzo finanziario, di ansia e di mancanza di accesso agli ospedali ed alle farmacie, può accentuare la difficoltà di questi pazienti con il loro controllo glycemic.

Molti dei documenti esaminati qui provenivano da Europa e dalla Spagna, che hanno avute un lockdown molto rigoroso. I risultati possono quindi variare fra i paesi.

A nostra conoscenza, questo esame presenta la prima generalità dell'impatto del lockdown COVID-19 sui valori glycemic dei pazienti di T2D e di T1D.„

Ulteriore analisi di altri risultati è necessaria, quali i cambiamenti nello stile di vita, nella disponibilità delle risorse sanitarie e nell'associazione con una posizione paziente come pure le tendenze temporali.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, September 13). Lockdown COVID-19 collegato a controllo glycemic migliore in diabete di tipo 1. News-Medical. Retrieved on December 01, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210913/COVID-19-lockdown-linked-to-improved-glycemic-control-in-type-1-diabetes.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Lockdown COVID-19 collegato a controllo glycemic migliore in diabete di tipo 1". News-Medical. 01 December 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210913/COVID-19-lockdown-linked-to-improved-glycemic-control-in-type-1-diabetes.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Lockdown COVID-19 collegato a controllo glycemic migliore in diabete di tipo 1". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210913/COVID-19-lockdown-linked-to-improved-glycemic-control-in-type-1-diabetes.aspx. (accessed December 01, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. Lockdown COVID-19 collegato a controllo glycemic migliore in diabete di tipo 1. News-Medical, viewed 01 December 2021, https://www.news-medical.net/news/20210913/COVID-19-lockdown-linked-to-improved-glycemic-control-in-type-1-diabetes.aspx.