Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Complicazioni di gravidanza con COVID-19

Un nuovo articolo importante pubblicato nel giornale clinico della medicina discute la gravidanza complicata con la malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus. Questo articolo prevede una generalità di che cosa corrente è conosciuto circa questi circostanza e raccomandazioni correnti.

COVID-19, che è causato dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, in primo luogo è emerso a Wuhan, Cina alla fine del 2019. Da allora, SARS-CoV-2 ha infettato oltre 226 milioni mondiali ed ha causato le morti oltre di 4,6 milioni.

Studio: COVID-19 nella gravidanza. Credito di immagine: Natalia Deriabina/Shutterstock.com

Fattori di rischio

La gravidanza è considerata uno stato ad alto rischio per COVID-19. Le donne incinte sono più probabili avere un'infezione asintomatica, che compone 75% delle infezioni durante questo periodo. Anche fra quelle con i sintomi, la tosse e la febbre erano presenti in circa 40% dei casi, con la difficoltà e la mialgia respiranti che sono presenti in 21% e in 19% delle donne incinte, rispettivamente.

COVID-19 severo si presenta solitamente con l'infezione nella seconda metà della gravidanza, particolarmente verso la conclusione del secondo acetonide in avanti. Quelli al più grande rischio di COVID-19 severo includono le donne che hanno un indice di massa corporea alto-che-ideale (BMI), quelli sopra l'età di 35 e coloro che ha circostanze di fondo croniche.  

Le origini etniche nere, asiatiche e di minoranza (BAME) rinviano il loro rischio di non gravidanza in questa circostanza. Questo rischio aumentato è probabile il risultato delle disparità nella salubrità, sanità, stato sociale ed economico come pure potenzialmente carenza di vitamina D, secondo molti ricercatori. Le donne di colore, in particolare, erano al rischio maggior cinque volte di morte durante la gravidanza rispetto alle donne bianche, secondo le madri ed i bambini recenti: Diminuzione del rischio con le verifiche e le indagini confidenziali attraverso il Regno Unito (MBRRACE-UK).

Le implicazioni di queste osservazioni comprendono la collocazione della soglia più bassa separata per l'ospedalizzazione delle donne di BAME come pure le consultazioni più iniziali con gli specialisti di altri gruppi mentre si occupano di queste donne. In generale, la gravidanza dovrebbe essere un momento per formazione circa COVID-19 e le donne d'avvertimento di evitare una mora nell'assistenza medica di ricerca se avvertono i segni di qualche cosa oltre l'indisposizione.

Risultati nella gravidanza

Catturati insieme, 9% di tutte le ammissioni (ICU) dell'unità di cure intensive nel Regno Unito hanno consistito delle donne successive al parto incinte o immediate. Uno in 20 pazienti ospedalizzati incinti COVID-19 finalmente ha richiesto l'ammissione ad un ICU, così indicando che la gravidanza fosse associata con le più alte probabilità di 62% di questo evento confrontato alle donne non gravide. La gravidanza con COVID-19 aumenta il rischio di ventilazione dilagante di circa 90%,

Durante la seconda onda della pandemia COVID-19, una proporzione elevata delle donne incinte o successive al parto dell'età riproduttiva è stata ammessa al ICU. Dovrebbe essere notato che questa può essere una valutazione seguente di misura precauzionale delle esperienze cliniche acquisite durante la prima onda. A sostegno di questo, il tasso di mortalità materna era 2.2/100,000 gravidanze.

Durante questo tempo, la nascita prematura era più comune fra le donne incinte sintomatiche con COVID-19 che altre. Il rischio di consegna prima della gestazione di 32 settimane era quasi quattro volte più su rispetto alle donne incinte senza COVID-19. Prima di 37 settimane, il rischio di nascita prematura in donne incinte con COVID-19 era 1,9 volte più su.

La consegna prematura in circa 80% dei casi è dovuto intervento medico, come componente di un tipo di terapia materno progettato per migliorare il livello dell'ossigenazione della madre. Ciò che trova quindi dimostra che le donne incinte con COVID-19 severo dovrebbero essere curate soltanto negli impianti che possono gestire i neonati prematuri.

Prova diagnostica per COVID-19 nella gravidanza

I ricercatori dello studio corrente hanno concluso che tutte le prove necessarie per confermare la diagnosi principale di COVID-19 come pure altre circostanze implicate, dovrebbero essere effettuate, indipendentemente dallo stato incinto, mentre tengono altre spiegazioni possibili presente. La rappresentazione dovrebbe essere fatta una volta richiesta.

La sicurezza di varie prove della rappresentazione egualmente è stata fornita nello studio corrente, la scansione di tomografia (CT) automatizzata che comporta il più grande rischio alla madre. Il rischio di questa scansione è sotto forma di rischio aumentato di sviluppare il cancro al seno ad un certo punto, con 10 mGy di radiazione che è aumentata con circa un elevato rischio di 14%. Il rischio fetale sembra essere trascurabile.

Gestione

COVID-19 asintomatico e delicato richiede soltanto le cure domiciliari, dopo la valutazione del rischio per tromboembolismo venoso; tuttavia, l'isolamento dovrebbe essere affidato. Altri dovrebbero essere ospedalizzati ed isolati con cura pluridisciplinare.

Le terapie appropriate quale tocilizumab ed i corticosteroidi non dovrebbero essere negati a causa della gravidanza. I ricercatori notano quello malgrado l'autunno nella mortalità dei 28 giorni in ospedali fra le donne incinte durante la seconda onda, queste terapie soltanto sono stati usati in meno di 25% delle donne che avrebbero tratto giovamento altrimenti da loro, compreso coloro che era criticamente Illinois.

I corticosteroidi quale il dexamethasone sono stati trovati per essere molto utili nella diminuzione delle morti dovuto COVID-19 da 20% fra i pazienti dipendenti dall'ossigeno e da 33% fra quelli su ventilazione meccanica. La scelta sembra essere prednisolone orale o l'idrocortisone endovenosa nella gravidanza, dato che l'uno o l'altro di questi sia ripartito rapido e prontamente non attraversi la placenta.

Al contrario, il dexamethasone attraversa facilmente la placenta e l'alta esposizione cumulativa è stata collegata ai disordini di cognizione e delle aberrazioni sensitive nell'infanzia. Di conseguenza, questa droga è riservata allo scopo di migliorare la scadenza del polmone nel feto.

Cura postnatale

Tutti i dati disponibili continuano ad indicare che i bambini sono improbabili da ottenere COVID-19 dalle loro madri e che questi bambini non richiedono il ricovero ospedaliero dopo la nascita. Dato l'importanza del contatto e dell'allattamento al seno dell'interfaccia--interfaccia presto dopo la nascita in termini di suo ruolo nel miglioramento la salute mentale e del legame del madre-bambino, l'organizzazione mondiale della sanità promuove tenere l'elemento bivalente del madre-bambino insieme, indipendentemente dallo stato COVID-19, se possibile.

“I medici dovrebbero fungere da avvocati per le madri assicurando i soggiorni del bambino con la madre o quel tempo del contatto è facilitato se nella regolazione di ICU.„

Vaccinazione COVID-19 nella gravidanza

Il comitato misto per la vaccinazione e l'immunizzazione raccomanda la vaccinazione sia in donne incinte che non gravide. Nessuna prova indica tutto il meccanismo di danno per la madre o il feto in tutto la gravidanza e la lattazione.

Oltre 120.000 donne negli Stati Uniti hanno ricevuto un vaccino COVID-19 durante la gravidanza, con quasi 4.000 tali donne che riferiscono i risultati. Le tariffe degli eventi avversi di gravidanza quali l'aborto, i feti nati morti e le morti neonatali, la restrizione della crescita e le anomalie congenite non erano sopra le tariffe di sfondo, dicono gli scienziati.

I ricercatori chiariscono che i vaccini di Moderna o di Pfizer sono preferito dovuto gli estesi dati della sicurezza disponibili su questi vaccini. Il vaccino di AstraZeneca dovrebbe essere somministrato se la prima dose già è stata data con successo. gli anticorpi Vaccino-suscitati si trasformano il sangue dell'infante ed in latte materno, così proteggendo il bambino da SARS-CoV-2.

Conclusione

Mentre la maggior parte delle donne che contrattano COVID-19 durante la gravidanza avranno una malattia delicata o asintomatica, le donne restanti avranno un elevato rischio dell'ammissione di ICU, della ventilazione dilagante e della nascita prematura.  

Tutte le terapie disponibili dovrebbero essere usate come indicato, indipendentemente dalla gravidanza, come dovrebbero i vaccini. L'ammissione iniziale per quelle con i sintomi più delicati e la terapia pluridisciplinare sono chiave a migliorare i risultati in questo gruppo di pazienti.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, September 14). Complicazioni di gravidanza con COVID-19. News-Medical. Retrieved on September 20, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210914/Pregnancy-complications-with-COVID-19.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Complicazioni di gravidanza con COVID-19". News-Medical. 20 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210914/Pregnancy-complications-with-COVID-19.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Complicazioni di gravidanza con COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210914/Pregnancy-complications-with-COVID-19.aspx. (accessed September 20, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. Complicazioni di gravidanza con COVID-19. News-Medical, viewed 20 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210914/Pregnancy-complications-with-COVID-19.aspx.